lunedì 01 marzo 2021

Lo Stampede per i prestiti di emergenza sta schiacciando i finanziatori, mettendo a rischio milioni di piccole imprese. Ecco i passaggi per riparare il sistema

Segnaletica temporanea chiusa in un negozio nel distretto di Manhattan a seguito dello scoppio della coronavirus (COVID – 19), a New York City, Stati Uniti, marzo 15, 2020.

Jeenah Moon | Reuters

Il rilievo offerto ai sensi del Coronavirus, La legge sugli aiuti, gli aiuti e la sicurezza economica (CARES) è lenta, frammentaria e confusa. I ritardi stanno mettendo a rischio la chiusura di milioni di aziende, minacciando i loro dipendenti, i loro fornitori e le loro comunità. Questo ci sta mettendo tutti a rischio di una recessione più profonda.

Martedì scorso l’Amministrazione per le piccole imprese ha lanciato un portale per il ripristino di emergenza, ribadendo la promessa contenuta nel CARES Act: il primo round di aiuto sarebbe consegnato entro tre giorni. Non è arrivato.

Venerdì il governo degli Stati Uniti ha provato a lanciare $ 349 miliardi di programma di protezione dello stipendio nell’ambito della legge CARES. Il PPP viene gestito attraverso i sistemi bancari esistenti dei finanziatori della Small Business Administration. Alcune banche non erano pronte. Alcuni sono già inondati.

Bank of America ha confermato di aver ricevuto richieste da 177, piccole imprese per un totale di $ 30 6 miliardi di finanziamenti. Wells Fargo ha affermato che era in grado per la sua assegnazione nell’ambito del programma.

Nel frattempo, la rabbia per entrambi questi programmi si sta sviluppando nella comunità delle piccole imprese . Non ne conoscono nemmeno la metà. Man mano che il programma si sviluppa ulteriormente, è probabile che emergano più difetti. La legislazione confusa favorisce le aziende che hanno già rapporti con i finanziatori e esclude molte delle imprese più vulnerabili.

Le società più piccole, con meno di 50 dipendenti, hanno sopportato il peso della crisi iniziale, tagliando 90, 000 lavori a marzo, secondo un sondaggio ADP . Sono i ristoranti, le palestre e i negozi d’angolo. Avevano il minor numero di contanti – una media di 10 giorni vale, secondo JPMorgan Chase Istituto ricerca . Hanno dovuto licenziare i loro dipendenti, che spesso sono anche amici. Ora stanno guardando sgretolarsi il lavoro della loro vita .

Ed è probabile che questo aiuto lascerà fuori molti di loro.

Il gruppo Foundry ha trascorso centinaia di ore collettive questa settimana studiando questi programmi e comunicando gli aggiornamenti alle aziende nel suo portafoglio. Le banche che stanno implementando il programma non sono preparate e mancano di una guida di base da parte dell’SBA e del Tesoro sui dettagli chiave del processo di candidatura e del programma generale. La guida del tesoro è spesso in conflitto interno – per esempio, sulla questione se 1099 gli appaltatori possono essere conteggiati dalle società mentre calcolano i loro importi potenziali del prestito.

Le società che sono supportate da investitori professionali, con tutta l’esperienza , le risorse e le competenze che ciò comporta, hanno difficoltà a dare un senso alle opzioni disponibili per mantenere i dipendenti nelle buste paga poiché le aziende assorbono lo shock iniziale della chiusura.

Il programma di prestiti PPP richiede un chiarimento immediato e deve essere semplificato. Questa dovrebbe essere la prima priorità del nuovo zar di recupero del Coronavirus.

Il Congresso ha fatto la cosa giusta nel rendere perdonabili parti dei programmi di aiuto in modo che le imprese più vulnerabili non vengano ostacolate dal debito, ma i soldi stanziati dal Congresso li raggiungeranno in tempo? O, in molti casi, riuscirai a raggiungerli?

Queste attività sono la linfa vitale dell’America. E li stiamo abbandonando quasi completamente per affrontare questa crisi da soli. Gli aiuti intesi ad aiutare queste imprese non potranno accedervi se non prendiamo provvedimenti immediati per chiarire le regole, mettere in funzione la tecnologia e avviare una campagna coordinata nazionale per comunicare e supportare tutte le piccole imprese che necessitano help.

I passaggi per accelerare la guida

Ecco alcuni passi che la comunità imprenditoriale e il governo federale potrebbero prendere per accelerare l’aiuto, probabilmente senza approvare una nuova legislazione.

1. Istituire fondi di prestito individuali

Anticipando che gli aiuti federali si estenderebbero lentamente, stati, comunità e fondazioni hanno istituito i propri fondi di prestito , spesso con donazioni, crediti per atti di reinvestimento della comunità da istituti di credito locali e aiuto da gruppi di sviluppo economico locale. Ci sono più di 30 finora a livello nazionale, come questo a Louisville, Kentucky, che mira a inserire prestiti con interessi dello 0% nei conti bancari delle imprese con un numero inferiore a 06 dipendenti all’interno di un settimana. I fondi SBA potrebbero essere erogati a questi fondi di prestito, che hanno linee di comunicazione con le proprie comunità di piccole imprese – e possono agire molto più rapidamente della burocrazia federale.

“Siamo delusi la mancanza di una più ampia inclusione dei fondi di prestito comunitario nel PPP e speriamo di poter trovare un modo per essere partner per raggiungere tutti gli americani, le imprese e le organizzazioni non profit che non sono facilmente raggiungibili dalle istituzioni più grandi “, afferma Lisa Mensah, CEO di la Opportunity Finance Network, l’associazione delle istituzioni finanziarie per lo sviluppo della comunità, che sono coinvolte in alcuni dei nuovi fondi di prestito.

2. Esortare le grandi imprese a pagare i crediti più velocemente

Le grandi aziende che commercializzano le piccole imprese e utilizzano i loro servizi stanno iniziando intensificare, pagando i loro crediti più velocemente. La scorsa settimana una coalizione di aziende tecnologiche che servono il mercato delle piccole imprese: Allineabile, Fundbox, Gusto, Homebase, Womply, SmallBizDaily.com , Actual.Agency, Business.com E Small Business Edge: introdotta un’iniziativa chiamata # paytoday per sollecitare le grandi imprese pagano più velocemente.

Incoraggiamo un movimento nazionale attorno a questo. È nostro dovere civile rispettivo come individui e aziende fare tutto il possibile per sostenere le piccole imprese nelle nostre comunità.

3. Nomina un leader chiaro

Qualsiasi rivalità tra agenzie ostacola l’interpretazione delle regole e l’attuazione dei programmi. Questa è la gestione 101. La mobilitazione ha bisogno di un leader chiaro, che sarà ritenuto responsabile per assicurarsi che questi programmi da miliardi di dollari funzionino senza intoppi e in modo trasparente. Il presidente Donald Trump dovrebbe nominare immediatamente un leader di questo tipo per sovrintendere a questi programmi.

4. Fornire maggiore chiarezza

Il programma di prestiti PPP richiede un chiarimento immediato e deve essere semplificato. Questa dovrebbe essere la prima priorità del nuovo zar di recupero del Coronavirus.

5. Espandi il programma

Inoltre, il programma stesso deve essere ampliato. L’intento del programma è quello di salvare posti di lavoro e fornire un’ancora di salvezza alle imprese più colpite dal COVID – 16 crisi economica. Tuttavia, il modo in cui è strutturato quasi del tutto esclude aziende come ristoranti, strutture per il fitness e altre piccole imprese che non sono in grado di operare nella nostra attuale società di “rifugio sul posto”. Quelle aziende hanno chiuso settimane fa e hanno già licenziato dipendenti.

Queste aziende non sono in grado di accedere a parti chiave del programma relative al perdono dei prestiti: ad esempio, la capacità dei prestiti di essere perdonati sulla base di futuri obblighi sui salari non è possibile accedere se le aziende hanno già chiuso e licenziato le persone e non sono in grado di riaprire abbastanza rapidamente. Queste regole devono essere affrontate e aggiornate per consentire ad aziende come queste di beneficiare del programma man mano che si rialzano e funzionano di nuovo quando la società emerge dalle loro case.

Di più da Invest in You :
I prestiti per disastri della SBA e delle piccole imprese non hanno mai affrontato test come il coronavirus
Quarantena del coronavirus: i lavori mancanti potrebbero essere ‘schiaccianti’ dal punto di vista finanziario
Non lasciare che il panico guidi le tue decisioni di investimento. Ecco come ottenere una presa

Abbiamo bisogno che sopravvivano. E abbiamo bisogno che abbiano il capitale disponibile per reinserire i lavoratori che sono stati costretti a lasciar andare all’inizio della crisi.

Perché il Paese si riprenda, abbiamo bisogno di piccole imprese. Ogni piccola impresa che subisce o si restringe ha effetti a catena – dipendenti licenziati, affitti non pagati, contratti rotti – che collettivamente ci mettono più profondamente in un buco recessivo. Le piccole imprese sono la spina dorsale della nostra economia, il cuore delle nostre comunità e il centro della nostra strategia di ricostruzione. Il momento di agire per salvare queste imprese è adesso.

Seth Levine è un partner fondatore di Foundry Group, una società di venture capital da $ 2,5 miliardi con sede a Boulder, in Colorado. Elizabeth MacBride è la fondatrice di Times of Entrepreneurship, una pubblicazione dedicata agli imprenditori oltre la Silicon Valley.

ISCRIVITI: I soldi 101 è un corso di apprendimento di 8 settimane sulla libertà finanziaria, offerto settimanalmente nella tua casella di posta .

CHECK-OUT: Calcola quanto si potrebbe ottenere dai controlli dello stimolo del coronavirus via Cresci con ghiande + CNBC .

Divulgazione: NBCUniversal e Comcast Ventures sono investitori in Ghiande .

Articolo originale di CNBC