lunedì 19 aprile 2021

Lo stimolo del coronavirus negli Stati Uniti è andato ad alcuni operatori sanitari che hanno dovuto affrontare indagini penali

L’esterno del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti a Washington, DC.

Getty Images

Desideroso di sostenere il sistema sanitario durante la pandemia di coronavirus, il governo degli Stati Uniti il ​​mese scorso ha accelerato $ 30 miliardi di pagamenti di stimoli alla maggior parte degli operatori sanitari che hanno fatturato Medicare l’anno scorso.

Questa velocità ha portato il flusso dei soldi dei contribuenti ad alcune società e persone che affrontano indagini su frodi civili o penali, secondo gli avvocati della difesa e altri che rappresentano più di una dozzina di aziende e persone che affrontano tali indagini.

Le informazioni su tali pagamenti hanno suscitato indignazione tra alcuni democratici del Congresso, che affermano di evidenziare i problemi con la distribuzione dei fondi di stimolo.

“Ho un’enorme frustrazione per il modo in cui l’amministrazione Trump sta distribuendo questi dollari, e esempi come questi amplificano le conseguenze degli sforzi della Casa Bianca per limitare la trasparenza e la supervisione del muro di pietra”, il senatore Ron Wyden, membro della classifica Commissione Finanze del Senato, ha detto a Reuters.

Henry Connelly, un portavoce del portavoce della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi, ha aggiunto: “È allarmante vedere l’amministrazione Trump dare preziosi dollari ai contribuenti a entità senza scrupoli mentre così tanti ospedali e salute gli operatori sanitari in prima linea nella battaglia contro il coronavirus sono alla disperata ricerca di risorse. “

Il Dipartimento della sanità e dei servizi umani, che ha inviato i pagamenti, ha detto a Reuters che ha trasmesso fondi a tutti i medici fornitori che hanno presentato fatture in 2019 a Medicare, il programma federale di assicurazione sanitaria per anziani e disabili americani, a meno che non fossero già stati esclusi dalla partecipazione.

Ha rifiutato di rispondere alle critiche dell’ufficio di Wyden e Pelosi e non ha risposto alle domande specifiche di Reuters sui pagamenti.

Katherine Harris, portavoce dell’HHS Office of the Inspector General, ha dichiarato che il suo ufficio supervisiona il programma, ma ha rifiutato di commentare lo specifico d istribuzione di finanziamenti.

“Anche se non possiamo commentare specificamente qualsiasi lavoro diverso da quello che è stato annunciato pubblicamente, posso dirti che eseguiamo regolarmente revisioni dell’amministrazione dei programmi del dipartimento, compresa la distribuzione di finanziamenti “, ha affermato Harris.

Reuters non è stata in grado di determinare autonomamente quale parte dei pagamenti di incentivi è stata destinata a entità e individui coinvolti in azioni civili e penali con Medicare.

In un’e-mail ai destinatari del finanziamento vista da Reuters, HHS ha chiesto ai fornitori di firmare un lungo attestato che stabilisce che sono stati o tratteranno pazienti affetti da COVID – 19, la malattia causata dal nuovo coronavirus.

Se i fornitori non rispondono entro 30 giorni, HHS ha affermato che supporrà di aver accettato i termini e le condizioni del governo. In una dichiarazione affermava che “ha messo in atto meccanismi per recuperare fondi e affrontare attività fraudolente”.

I fondi provenivano da la legge CARES da $ 2,3 trilioni è stata approvata dal Congresso per attenuare il bilancio economico della pandemia, che ha ucciso più di 64, 000 Americani e buttati via 30 milioni di persone senza lavoro.

A differenza delle parti di quel pacchetto destinate ad aiutare le piccole imprese, che richiedevano alle aziende di richiederlo, parte del finanziamento dell’assistenza sanitaria è stato avviato dal Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti e è apparso come una sorpresa nei conti bancari di molti fornitori di servizi sanitari.

Reuters ha intervistato sei avvocati difensori e altri rappresentanti di più di una dozzina di operatori sanitari che hanno affrontato indagini civili o penali che hanno ricevuto denaro , compreso un medico di medicina del dolore che ha recentemente risolto un caso civile di sinistro, e un operatore di una struttura di residenza assistita che intende dichiararsi colpevole di frode sanitaria.

“La mano sinistra non sa cosa sta facendo la mano destra”, ha dichiarato Joel Hirschhorn, un avvocato che rappresenta il medico di medicina del dolore e l’operatore della struttura abitativa assistita.

Gli avvocati che hanno parlato con Reuters hanno rifiutato di identificare i loro clienti specifici, citando le regole di riservatezza.

Il deposito a sorpresa di fondi ha portato gli avvocati per cercare di avvisare i clienti di essere pronti a restituire il denaro.

“Non esiste una manna dal governo”, ha dichiarato Sam J. Louis, ex procuratore che ora è partner dello studio legale Holland & Knight, il cui lo studio legale ha lanciato un avviso ai clienti avvertendoli del potenziale rischio legale derivante dall’assunzione dei fondi.

Alcuni ex procuratori federali affermano che non sarebbe stato difficile per HHS eliminare questi prima i fornitori.

“Se i fornitori fraudolenti, condannati o indagati, ricevono i salvataggi CARES Act automaticamente, senza alcuna verifica, quindi vergogna per il governo”, ha affermato Paul Pelletier, un ex procuratore.

Tuttavia, gli avvocati della difesa hanno sottolineato che le persone accusate di crimini sono innocenti fino a prova contraria, e di solito non viene loro impedito di fatturare Medicare fino a quando non sono stati condannati per un reato. Le persone che si trovano ad affrontare spese sanitarie penali di solito concordano di interrompere la fatturazione di Medicare come condizione del loro legame, hanno aggiunto.

Un altro gruppo di professionisti idonei per le infusioni in denaro include medici che hanno perso le loro cure mediche licenze o licenze per prescrivere droghe che creano dipendenza, ha affermato Ron Chapman, un avvocato di Miami.

HHS ha rifiutato di dire quale parte del miliardo di dollari 30 è andata a fornitori che hanno dovuto affrontare indagini penali o civili.

Ha detto che ha distribuito fondi a più di 315, 000 organizzazioni di fatturazione dei fornitori che raggiungono oltre 1,5 milioni di operatori sanitari.

Nell’anno fiscale 2019, indagini condotte da l’ufficio dell’ispettore generale HHS ha portato a 747 azioni criminali e 684 azioni civili.

Articolo originale di CNBC