giovedì 24 giugno 2021

La rivalità tra Stati Uniti e Cina ribolle in India mentre Trump visita

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (R) e il primo ministro indiano Narendra Modi salutano la folla durante il raduno ‘Namaste Trump’ allo stadio Sardar Patel a Motera, nella periferia di Ahmedabad, a febbraio 24, 2020.

Denaro Sharma | AFP | Getty Images

La rivalità tra i US e China sta suonando in India, dove il presidente americano Donald Trump si avvolgerà la sua visita di stato nel paese dell’Asia meridionale.

Gli esperti hanno detto che la prima visita di stato di Trump in India indica la crescente forza delle relazioni tra Washington e Nuova Delhi, in mezzo alla crescente influenza della Cina nel sud Asia. Come parte della sua visita di due giorni iniziata lunedì, Trump era a Nuova Delhi e Ahmedabad, la più grande città del Primo Ministro indiano di Narendra Modi lo stato di origine del Gujarat.

Il fatto che Trump abbia trovato il tempo per l’India in un anno elettorale è una grande vittoria per il paese dell’Asia meridionale, ha affermato Richard Rossow, consulente senior e presidente Wadhwani per gli studi politici USA-India presso il Center for Strategic and International Studies, un think tank con sede a Washington DC.

Il commercio USA-India “sta sfidando la gravità “e continua a crescere nonostante le barriere commerciali da entrambe le parti, ha detto Rossow alla CNBC.

” L’India sta scegliendo – anche se pone barriere commerciali – di acquistare di più dagli Stati Uniti in quelle settori in cui il governo indiano fa acquisti “, ha detto Rossow, riferendosi agli acquisti statali nei settori del gas e della difesa come esempi.

Un’area in cui l’India e gli Stati Uniti hanno intensificato la cooperazione è l’approvvigionamento della difesa. L’India ha recentemente approvato piani di acquisto 24 elicotteri militari del valore di $ 2,6 miliardi dalla società di difesa americana Lockheed Martin per la sua marina, , i media locali hanno riferito .

Il fornitore di difesa di lunga data dell’India è stata tradizionalmente la Russia. Ma negli ultimi anni, Nuova Delhi ha siglato sempre più accordi di difesa con Washington, con acquisti dagli Stati Uniti raggiungendo $ 11 miliardi da 2007, secondo Reuters.

L’India è stato uno dei primi cinque spesi militari in 2018, insieme a Stati Uniti, Cina, Arabia Saudita e Francia.

‘Tie that binds’

L’amministrazione Trump ha sostenuto l’uso del termine “Indo-Pacifico” piuttosto che “Asia Pacifico” in quanto cerca di bilanciare il crescente potere della Cina nella regione. La strategia indo-pacifica metterebbe l’India al centro del playbook.

“La Cina – almeno per quanto riguarda le relazioni di difesa e sicurezza – è il legame che ci lega”, ha detto. Rossow.

Anche se Washington ha cercato di coinvolgere l’India per un po ‘di tempo in relazione a stretti legami di sicurezza, New Delhi è stata lenta nel rispondere fino a poco tempo fa, ha detto Rossow, sottolineando che la Cina sta “giocando un ruolo più attivo in tutta l’Asia meridionale e la regione dell’Oceano Indiano “. La marina cinese è stata anche un operatore attivo nella regione dell’Oceano Indiano e ha inviato sottomarini nella regione, ha aggiunto.

E l’India sta iniziando a sentire il calore come Pechino non ha solo instaurato forti relazioni con Sri Lanka, Pakistan, Nepal, Bangladesh e Maldive , ma l’economia e le forze armate cinesi sono anche più grandi dell’India, ha affermato. .

Prendere le parti

Come molti paesi, l’India si trova intrappolata tra le due maggiori economie del mondo.

Uno l’area che la rivalità USA-Cina sta giocando è nell’area della tecnologia , dove entrambi i paesi sono in lizza per essere il leader nel 5G – la prossima generazione reti mobili che promettono spee di dati superveloci ds.

Il concorso potrebbe anche creare ciò che ora è stato soprannominato il “ splinternet “- un futuro in cui Internet è frammentato, governato da regolamenti separati e gestito da diversi servizi.

” Il mondo della tecnologia, Internet stesso sta iniziando a criticare “, ha dichiarato Jayant Sinha, comitato permanente per le finanze in parlamento, presidente ed ex ministro indiano per le finanze e l’aviazione.

” L’India ha bisogno di decidere da che parte sta “, Sinha ha detto a Tanvir Gill della CNBC.

Ha riconosciuto che gli Stati Uniti stanno mettendo” un sacco di pressioni “su altri paesi affinché” seguano il suo percorso, non quello cinese “, ma vi sono altre considerazioni in quanto sia Washington che Pechino hanno effettuato ingenti investimenti tecnologici in India.

As India costruisce il proprio ecosistema tecnologico, la nazione dell’Asia meridionale deve anche “navigare tra questi due poli che stanno rapidamente iniziando a emergere”, ha detto Sinha.

Articolo originale di CNBC