venerdì 26 febbraio 2021

Mercati europei: l’attenzione rimane su pandemia e proteste

Sui i mercati pesano una ripresa economica dalla pandemia di coronavirus e le continue proteste globali contro il razzismo.

L’apertura instabile prevista per i mercati europei segna una divergenza rispetto alla tendenza ampiamente positiva registrata in Asia e le azioni statunitensi in Asia sono state scambiate principalmente in rialzo lunedì. I futures azionari statunitensi sono stati leggermente più positivi, dopo che i dati sui lavori statunitensi pubblicati venerdì hanno mostrato un balzo inaspettato, spronando speranze di una ripresa economica dalla pandemia di coronavirus.

A Piazza Affari e nel mondo

A Milano in evidenza le banche e le compagnie petrolifere. In particolare, Ubi Banca per la cui acquisizione Intesa Sanpaolo ha ricevuto preventiva autorizzazione da parte della BCE.

Anche le proteste globali contro il razzismo rimangono al centro dell’attenzione. La gente negli Stati Uniti e in tutto il mondo si è riunita domenica in importanti manifestazioni contro il razzismo e la violenza della polizia, segnando il 13 giorno consecutivo delle proteste dall’uccisione della polizia di George Floyd, un uomo di colore disarmato, in custodia di polizia in Minnesota il mese scorso.

A Washington, DC, decine di migliaia di persone si sono radunate al Lincoln Memorial e vicino alla Casa Bianca sabato in quella che probabilmente era la più grande manifestazione della città.

In altre notizie, entra in vigore la quarantena diurna per tutti i viaggiatori che arrivano nel Regno Unito lunedì. La mossa arriva mentre la maggior parte dei paesi europei continua ad allentare le restrizioni. I capi dell’aviazione e del turismo hanno affermato che la mossa danneggerà le loro industrie e alcune compagnie aeree stanno prendendo in considerazione una sfida legale per le misure di quarantena.