martedì 15 giugno 2021

Le 7 migliori azioni per cavalcare il rally delle materie prime

Le materie prime sono roventi. Domanda e offerta sono fattori importanti nella determinazione dei prezzi delle materie prime. Ad esempio, un clima estremamente freddo significa una maggiore domanda di gas naturale e quindi prezzi più elevati. Anche i prezzi delle materie prime seguono tipicamente i livelli di inflazione. I mercati azionari sono stati nervosi nelle ultime settimane, in parte a causa delle aspettative di un aumento dell’inflazione.

Molti investitori considerano anche le materie prime come una copertura contro l’inflazione. Dato l’aumento del prezzo delle azioni di molti titoli di materie prime, anche gli operatori di mercato vogliono cavalcare l’onda. Pertanto, l’articolo di oggi introduce le sette migliori azioni da acquistare per partecipare al rally delle materie prime.

Potresti già sapere che le materie prime sono tipicamente divise in materie prime dure e morbide. Le materie prime includono le risorse naturali che vengono estratte o estratte dalla terra. Includono metalli come oro, argento, ferro e rame, nonché petrolio o gas naturale. D’altra parte, le materie prime morbide includono quelle che possono essere coltivate, raccolte o allevate. Gli esempi includono grano, mais, legname, caffè, bovini o maiali.

La ricerca su prodotti agricoli e azioni condotta da Hector O. Zapata della Louisiana State University mette in evidenza “la storia della I prezzi delle azioni e delle materie prime statunitensi sono stati caratterizzati da super cicli ricorrenti che durano diversi decenni … tutte le società agroalimentari statunitensi sono spesso considerate investimenti difensivi e azioni difensive (ovvero, azioni con un livello di rischio inferiore al mercato complessivo). materie prime e azioni. La ricerca accademica mostra inoltre che investendo in azioni di materie prime, futures o fondi negoziati in borsa (ETF), i partecipanti al mercato possono essere in grado di diminuire la volatilità di un portafoglio di tutte le azioni senza ridurre il rendimento atteso.

Nell’investire, la tendenza è tua amica. E la tendenza a lungo termine in molte materie prime sembra più alta. Con queste informazioni sulle materie prime, ecco le nostre sette azioni da acquistare a giugno.

  • Archer-Daniels- Midland (NYSE: ADM )
  • Bunge (NYSE: BG )
  • Global X Silver Miners ETF (NYSEARCA: SIL )
  • Invesco Optimum Yield Diversified Commodity Strategy No K-1 ETF (NASDAQ: PDBC )
  • Nutrien (NYSE: NTR )
  • VanEck Vectors Agribusiness ETF (NYSEARCA : MOO )
  • West Fraser Timber (NYSE: WFG )

Azioni da acquistare: Archer-Daniels-Midland (ADM)

52 – intervallo di settimane: $ 36. 30 – $ 68. 68
Rendimento da dividendi: 2. 21%

Archer-Daniels-Midland, con sede a Chicago, Illinois, è un importante trasformatore di semi oleosi, mais, grano e altri prodotti agricoli. I suoi prodotti finali includono olio vegetale e farina, dolcificanti di mais, farina, ingredienti per mangimi, etanolo e aromi naturali.

L’azienda ha annunciato Risultati del primo trimestre alla fine di aprile. I ricavi consolidati sono aumentati del 26. 2% anno su anno (su base annua) a $ 18. 89 miliardi. ADM ha registrato una crescita robusta in tutti i segmenti, ad eccezione delle attività di servizi agricoli e di semi oleosi in Sud America.

La crescita della linea di fondo è stata più impressionante con . 2% su base annua. L’utile netto di ADM, che era $ 391 milioni nel primo trimestre di un anno fa, è salito a $ 689 milioni o $ 783 milioni dopo le rettifiche. Allo stesso modo, l’utile diluito per azione (EPS) è balzato da 69 centesimi l’anno scorso a $ 1. 22 (o $ 1. 37 dopo le regolazioni) quest’anno. Inoltre, contanti ed equivalenti ammontavano a $ 5. 852 miliardi.

Il CEO Juan Luciano ha dichiarato: “Le nostre prospettive oggi sono ancora più ottimistiche di quelle che abbiamo condiviso all’inizio dell’anno. Prevediamo una crescita significativa degli utili su base annua in tutte e tre le nostre attività in 2021 e una crescita sostenibile continua negli anni a venire. “

Dall’inizio l’anno, lo stock ADM è tornato 33%. Il titolo è attualmente scambiato a 15. 27 x del suo consensus forward-to-earnings (P / E) e 0. 55 x il suo rapporto prezzo / vendite (P / S). La crescita della domanda di soft commodity dalla Cina ha fornito vento favorevole per le azioni. Dato il recente aumento del prezzo, le prese di profitto potrebbero essere dietro l’angolo. Pertanto, un potenziale calo verso $ 63 migliorerebbe il margine di sicurezza.

Bunge (BG)

52 – intervallo di settimane: $ 36. 93 – $ 92. 38
Dividendo resa: 2. 42%

Chesterfield, nel Missouri, Bunge ha la più grande capacità di lavorazione di semi oleosi a livello mondiale. L’azienda vende oli vegetali confezionati e altri prodotti alimentari e ingredienti.

Il gruppo ha pubblicato i dati del primo trimestre a maggio. La riga superiore è cresciuta di 41. 3% su base annua a $ 12. 961 miliardi. La linea di fondo è diventata nera quest’anno. Bunge, che ha riportato $ 184 milioni di perdita netta in un anno fa, ha mostrato un $ 831 milioni di utile netto nel primo trimestre di quest’anno. Inoltre, l’utile netto rettificato per azione diluita comune ha raggiunto $ 3. 13 nel primo trimestre contro $ 0. 91 un anno fa. Inoltre, la liquidità di fine trimestre e gli equivalenti si sono attestati a $ 226 milioni.

CEO Greg Heckman ha commentato: “Siamo ottimisti sul fatto che il contesto favorevole della domanda nel primo trimestre continuerà fino a 2021. ” Di conseguenza, la società ha rivisto la sua precedente guida su EPS rettificato per 2021. La direzione prevede ora di ottenere un EPS rettificato di circa $ 7. 50 per azione, rispetto a 2020 ha realizzato una cifra di $ 8. 30.

Finora in 2021, le quote sono aumentate 33%. I rapporti P / E delle azioni BG e gli attuali rapporti P / S sono 11. 76 xe 0. 29 x, rispettivamente. Negli ultimi mesi, l’attività agroalimentare di Bunge ha spinto in avanti i guadagni. Se ritieni che la tendenza possa continuare, dovresti considerare di acquistare in calo.

Azioni da acquistare: Global X Silver Miners ETF (SIL)

52 – intervallo di settimane: $ 31. 94 – $ 52. 87
Rendimento da dividendi: 1. 84%
Rapporto di spesa: 0. 65% o $ 65 su $ 10, 000 investimento annuo

La nostra prossima discussione c entra in un fondo negoziato in borsa (ETF). L’ETF Global X Silver Miners offre l’accesso a un’ampia gamma di società di estrazione dell’argento. Segue l’indice Solactive Global Silver Miners Total Return. Molte persone considerano l’oro e l’argento una riserva di valore e una copertura contro l’inflazione.

Le prime tre società dell’ETF sono Metalli preziosi Wheaton (NYSE: WPM ), Polymetal Internazionale (OTCMKTS: POYYF ) e Pan American Silver (NASDAQ: PAAS ), tenendo conto di circa 40% del fondo. Tutte e tre le società hanno avuto forti flussi di cassa negli ultimi mesi.

