mercoledì 27 gennaio 2021

Le azioni Moderna in gran spolvero. La società però dovrebbe temere i competitors

Moderna sta vivendo il sogno che la maggior parte delle biotecnologie aspira a realizzare.

Alla fine del 2018, l’azienda ha realizzato quella che all’epoca era la più grande offerta pubblica iniziale (IPO) nella storia delle biotecnologie. La sua tecnologia di messaggistica RNA ha catturato l’immaginazione – e i libri tascabili – degli investitori.

Quest’anno, Moderna è emersa come leader di spicco nella corsa allo sviluppo di un vaccino per il COVID-19. Fu persino nominato dalla Casa Bianca come uno dei cinque produttori di droga per ricevere il maggiore sostegno federale, insieme a diverse società farmaceutiche molto più grandi.

Ma rimane un rischio significativo che il sogno di Moderna possa trasformarsi in un incubo. Esistono due potenziali scenari da incubo per la biotecnologia. E uno di loro potrebbe benissimo diventare una realtà.

Il peggior incubo di Moderna

È facile capire quale sia il peggior incubo di Moderna (MRNA) . Se il candidato al vaccino COVID-19 dell’azienda si rivela inefficace nel prevenire l’infezione da parte del nuovo coronavirus o, peggio ancora, non sicuro, i grandi guadagni ottenuti dal lo stock di biotecnologie nel 2020 sarebbe evaporato.

Finora, tuttavia, non c’è motivo di aspettarsi che questo scenario peggiore accada. Lo studio clinico di fase 1 di Moderna sulla valutazione del candidato vaccino COVID-19 mRNA-1273 è andato bene. La biotecnologia ha riferito di incoraggiare la produzione di anticorpi leganti e anticorpi neutralizzanti. Mentre ci sono stati alcuni eventi avversi, sono stati rapidamente risolti.

Lo studio di fase 2 della società sull’mRNA-1273 è attualmente in corso. Moderna ha dosato i primi partecipanti a questo studio a fine maggio. I risultati preliminari non sono ancora disponibili, ma ciò non rallenta la biotecnologia. Moderna ha ricevuto il via libera dalla FDA all’inizio di questo mese per iniziare uno studio di fase 3 a luglio se non ci sono bandiere rosse con i dati della fase 2.

Naturalmente, è ancora possibile che possano sorgere seri problemi per il candidato al vaccino COVID-19 di Moderna. L’approccio dell’azienda è diverso dallo sviluppo di vaccini tradizionali, aumentando potenzialmente il rischio di problemi. Ma c’è motivo di essere cautamente ottimisti sul fatto che Moderna sarà in grado di evitare il suo peggior incubo.

Un secondo incubo ancora più pericoloso

Potrebbe essere una storia diversa per il secondo peggior incubo della biotecnologia. Qual è questo altro scenario negativo per Moderna? La compagnia potrebbe raggiungere il successo con il suo vaccino COVID-19, ma anche molti altri grandi rivali.

Potresti chiederti perché questo sarebbe problematico per Moderna. Dopotutto, con la maggior parte degli 8 miliardi di persone nel mondo che hanno probabilmente bisogno di vaccinazioni contro il nuovo coronavirus, il mercato dovrebbe essere abbastanza grande da supportare più vaccini COVID-19.

Il problema si riduce ai prezzi. Se Moderna è l’unico farmacista a lanciare con successo un vaccino COVID-19, sarà in grado di nominarne sostanzialmente il prezzo. Tuttavia, se anche altre aziende hanno successo, la dinamica dei prezzi cambierà radicalmente.

Johnson & Johnson (JNJ) ha già lasciato intendere che potrebbe costare il suo vaccino COVID-19 a $ 10 per dose se tutto va bene. In confronto, il prezzo per dose per i vaccini antinfluenzali può essere quattro o cinque volte tale livello.

Moderna non è l’unica azienda focalizzata sullo sviluppo di un Vaccino contro il coronavirus dell’mRNA . Pfizer (PFE) unito a BioNTech (BNTX) a marzo sullo sviluppo di BNT162. John Young, Chief Business Officer di Pfizer, ha recentemente dichiarato che “non si pensa al ROI [return on investment] nel nostro lavoro su COVID-19”. Ha detto: “Francamente, il mondo ha bisogno di un vaccino sicuro ed efficace” e che la priorità di Pfizer è “fare la nostra parte nel portare avanti vaccini e trattamenti di cui il mondo ha bisogno in questo momento.”

I commenti di Young potrebbero semplicemente riflettere che Pfizer non ha riflettuto a fondo sui potenziali prezzi per il vaccino COVID-19 che sta sviluppando con BioNTech. Tuttavia, leggendo tra le righe, sembra che sia Pfizer che J&J vogliano evitare i prezzi dei loro vaccini COVID-19 a prezzi elevati che genererebbero molte controversie.

La linea di fondo è che se J&J e Pfizer sono in grado di commercializzare i vaccini COVID-19, potrebbe significare che Moderna potrebbe guadagnare decine di miliardi di dollari in meno di quanto potrebbe fare se il le grandi aziende farmaceutiche non hanno successo. La valutazione di Moderna si basa sul raggiungimento di un enorme successo commerciale con mRNA-1273.

Controllo di realtà

Il secondo peggior incubo di Moderna potrebbe diventare realtà? Assolutamente. Pfizer e BioNTech non sono troppo indietro rispetto a Moderna nei loro test clinici su BNT162. J&J prevede di portare il suo vaccino COVID-19 ai test clinici alla fine di luglio .

Tuttavia, questo scenario da incubo probabilmente non è così spaventoso come potrebbe sembrare a prima vista. Supponiamo che Moderna lanci il suo vaccino COVID-19 e debba essere valutato a $ 10 per dose per essere competitivo. Se la società può vendere 1 miliardo di dosi all’anno, si tratta di $ 10 miliardi di entrate annue, più che sufficienti per giustificare l’attuale capitalizzazione di mercato di Moderna di circa $ 25 miliardi.

Il problema principale è che questi livelli non danno a Moderna una pista di crescita quasi uguale a quella che avrebbe se i prezzi del suo vaccino COVID-19 fossero più alti – o se potrebbe ottenere una maggiore quota di mercato con un minor numero di concorrenti in competizione. Ma se l’mRNA-1273 si rivela sicuro ed efficace, le azioni di Moderna salteranno sicuramente molto più in alto, indipendentemente da ciò che accade con i candidati degli altri produttori di droga. Dovremmo sapere nei prossimi mesi se il sogno della biotecnologia sopravviverà.