venerdì 30 ottobre 2020

Le azioni AbbVie hanno un dividendo elevato ed un prezzo irrisorio

Le azioni AbbVie sono a basso costo economiche e nello stesso tempo un rendimento da dividendi molto interessante.

Inoltre, le prospettive di crescita di questa azienda farmaceutica sono elevate, ora che il suo acquisto di Allergan è chiuso.

Ad esempio, il titolo viene scambiato con un rapporto di utili a termine di appena 9,2 volte gli utili previsti per il 2020. È ancora più basso con 2021 prospettive di guadagno.

Inoltre, il dividendo annuale di $ 4,72 per azione è molto interessante per la maggior parte degli investitori per diversi motivi. Per uno, il rendimento da dividendi per il titolo ABBV è molto più elevato del titolo medio.

In secondo luogo, è probabile che il dividendo continui a crescere a un buon ritmo. Ad esempio, il 17 giugno AbbVie ha dichiarato per la terza volta un dividendo trimestrale di $ 1,18. Dopo il quarto dividendo trimestrale a questo ritmo, sospetto che la società aumenterà il dividendo nel quarto trimestre. Secondo Seeking Alpha, AbbVie ha registrato un tasso di crescita dei dividendi del 20,86% annuo su base composta.

Infine, il dividendo è ancora ben coperto dagli utili della società. Ad esempio, la ricerca del sondaggio Alpha di 15 stime degli analisti del 2020 è di $ 10,46 per azione. Ma il tasso di dividendo in questo momento è di $ 4,72. Quindi il dividendo è coperto per oltre il 100% dagli utili.

Perché AbbVie Stock è così economico?

Il principale motore di entrate di AbbVie, fino alla recente acquisizione di Allergan, era Humira, un farmaco contro l’artrite reumatoide. Agisce anche come farmaco antinfiammatorio per altre condizioni tra cui la malattia di Crohn, la psoriasi, la colite ulcerosa, ecc. È il farmaco più venduto al mondo.

Ma adalimubab, l’attuale nome del farmaco, è diventato fuori brevetto nel 2016. Recentemente, sono diventate disponibili versioni generiche del farmaco.

Il problema per AbbVie è che fino al primo trimestre 2020 Humira rappresentava il 54,5% delle sue entrate. AbbVie ha dichiarato che le vendite del primo trimestre sono state di $ 8,619 miliardi, in crescita del 10,7% su base annua. Ma le vendite di Humira sono state di $ 4.703 miliardi, in crescita del 6,4%.

Questa è la ragione più probabile della bassa valutazione di AbbVie. Fa troppo affidamento su un farmaco e quel farmaco è ora fuori brevetto. Il mercato presume che i farmaci generici alla fine supereranno quel flusso di entrate per AbbVie. Ma le cose non sono così brutte.