SIL può essere considerato come un gioco di leva sul prezzo dell’argento. Man mano che aumenta, i margini dei miner tendono a migliorare e i loro profitti aumentano. Lo stesso vale anche per i cercatori d’oro. Quando i prezzi dell’argento e dell’oro aumentano, gli investitori in genere diventano piuttosto ottimisti sui minatori.

Da inizio anno (YTD), il SIL è aumentato di circa il 5,6%. Credo che la corsa al rialzo dell’argento sia appena iniziata e che gli afflussi di capitale nelle azioni minerarie d’argento e d’argento potrebbero essere dietro l’angolo. Pertanto, gli investitori interessati potrebbero acquistare il fondo intorno a questi livelli.

Invesco Optimum Yield Diversified Strategia sulle materie prime No K-1 ETF (PDBC)

52 – intervallo di settimane: $ 12. 00 – $ 19. 74
Rendimento da dividendi: 0. 01%
Rapporto di spesa: 0. 56%

L’ETF Invesco Optimum Yield Diversified Commodity Strategy No K-1 investe in futures legati a materie prime e altri strumenti finanziari che forniscono accesso a un gruppo diversificato di materie prime.

PDBC mira a fornire una strategia di apprezzamento del capitale a lungo termine che superi la performance del DBIQ Optimum Yield Diversified Commodity Index Excess Return, un indice composto da contratti futures su 14 materie prime.

I future sul greggio WTI, benzina, NY Harbor ULSD e Brent Crude hanno le ponderazioni più alte, comprendenti più di 57% dei fondi. Oro, soia, mais, zucchero e trucco di grano 26% del fondo, mentre compongono rame, gas naturale, alluminio, zinco e argento il resto.

Come mostrano le ponderazioni di cui sopra, il fondo ha una significativa esposizione ai mercati dell’energia. Da quando i minimi si sono registrati a marzo 2020, i mercati energetici hanno avuto una spettacolare rimonta. Ad esempio, l’indice Dow Jones US Oil & Gas è tornato 34% nel passato 12 mesi. Nel frattempo, nelle ultime settimane, abbiamo assistito a massimi record per legname, rame e palladio. Anche i cereali, che sono ingredienti essenziali in molti prodotti alimentari, hanno subito un’azione esplosiva sui prezzi.

A seguito di queste tendenze rialziste, da inizio anno, il fondo è in rialzo 25%. È probabile una presa di profitto a breve termine. Gli investitori interessati troverebbero un valore migliore intorno ai $ 17. 50. Se ritieni che il potere d’acquisto del denaro diminuirà nei prossimi trimestri, allora PDBC deve essere nella tua lista della spesa.

Acquista: Nutrien (NTR)

52 – intervallo di settimane: $ 30. 56 – $ 62. 37
Rendimento da dividendi: 3 . 05%

Saskatchewan, Nutrien, con sede in Canada, è il più grande produttore di fertilizzanti al mondo per capacità. Sebbene l’obiettivo principale dell’azienda sia la potassa, produce anche gli altri due principali nutrienti per le colture, vale a dire azoto e fosfato.

Nutrien è anche il più grande rivenditore di prodotti agricoli negli Stati Uniti, che vende fertilizzanti, prodotti chimici per colture, semi e servizi direttamente ai clienti delle aziende agricole attraverso negozi fisici e piattaforme online.

A fine aprile, il gruppo ha annunciato i suoi guadagni del primo trimestre . La riga superiore è aumentata di 11% su base annua a $ 4. 658 miliardi. La linea di fondo, che era in rosso un anno fa (- $ 35, è diventato nero quest’anno ed è arrivato a $ 133 milioni. Inoltre, l’EPS diluito era 22 centesimi. Liquidità ed equivalenti ammontavano a $ 712 milioni.

