domenica 18 aprile 2021

Meno remoto, più agile: cosa vogliono i lavoratori dopo la pandemia 

AGI – Il percorso verso modalità più flessibili “non potrà essere abbandonato”: tre lavoratori su quattro desiderano proseguire (almeno in parte) il lavoro da remoto anche dopo la pandemia. Lo afferma il Work Trend Index, il rapporto di Microsoft che – grazie a interviste e un osservatori privilegiati come LinkedIn e Teams – analizza l’evoluzione degli ambienti di lavoro. L’ultima edizione, intitolata “The Next Great Disruption is Hybrid Work – Are We Ready?” ha particolare peso perché arriva nel corso di un’accelerazione (obbligata) senza precedenti.

Il digitale ci rende più umani?

I dati raccolti tramite Microsoft Teams e Outlook indicano una contrazione dei gruppi di lavoro. Nonostante le piattaforme collaborative, le mansioni sono state più frammentate. Ma si tratterebbe solo di uno scenario limite, con un parziale ritorno alle origini nell’era del “lavoro ibrido”. Senza faccia a faccia, non sorprende che il tempo trascorso nei meeting (digitali) è più che raddoppiato a livello globale. A febbraio 2021 sono state in

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo