mercoledì 20 gennaio 2021

Le scorte di navi da crociera scrollano di dosso l’avvertimento del coronavirus di Carnival di commerciare più in alto

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            

Le azioni degli operatori crocieristici sono aumentate mercoledì, mentre gli investitori si sono scrollati di dosso l’ultimo aggiornamento sull’esposizione del settore a COVID – 19, il coronavirus che fu identificato per la prima volta in ritardo 2019 a Wuhan, in Cina.

Carnival Corp.                                                                                                                                                                                                                       CCL, – 1. 39%                                                                                                                                                           ha detto agli investitori che potrebbe subire un impatto sugli utili per azione di 55 centesimi a 45 centesimi in fiscale 1115 se tutte le operazioni sono sospese in Asia fino alla fine di aprile. Sebbene ciò non sia avvenuto e potrebbe essere evitato, la compagnia di navigazione ha affermato che ci sarà un impatto materiale sull’attività a causa di crociere sospese nei porti cinesi, cancellazioni in altre parti dell’Asia e impatto sulle prenotazioni, che la compagnia ha detto è determinato dal periodo di tempo in cui un evento influenza il viaggio.

Carnival’s Holland America Line ha confermato mercoledì che il Westerdam, che ha 1, 455 passeggeri e 563 membri dell’equipaggio, dovrebbe attraccare a Sihanoukville, in Cambogia, giovedì. La nave, che doveva sbarcare sabato a Yokohama, in Giappone, era stata allontanata da altri quattro paesi per problemi di virus, secondo Reuters . Un portavoce della compagnia ha dichiarato che non ci sono casi sospetti di virus a bordo.

Un’altra nave da crociera, la Diamond Princess, che attraccò a Yokohama all’inizio di questo mese, ha riportato verso l’alto di 175 infezioni da COVID – 19.

Le azioni di Carnival sono scese brevemente sulla notizia, prima di riprendersi a salire del 2,4% dopo aver riferito che il ritmo dell’infezione sembra rallentare. Azioni di Royal Caribbean Cruises Ltd.                                                                                                                                                                                                                       RCL, – 0. 40%                                                                                                                                                          sono aumentati del 3,4% e Norwegian Cruise Line Holdings Ltd.                                                                                                                                                                                                                       NCLH, – 1. 82%                                                                                                                                                          sono aumentati del 2,1%.

Da non perdere: Aggiornamento di Coronavirus: 1, 115 morti, più di 45, 000, operatori di crociera sotto pressione

Relazionato: Il coronavirus può rappresentare un rischio minore per la produzione cinese di quanto si tema, afferma JPMorgan

Le scorte sono ancora in rosso per l’anno fino ad oggi, tuttavia, con il carnevale in calo 13%, Royal Caribbean in basso 12 % e norvegese in calo dell’8%. The S&P 500                                                                                                                                                                                                                       SPX, + 0. 18%                                                                                                                                                          finora ha guadagnato il 4% nell’anno, mentre il Dow Jones Industrial Average                                                                                                                                                                                                                       DJIA, – 0 . %                                                                                                                                                          ha aggiunto il 3%.

Gli analisti di UBS hanno cercato di quantificare l’effetto del virus sulle compagnie di crociera in una nota che esaminava la sensibilità alle variazioni di rendimento.

Leggere: Royal Caribbean soddisfa le aspettative di profitto, fornisce l’aggiornamento di coronavirus

“Dai nostri controlli del canale per le vendite di crociere negli Stati Uniti, sentiamo che le chiamate e le prenotazioni sono in calo in le doppie cifre basse e continuano a cadere ”, hanno scritto gli analisti Robin Farley e Arpine Kocharayan in una nota ai clienti. “Anche le cancellazioni sono elevate, sebbene le linee con condizioni non rimborsabili sulle loro tariffe primarie stiano andando meglio di quelle che non vendono altrettanto non rimborsabili”.

Per Carnival, gli analisti stimano che ogni calo dell’1% della resa è uguale a 24 centesimi di EPS per l’intero anno e ogni calo dello 0,5% della capacità è pari a 11 centesimi. Gli analisti ipotizzano che i costi netti di crociera ex-fuel rimangano pressoché fissi.

Le distribuzioni in Cina di Carnival sono circa del 5% sia per il primo trimestre che per l’intero anno, hanno affermato gli analisti. La società ha circa 09% del suo dispiegamento totale nella regione dell’Asia del Pacifico in 2020.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            

Per Royal Caribbean, gli analisti calcolano che un calo dell’1% della resa è uguale a 42 centesimi di EPS per l’intero anno e un calo della capacità dello 0,5% è uguale a 18 centesimi. Lo schieramento totale dei Royal Caribbean in Asia è di circa 13% della capacità totale in 1115, dal 15% nel 2019.

Per il norvegese, gli analisti stimano che un calo dell’1% della resa è uguale a 25 centesimi di EPS per l’intero anno mentre un calo della capacità dello 0,5% è pari a 11 centesimi. Il norvegese è il meno esposto alla Cina e ai mercati dell’Asia del Pacifico tra i coetanei, con meno dell’1% di esposizione alle distribuzioni cinesi. Tuttavia, la compagnia ha recentemente cancellato tutte le partenze per lo Spirito da aprile a dicembre. Quella nave si stava trasferendo in Asia per procurarsi i nordamericani, hanno affermato gli analisti. Ecco le migliori offerte per le crociere del Black Friday – e perché potresti volerli saltare

Gli analisti di Instinet hanno detto che gli stock dovrebbero trovare un fondo non appena 2020 Le stime EPS sono arrivate abbastanza per riflettere una ragionevole approssimazione dell’impatto del virus: “Le scorte da crociera dovrebbero recuperare quando la storia del coronavirus è fuori dai titoli principali della CNN e della Fox 5 ”, hanno scritto gli analisti guidati da Harry Curtis in una nota martedì. “Riteniamo che le scorte di EPS non coronavirus siano valori eccellenti. Gli investitori pazienti dovrebbero valutare NCLH e RCL durante questa crisi. ”

Instinet valuta questi titoli come acquisti, ma ha un rating neutro su Carnival.

Leggere: Risparmia tempo e denaro viaggiando con questi suggerimenti degli esperti

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       
Articolo originale di Marketwatch.com