Il CEO Mayo Schmidt ha commentato: “I nostri guadagni e i risultati del flusso di cassa libero evidenziano la forza di il nostro modello di business integrato, l’esecuzione di iniziative strategiche e la ripresa nei mercati agricoli globali. Nutrien ha registrato un primo trimestre record per la vendita al dettaglio e volumi e margini di fertilizzanti elevati. “

Nutrien ha raccolto per l’intero anno 2021 utile netto rettificato per azione e guida EBITDA rettificata a $ 2. 55 – $ 3. 25 per azione (contro $ 0. 81 nel 2020) e da $ 4,4 miliardi a $ 4,9 miliardi (contro $ 2. 891 miliardi in 2020), rispettivamente.

Dall’inizio dell’anno, lo stock è quasi aumentato 27%. Le azioni NTR vengono negoziate a 19. 65 x il loro consenso in avanti P / E. Inoltre, il rapporto P / S del titolo è pari a 1,6x. Un potenziale calo verso $ 55 migliorerebbe il margine di sicurezza. Se il mercato rialzista nel settore agricolo continua, questo nome di fertilizzanti leader continuerà a vedere nuovi massimi.

VanEck Vectors Agribusiness ETF (MOO)

52 – intervallo di settimane: $ 56. 78 – $ 95. 16
Rendimento da dividendi: 0. 91%
Rapporto di spesa : 0. 55%

The VanEck Vectors Agribusiness ETF fornisce esposizione a una vasta gamma di aziende coinvolte in prodotti chimici per l’agricoltura, salute degli animali, fertilizzanti, semi, attrezzature agricole, bestiame, commercio di prodotti agricoli e piantagioni – come grano, palme da olio, canna da zucchero, foglie di tabacco e viti.

MOO tiene traccia dell’indice MVIS Global Agribusiness e include 52 scorte. La cima 10 le partecipazioni costituiscono oltre 37% del patrimonio netto totale del fondo – circa 1,3 miliardi. Le cinque maggiori partecipazioni sono Zoetis (NYSE: ZTS ), Deere (NYSE : DE ), Bayer (OTCMKTS: BAYRY ), Idexx Laboratorie s (NASDAQ: IDXX ) e Nutrien.

YTD, il fondo è in rialzo 19%. Gli investitori interessati troverebbero un valore migliore intorno ai $ 85. Personalmente, mi piace la diversità del fondo e la qualità dei nomi detenuti in MOO.

Azioni da acquistare: West Fraser Timber (WFG)

52 – intervallo di settimane: $ 26. 93 – $ 91. 53
Dividendo resa: 0. 84%

Le nostre scorte finali provengono dal Canada. West Fraser Timber è un’azienda diversificata di prodotti in legno che produce legname, legno ingegnerizzato e altri prodotti tra cui pasta di legno, carta da giornale, trucioli di legno ed energia rinnovabile.

L’azienda ha più di 60 in Canada, Stati Uniti ed Europa ed è uno dei nomi di legname più importanti del Nord America. Molti InvestorPlace.com è probabile che i lettori sappiano che il legname ha avuto un aumento vertiginoso in 2021.

Il 6 maggio West Fraser Timber ha annunciato i risultati del primo trimestre. Le vendite sono aumentate a $ 2. 343 miliardi, in aumento 163% su base annua. I guadagni sono stati di $ 665 milioni, 73. 9 volte superiore rispetto all’anno precedente. Allo stesso modo, l’EPS diluito era di $ 6. 96, contro una perdita di 9 centesimi per azione nello stesso periodo di un anno fa. La liquidità e gli investimenti a breve termine si sono attestati a $ 1,4 miliardi contro $ 66 milioni un anno fa.

Nella conference call, il management era ottimista sulla domanda per il resto dell’anno. In effetti, negli ultimi mesi, il mercato immobiliare rovente e la carenza di legname sono stati tra i catalizzatori dietro i guadagni nelle quote di legname.

YTD, le azioni sono aumentate di circa 12%. I rapporti P / E e P / S in avanti sono 3. 06 e 0. 95, rispettivamente. I potenziali investitori potrebbero prendere in considerazione l’acquisto di azioni WFG intorno a questi livelli.

Alla data di pubblicazione,

(Articolo proveniente da Fonte Americana)