Entra in contatto con noi

Mercati americani

L'Australia spende 2 miliardi di dollari per gli elicotteri Black Hawk

Pubblicato

il

Per notizie commerciali ed economiche più nitide e approfondite, iscriviti a Il vantaggio quotidiano notiziario. È completamente gratuito e ti garantiamo che imparerai qualcosa di nuovo ogni giorno.

Facendo fronte alla Cina, l’Australia potrebbe fare della Francia un nemico.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

L’Australia ha confermato mercoledì che stava procedendo con l’acquisto di 40 elicotteri Black Hawk da Lockheed Martin. L’ordine segnala il passaggio dagli elicotteri di fabbricazione francese a quelli di fabbricazione americana, poiché in precedenza l’esercito australiano si affidava agli elicotteri Taipan di Airbus.

Un uccello in mano

Questa non è la prima volta che l’Australia ha scaricato un fornitore di difesa francese. Nel 2021 il Land Down Under ha deciso di aver bisogno di un nuovo partner per andare sott’acqua e ha abbandonato un contratto da 50 miliardi di euro con il fornitore francese di sottomarini Naval Group. La mossa è arrivata poco dopo che l’Australia ha stretto un accordo diplomatico con gli Stati Uniti e il Regno Unito – chiamato AUKUS – volto a incoraggiare i tre paesi a condividere tecnologie avanzate, un patto che includeva sottomarini nucleari. Il sottotesto del patto era chiaro: i tre paesi si stavano unendo per contrastare l’espansione della forza militare e dell’ambizione della Cina.

Come se l’orgoglio della Francia non fosse già abbastanza ferito, l’accordo ha anche richiamato l’attenzione su una serie di problemi tecnici che circondano gli elicotteri Taipan:

Advertisement
  • L’Australia ha dovuto mettere a terra l’intera flotta nel 2019 quando ha riscontrato un problema con le pale del rotore di coda.
  • Inoltre, le porte sui Taipan non sono abbastanza grandi da consentire ai soldati di lasciare l’aereo mentre la torretta del cannone viene sparata, il che significa che per alcune missioni avresti bisogno di due elicotteri invece di uno solo. Non ideale!

Non sei tu, è moi: Il ministro della Difesa australiano Richard Marles ha affermato di aver dato alla Francia molti avvertimenti. “La cosa più importante qui è trattare con i francesi in modo onesto”, ha detto Marles a ABC News. Quando l’Australia ha strappato il suo contratto sottomarino nel 2021, l’allora ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian l’ha definita “una pugnalata alla schiena”. Almeno questa volta hanno visto arrivare il coltello.

Advertisement

Trending