Entra in contatto con noi

Fisco

Mai più una bolletta senza canone rai se si continua di questo passo

Pubblicato

il

È cambiato il governo, è cambiata la legge: l’Esecutivo Meloni ha abbandonato un’agenda che prometteva di separare il pagamento RAI dalla bolletta della luce, che invece viene mantenuta per il 2023. Lo avrebbe previsto lo stesso ministro dell’Economia. Ciò nonostante si trattasse anche di una voce inclusa nel PNRR come emendamento alla guida dell’UE, intesa a rimuovere dal conto tutte le voci di spesa improprie.

Tariffa RAI sulla bolletta della luce

L’ordinanza sull’energia dell’aprile dello scorso anno, infatti, prevedeva “l‘adozione di provvedimenti normativi volti a separare il canone Rai dal 2023″. Pertanto, capire come si prevede di aggirare questa regola di dividere due cambiali non è obbligatorio in questo momento.

La motivazione del MEF si basa sulla conclusione che la pietra miliare del PNRR in esame era la necessità di tutelare la concorrenza nel mercato elettrico e che l’AGCM non ha riscontrato criticità legate al pagamento della tariffa Rai in fatturazione, purché come quando le voci della fattura sono trasparenti per gli utenti finali.

Un requisito che sembra essere stato soddisfatto

Pertanto, in risposta alle richieste del sindacato RAI di chiarire la destinazione del canone, il ministero avrebbe ricevuto garanzie al riguardo, anche alla luce dei quasi 2 miliardi di dollari l’anno che il “combinato vincente” stava generando per lo Stato relatori televisivi solo nel 2021. In effetti, la sfida dell’UE al diritto italiano non è tanto una questione di concorrenza quanto un vincolo per gli operatori: i fornitori di energia non devono applicare tariffe non legate al settore. mercato.

Advertisement

Pagamento ed esenzione del canone RAI

La tariffa RAI effettiva è di 90 euro all’anno e viene addebitata in rate di 9 euro al mese per 10 mesi dalla bolletta elettrica dei nuclei familiari con utenza elettrica residenziale. Per richiedere l’esenzione, ogni anno, tra dicembre e gennaio, è necessario inviare un apposito verbale al Tesoro, in cui si afferma che non sei il proprietario della televisione o che l’hai pagata tramite un altro utente.

Advertisement