Entra in contatto con noi

Mercati americani

Le migliori azioni sotto i 10 dollari per azione

Pubblicato

il

Le azioni scambiate al di sotto dei 10 dollari per azione rientrano in questo intervallo per alcuni motivi. Molte di loro sono aziende più piccole senza molta visibilità o riconoscimento, mentre altre sono aziende a bassa crescita in settori saturi.

Tuttavia, potresti anche trovare buone aziende che hanno visto il loro calo del prezzo delle azioni a causa di alcuni importanti catalizzatori nel loro settore o nella loro azienda. Altre sono nuove aziende o startup che stanno appena decollando con la speranza di raggiungere una crescita multi-bagger.

Gli investitori in genere cercano gli ultimi due: un buon valore pronto a crescere o un titolo in crescita che sta cercando di decollare. Tuttavia, per ogni Nvidia (NASDAQ: NVDA), che veniva scambiata sotto i 10 dollari per azione solo sette anni fa, ci sono diversi titoli che non vanno mai da nessuna parte né vengono acquisiti. Pertanto, non è certamente un compito facile trovare i vincitori prima che diventino vincitori.

Tuttavia, ecco due titoli al di sotto dei 10 dollari per azione che vale la pena tenere d’occhio. Uno è un titolo in crisi che sembra pronto a riprendersi, mentre l’altro è una startup con un potenziale di crescita significativo.

Advertisement

1 . Scoperta della Warner Bros

Scoperta della Warner Bros (NASDAQ:WBD) è un conglomerato mediatico formatosi lo scorso anno quando AT&T (NYSE:T) ha scorporato WarnerMedia e si è unita a Discovery per formare una nuova società. È stato un percorso accidentato da quando la società è stata quotata in borsa nell’aprile 2022, aprendo a circa 24 dollari per azione.

Il titolo ha debuttato in un momento in cui l’inflazione stava iniziando a decollare, i tassi di interesse cominciavano a salire e un mercato ribassista era in pieno svolgimento. Un anno dopo si trattava di uno sciopero degli scrittori. Circa 18 mesi dopo la sua IPO, Warner Bros. Discovery viene scambiata sotto i 10 dollari per azione a circa 9,80 dollari.

Tuttavia, ci sono buone ragioni per credere che questa società, che possiede Warner Bros. Studios, reti televisive come CNN, TNT e TBS e reti di streaming direct-to-consumer come Max e Discovery+, si riprenderà. Oltre alle questioni di mercato sopra indicate, Warner Bros. Discovery si è occupata anche di questioni di integrazione e dell’elevato debito derivante dalla fusione.

Lo scorso trimestre ha annunciato di aver effettuato significative riduzioni dei costi e di aver ripagato circa 1,6 miliardi di dollari dei suoi quasi 50 miliardi di debito. Alla fine del secondo trimestre, aveva 1,7 miliardi di dollari di free cash flow e 3,1 miliardi di dollari di liquidità, che utilizzerà per ripagare il debito e investire nella crescita. La società aveva un indebitamento netto di 4,6x dopo il secondo trimestre e intende raggiungere un indebitamento di 4x alla fine del 2023 e un indebitamento da 2,5 a 3x alla fine del 2024.

Advertisement

Sapete in quali titoli nascosti stanno investendo in questo momento i principali hedge fund e gli investitori istituzionali? Clicca qui per scoprirlo.

La società ha registrato guadagni in termini di ricavi nel trimestre, anche se ha registrato una perdita netta dovuta a 1,6 miliardi di dollari di ammortamenti al lordo delle imposte. Considerati tutti i venti contrari che la società ha dovuto affrontare, è sulla strada giusta e dovrebbe tornare presto alla redditività con la fine dello sciopero degli scrittori e il pagamento del debito.

2. Digitale applicata

Digitale applicata (NASDAQ:APLD) è una startup da tenere d’occhio. Il prezzo delle azioni è aumentato di circa il 160% da inizio anno a 4,80 dollari per azione al 25 ottobre, ma era aumentato di oltre 10 dollari per azione a fine luglio prima di tornare a scendere. Si tratta di un titolo volatile, ma ha un grande potenziale di crescita in un settore ad alta crescita.

L’azienda gestisce data center per il settore dell’informatica ad alte prestazioni, concentrandosi su intelligenza artificiale (AI) e clienti di cloud computing attraverso la sua controllata Sai Computing. Quest’anno ha aperto un nuovo data center nel Nord Dakota e si prepara ad aprirne un altro in Texas nel quarto trimestre. Avrà tre data center quando verrà aperto quello nuovo.

Advertisement

I data center specificamente progettati e attrezzati per gestire requisiti di elaborazione IA più intensivi stanno appena iniziando ad emergere mentre la domanda di elaborazione IA cresce rapidamente. Applied Digital ha già firmato due importanti clienti quest’anno, uno per 460 milioni di dollari in 36 mesi e un altro per 180 milioni di dollari in 24 mesi, quindi è ben posizionato come uno dei primi promotori in questo spazio.

Nel primo trimestre dell’anno fiscale 2024, terminato il 31 agosto, Applied Digital ha generato ricavi per 36 milioni di dollari, con un aumento del 425% su base annua. Ha registrato una perdita netta di 9,6 milioni di dollari, ma un EBITDA rettificato di 10 milioni di dollari. Per l’intero anno fiscale 2024, si prevede una crescita esplosiva con ricavi totali compresi tra 385 e 405 milioni di dollari e un EBITDA rettificato compreso tra 195 e 205 milioni di dollari.

Gli analisti gli danno un obiettivo di prezzo di consenso di 15 dollari per azione, che rappresenterebbe un aumento del 210% rispetto al prezzo attuale. Questo è sicuramente un potenziale high flyer da tenere d’occhio.

Disclaimer: Tutti gli investimenti comportano rischi. In nessun modo questo articolo deve essere considerato come un consiglio di investimento o costituire una responsabilità per guadagni o perdite di investimento. Non si deve fare affidamento sulle informazioni contenute in questo rapporto per prendere decisioni di investimento. Tutti gli investitori devono condurre la propria due diligence e consultare i propri consulenti per gli investimenti nel prendere decisioni di trading.

Advertisement