venerdì 18 giugno 2021

La startup giapponese ispace porterà sulla Luna la tecnologia canadese e degli Emirati Arabi Uniti

La startup giapponese ispace ha annunciato che consegnerà sulla Luna carichi utili lunari dal Canada e dagli Emirati Arabi Uniti. La missione, impostata per 2022, si basa su un lander Hakuto-R e razzi SpaceX Falcon 9. Sarà la prima missione lunare degli Emirati Arabi Uniti e il primo viaggio sulla Luna da parte di una compagnia privata giapponese.

In base a un contratto con Il Centro Spaziale Mohammed Bin Rashid di Dubai, ispace consegnerà un rover 22 con intelligenza artificiale chiamato Rashid sulla superficie lunare. Equipaggiato con un computer di volo dei servizi spaziali di controllo missione, Rashid esplorerà e identificherà le aree sulla Luna.

Rashid sarà accompagnato da tecnologia di tre società canadesi private, Mission Control Space Services, Canadensys e NGC. Queste società hanno tutte missioni scientifiche separate e sono finanziate tramite il programma di dimostrazione delle capacità del CSA, parte del programma Lunar Exploration Accelerator da $ 150 milioni di dollari dell’agenzia .

ispace dice che porterà le telecamere nel suo viaggio lunare, non solo per catturare il viaggio, ma per dimostrare un programma di volo autonomo dall’NGC. Durante la missione lunare, ispace fornirà comunicazioni e alimentazione per Rashid e altri dispositivi.

Una volta che ispace avrà completato il suo 2022, si preparerà per una 2023 missione lunare con un’agenzia di esplorazione aerospaziale giapponese delle dimensioni di una palla da baseball (JAXA) rover. Il rover rotondo girerà intorno alla superficie lunare per scattare foto, fare video e raccogliere campioni.

Fonte: ispace tramite Japan Times, TechCrunch