giovedì 25 febbraio 2021

Le prime riforme di Draghi saranno giustizia civile e p.a., dice Codogno

AGI – La riforma della giustizia civile e della pubblica amministrazione sono le priorità che il governo guidato da Mario Draghi “dovrà affrontare nell’immediato per fare in modo che il Recovery plan sia efficace”. Fisco e welfare richiederanno interventi subito, per “tamponare” l’emergenza, e poi una revisione strutturale in un orizzonte di medio periodo, nell’arco dell’anno presumibilmente. Per Lorenzo Codogno, visiting professor alla London School of Economics, fondatore della società di consulenza Lc Macro Advisors ed ex capo-economista al ministero dell’Economia, sono questi i pilastri dell’agenda del nuovo esecutivo.

In assoluto, spiega Codogno in un colloquio con l’Agi, “la priorità da affrontare è sicuramente la pandemia perché bisognerà organizzare le vaccinazioni in maniera efficiente e veloce appena saranno disponibili le dosi. Poi ovviamente c’è il Recovery plan”. Secondo l’economista, bisognerà completare il Piano nazionale di ripresa e resilienza “in tempi molti rapidi, probabilmente entro la fine del mese. Stiamo parlando di un l

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo