sabato 31 ottobre 2020

Mnuchin cerca 250 miliardi di dollari in più in aiuti alle piccole imprese, poiché il voto del Senato è previsto per giovedì

Il segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha detto martedì che, sotto la direzione del presidente Donald Trump, ha parlato con i leader del Congresso per assicurarsi un ulteriore $ miliardi per il programma di prestiti alle piccole imprese mentre l’epidemia di coronavirus martella l’economia.

Mnuchin ha detto di aver parlato con il leader della maggioranza del Senato Mitch McConnell, Senato Il leader della minoranza Schumer, il presidente della Camera Nancy Pelosi e il leader della minoranza della casa Kevin McCarthy, per garantire il finanziamento.

McConnell ha detto martedì che spera di approvare ulteriori finanziamenti giovedì per sostenere le piccole imprese devastate da la pandemia di coronavirus .

“Lavorerò con il segretario Mnuchin e il leader Schumer e spero di approvare ulteriori finanziamenti per il programma di protezione dello stipendio con consenso unanime o voto vocale durante la prossima sessione del Senato in programma giovedì “, ha dichiarato in una nota.

Il Congresso alla fine del mese scorso ha approvato un programma di prestiti per piccole imprese da $ 350 come parte di oltre $ 2 trilioni di dollari disegno di legge di stimolo volto ad aiutare l’economia a riprendersi dalla pandemia di coronavirus . Il programma ha lo scopo di aiutare le piccole imprese che forniscono il motore dell’occupazione e dell’imprenditorialità nell’economia degli Stati Uniti.

Le misure per le piccole imprese mirano ad aiutare le aziende a coprire i salari e le altre spese durante l’epidemia. Le imprese con meno di 500 dipendenti possono utilizzare i soldi per coprire salari, stipendi e benefici, con un prestito massimo di $ 10 milioni o 250% del libro paga mensile.

Tuttavia, il lancio iniziale dell’ambizioso programma ha dovuto affrontare sfide mentre le banche si affrettavano a prepararsi per aiutare gli sforzi. In vista del lancio del programma lo scorso venerdì, le banche e i gruppi commerciali hanno spinto per una maggiore chiarezza sul programma e hanno cercato di gestire le aspettative sulla velocità con cui potevano distribuire i fondi.

Questa settimana, ci sono stati problemi tecnici con il sistema in mezzo alla raffica della domanda. Alcune banche sono ancora in attesa di indicazioni da parte del Ministero del Tesoro su cambiali che chiariscono i termini in base ai quali i prestiti sono validi, una persona che ha familiarità con la situazione ha detto a CNBC. Il Tesoro non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento.

Tuttavia, alcune banche hanno visto positivamente l’annuncio di più fondi, credendo che avrebbe rassicurato i proprietari di piccole imprese che il sistema avrebbe avuto abbastanza soldi per incassare i loro assegni, anche se funziona attraverso le questioni tecniche, ha detto quella persona.

Tuttavia, le sfide iniziali possono essere un punto di dibattito in qualsiasi proposta da aggiungere al programma .

Un portavoce del senatore Chuck Schumer ha dichiarato in una dichiarazione alla CNBC: “Il senatore Schumer non ha avuto notizie dal senatore McConnell e [the small business committee’s ranking member] il senatore Ben Cardin D-Md non ha sentito dal senatore Rubio. “

Sens. Cardin, Schumer e altri hanno rilasciato un comunicato martedì chiedendo che una parte del programma di prestiti per le piccole imprese sia riservata alle società senza rapporti con le banche. Nel tentativo di accelerare il processo di erogazione dei prestiti, alcune banche hanno sperato di poter dare la priorità a coloro con cui intrattengono relazioni.

Ma Schumer e altri senatori democratici hanno avvertito che alcune società potrebbero lasciati alle spalle.

“Senza uno sbraccio proattivo e prolungato, possiamo aspettarci che le comunità sottoservite vengano danneggiate in modo sproporzionato – proprio come lo erano durante la Grande Recessione quando le imprese delle minoranze hanno subito un brusco calo della proporzione delle autorizzazioni di prestito sostenute dalla SBA “, hanno detto.

Nonostante le preoccupazioni per il programma esistente, il Congresso e l’amministrazione sono sotto pressione per offrire rapidamente sollievo. Funzionari dell’amministrazione e legislatori hanno riconosciuto che il programma di prestito potrebbe non essere sufficiente. Mnuchin ha detto alla CNBC che avrebbe chiesto al Congresso più denaro se fosse necessario di più.

Martedì, la Casa Bianca dovrebbe tenere un incontro virtuale con un certo numero di importanti dirigenti bancari per discutere questioni tra cui il sostegno alle piccole imprese.

Nel frattempo il Senato non era previsto che tornasse in sessione prima di aprile 20. McConnell ha dichiarato martedì che era prevista una sessione per giovedì.

Mentre la maggior parte dei senatori sono fuori da Washington, la camera può approvare la legislazione durante le regolari sessioni pro-forma, brevi periodi di attività generalmente controllati da al massimo qualche legislatore. Qualsiasi senatore può bloccare l’approvazione di un disegno di legge con consenso unanime.

Dopo aver superato il Senato, la legislazione dovrebbe essere approvata dalla Camera dei rappresentanti guidata dai democratici. La portavoce Pelosi ha detto alla CNBC la scorsa settimana che desidera più prestiti alle piccole imprese come parte di un più ampio quarto pacchetto di aiuti finanziari di cui i democratici hanno iniziato a discutere.

Articolo originale di CNBC