martedì 22 giugno 2021

Mark Cuban: la riapertura del Texas “mostra più che vai”, le piccole imprese hanno bisogno di più aiuto per farlo in sicurezza

Mark Cuban ha dichiarato venerdì alla CNBC di ritenere che le piccole imprese in Texas debbano affrontare numerose sfide nel tentativo di riaprire in modo sicuro ed efficace durante la pandemia di coronavirus.

“Ci sono tutti questi problemi a valle che in realtà non sono ancora stati risolti e alle piccole imprese non è stato fornito il supporto di cui hanno bisogno per essere effettivamente aperti”, ha dichiarato il proprietario di Dallas Mavericks della NBA e investitore “Shark Tank”. “Penso che sia più spettacolo che via, ma vedremo cosa succede.”

I commenti di Cuban venerdì sono arrivati ​​quando l’ordine di soggiorno in Texas è scaduto e il governatore repubblicano Greg Abbott ha permesso a determinate aziende di ricominciare a operare con alcune restrizioni in atto. Cuban ha dichiarato di non “sentirsi male” nel revocare alcune restrizioni e ha pensato che consentire ad alcune aziende di operare “sia stata una buona cosa”.

Tuttavia, ha sottolineato che ci sono reali difficoltà per piccole imprese che potrebbero voler riaprire effettivamente. Ad esempio, ha affermato che le aziende opereranno con meno capacità e costi maggiori per conformarsi agli standard di sicurezza e di risanamento. “Hai a che fare con il tuo sistema HVAC? E la sterilizzazione? E lo smaltimento delle maschere o altre cose?” ha chiesto.

Cubano ha detto di essere preoccupato per i lavoratori che si affidano a mance, come i camerieri nei ristoranti. I ristoranti dello stato ora possono operare con una capacità non superiore al 25% pur avendo in atto pratiche igieniche maggiori. “A meno che il datore di lavoro non garantisca loro un tasso molto più elevato perché si avrà un numero ridotto di clienti, allora non vorranno tornare al lavoro”, ha detto, suggerendo che potrebbe essere necessario rimanere disoccupazione per motivi finanziari.

Il Texas ha pubblicato nuovi orientamenti sulle indennità di disoccupazione in risposta all’allentamento delle restrizioni, consentendo alle persone ad alto rischio di malattie gravi di Covid – 19, o vivere con persone ad alto rischio, per rimanere idonei anche se il loro datore di lavoro è di nuovo operativo. Inoltre, le persone che non hanno accesso alle cure dei bambini possono continuare a essere ammissibili, così come le persone che sono malate di Covid – 19 o che sono state in stretto contatto con qualcuno che è malato.

Cubano ha anche sollevato il problema del ritorno dei lavoratori che hanno una maggiore esposizione se devono ricominciare a utilizzare i mezzi pubblici, come gli autobus o, a Dallas area, il sistema di metropolitana leggera. “Ora stai aggiungendo un grosso carico al sistema ferroviario e stai aumentando il rischio di catturare Covid che ovviamente non andrà a beneficio della tua attività se ciò dovesse accadere.”

Il Texas aveva 28, 728 confermato casi di Covid – 19, secondo i dati della Johns Hopkins University di venerdì. Lo stato di giovedì ha riferito di più 1, 000 nuove infezioni, il suo più grande aumento di un giorno da aprile 10, secondo Houston Chronicle.

Angela Farley, CFO e COO di la Camera Regionale di Dallas, ha detto che i membri dell’organizzazione stavano adottando ciascuno il proprio approccio alle restrizioni allentate. Ha affermato che molte aziende del settore dei servizi professionali, ad esempio, che hanno avuto dipendenti che lavorano da casa in modo efficace hanno segnalato che continueranno a farlo. Alcuni hanno indicato che potrebbero iniziare a riportare alcune parti dei dipendenti in ufficio a metà maggio o 1 giugno, ha detto.

“Per i ristoranti, quello che abbiamo ascoltato aneddoticamente è che, se fossero già aperti e facessero qualcosa [orders], si stanno sicuramente aprendo. pronto ad andare oggi ed emozionato “, ha detto a CNBC in un’intervista. “Per i ristoranti completamente chiusi, è molto improbabile che riaprano al 25% perché non riescono a rompere anche a quell’importo. Non vale la pena riavviare fino a quando possono aprirsi a maggiore capacità “.

La Camera Regionale di Dallas ha circa 800 aziende come membri, che rappresentano circa 600, 000 dipendenti.

Farley ha affermato che la comunità imprenditoriale nell’area di Dallas-Forth Worth ha delle domande sulla responsabilità legale durante l’apertura di questa fase uno, ma l’attenzione principale è finora sulla capacità e la volontà dei dipendenti per tornare al posto di lavoro.

“Penso che non possiamo sottovalutare la psicologia di tutto questo”, ha detto Farley. Ha aggiunto che i dipendenti più anziani dovranno affrontare ostacoli al ritorno “, ma una mamma con bambini piccoli a casa è altrettanto vulnerabile. Avrà anche un ostacolo nel tornare al lavoro. I datori di lavoro dovranno essere veramente consapevoli ed essere flessibili. ”

Il Texas si unisce alla Georgia e al Tennessee come alcuni dei primi stati ad allentare le restrizioni commerciali relative al coronavirus. Ogni stato ha piani diversi su come iniziare a riaprire le proprie economie.

La settimana scorsa, il proprietario di un barbiere in Georgia ha detto alla CNBC che stava affrontando sfide logistiche alla riapertura, come no essere in grado di trovare mantelle monouso che i clienti possano indossare per farsi tagliare i capelli. “Questo non può succedere dall’oggi al domani”, ha dichiarato Diane Fall, proprietaria di Maxim Barbers a Decatur.

Negli Stati Uniti, quasi 1,1 milioni di persone sono state contagiate, quasi un terzo di tutte i casi nel mondo, secondo i dati di Johns Hopkins.

– Divulgazione: CNBC possiede l’esclusiva diritti di cavo off-network a “ Shark Tank ,” on di cui Mark Cuban è co-conduttore.

Articolo originale di CNBC