lunedì 01 marzo 2021

La seconda ondata di infezioni da coronavirus potrebbe causare un disastro economico peggiore, avvertono gli esperti

L’economia statunitense ha subito una perdita sostanziale a causa di un arresto a livello nazionale. Ad aprile 29, l’Ufficio di analisi economica ha riferito che il prodotto interno lordo si è ridotto del 4,8% nel primo trimestre, il più basso è stato dal peggiore dei 2008 crisi finanziaria. In parte è dovuto a un forte calo del 7,6% della spesa per consumi, che rappresenta circa i due terzi del PIL totale.

Sebbene la maggior parte degli Stati Uniti rimanga bloccata, gli stati tra cui la Georgia hanno iniziato a riaprire Aprile 24. Le linee guida statali per la riapertura differiscono ampiamente, ma una differenza chiave sta nel settore che si aprirà per primo e nella velocità del processo. Stati con un impatto minore come lo Iowa hanno aperto contemporaneamente ristoranti, centri fitness, centri commerciali e biblioteche con una capacità 50% il 1 ° maggio.

“Noi hanno stati diversi in luoghi molto diversi dell’epidemia di Covid e con stesse risposte di sanità pubblica “, ha dichiarato Jonathan Parker, professore di finanza al MIT,” quindi è pazzesco pensare che possiamo riaccendere la luce nazionale e riaprire l’economia a livello nazionale dato che si trovano tutti in luoghi diversi. “

Non vi è alcuna garanzia che una riapertura anticipata possa garantire una ripresa economica positiva. Anche se le imprese aprono, i consumatori potrebbero non sentirsi sicuri di avventurarsi. Un recente studio ha rivelato che oltre i due terzi degli americani intervistati eviteranno attivamente i luoghi pubblici fino alla fine dei blocchi. Gli esperti temono anche la possibilità di una seconda ondata di infezioni che può arrestare nuovamente l’economia.

“Se colpisce una seconda ondata di infezioni, usciremo da una brutta chiusura del PIL con un alto tasso di disoccupazione e un rapporto debito / PIL maggiore del 100% e deficit previsti per quest’anno sono già $ 5, 000 per famiglia americana “secondo Parker. “Una seconda ondata di infezioni sarebbe, penso che un disastro economico ancora più grave di quello attuale.”

Nessuno degli stati ha avuto un calo di due settimane nel numero dei casi, come raccomandato dalle linee guida federali prima della riapertura. Gli Stati Uniti hanno riportato il giorno più mortale per i pazienti con coronavirus il 1 ° maggio, lo stesso giorno 14 gli stati hanno iniziato a riaprire.

Articolo originale di Cnbc.com