martedì 09 marzo 2021

Market mover: occhi puntati sull’effetto Draghi e sugli indici Pmi

AGI – L‘effetto Draghi’ sui mercati lunedì mattina e i Pmi, gli indici anticipatori di Germania, Francia e Europa a febbraio, previsti per venerdì 19 febbraio, sono i due principali market mover da tenere d’occhio.

I mercati hanno terminato in rialzo ma restano molto volatili. Le Borse lunedì resteranno chiuse a Wall Street per il President Day, e non apriranno prima di giovedì 18 febbraio in Cina per le festività del Nuovo anno lunare.

La loro prima preoccupazione sono soprattutto le varianti del Covid, che finora sono state tenute sotto controllo in Europa, Stati Uniti e Asia. La guardia dei governi sulle varianti comunque non si abbassa e Pechino ha introdotto severe restrizioni per fronteggiare la lunga festività del Capodanno lunare. In Cina nuovi lockdown sembrerebbero da escludere, anche se l’effetto dei movimenti durante le festività potranno essere verificati solo nei prossimi giorni.

Effetto Draghi: per spread ancora margini restringimento

Finora l’effetto Draghi ha aiutato Piazza Affari e ha fatto scendere lo spread sotto i 90 punti e il rendimento del Btp decennale al minimo storico dello 0,44%. L’impressione degli analisti è che a partire da domani, alla riapertura dei mercati, il nuovo governo farà ancora scendere lo spread.

“Almeno per un paio di mesi la luna di miele tra il mercato e Draghi è desti

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo