giovedì 28 ottobre 2021

Modern Oriental: la nuova tendenza dell’arredo in città

Lo stile orientale moderno è sofisticato ed elegante, si sposa bene con l’appartamento moderno ed è alla moda.  La tua casa metropolitana può essere il luogo perfetto per un arredamento orientale moderno con motivi cinesi ed esotici. Il moderno design orientale significa una definizione forte e precisa dell’ambiente. La ricerca dell’equilibrio dovrebbe essere evidente in ogni stanza e si riferisce anche all’armonia interiore.

Contrariamente a quanto si possa immaginare, questo non è uno stile piatto e uniforme. Nasce da un mix realizzato da designer occidentali che nel tempo hanno mescolato la filosofia del feng shui cinese con la filosofia dello Zen giapponese, e hanno aggiunto anche un tocco di minimalismo asiatico (gli oggetti visibili sono pochi, facili da organizzare e tenere in ordine). Inutile dire che lo stile che ne risulta è un insieme di tradizioni diverse unite per creare qualcosa dal carattere esotico ed etnico, innegabilmente rilassante e vagamente spirituale. Qui non dovrebbe mai mancare questa caratteristica: entrando in una casa in stile orientale, anche nel mezzo del caos cittadino, si dovrebbe sempre avere la sensazione di trovarsi in un’oasi di benessere e serenità.

Abbiamo citato varie correnti di pensiero prevalenti in Oriente, senza precisarne le caratteristiche generali. Questo è fondamentale sia nella forma che nel colore dei mobili e dei complementi, nell’equilibrio e, soprattutto, nell’ordine. I materiali ripetitivi sono il legno e le fibre naturali come il rattan e il tessuto, anche all’interno. Quando si tratta di colori, non è necessario scegliere due tonalità (conosciute come colori Yin e Yang bianco e nero), ma è importante che siano bilanciate tra loro. La prima regola empirica per lo stile orientale è che tendono a essere rivolti verso il basso o ad appoggiarsi direttamente sul pavimento. Anche il loro orientamento è importante affinché siano sempre in equilibrio con la natura. Ad esempio, nel soggiorno, non è consigliabile posizionare i mobili al centro della stanza, quindi i sedili saranno il più lontano possibile lungo le pareti.

Quest’ultimo avrà forme quadrate chiare. Le sedie possono avere una struttura in legno o in vimini, il divano è preferibilmente morbido, al contrario. Questo perché nella cultura orientale l’ospitalità è un valore fondamentale, quindi è bene che un divano sia comodo e accogliente. I mobili saranno basi, spesso decorati con lacche colorate (il rosso è molto comune). La camera da letto è la stanza più accogliente della casa, quella dove ci si può ritirare a fine giornata, è una delle più significative dello stile orientale moderno e sicuramente molto diversa dalle nostre tradizioni occidentali. Il pavimento rigorosamente in legno sosterrà il letto. In effetti, l’ideale sarebbe posizionare prima il tatami (il famoso telaio del materassino che probabilmente hai visto nei film e negli spettacoli televisivi giapponesi) e poi il materasso futon.

Tuttavia, se non siete preparati per una scelta così radicale, potete optare per un letto con giroletto molto basso e testiera imbottita. Lo stile modern oriental è minimalista puro quindi assolutamente banditi suppellettili e decorazioni non necessarie. Non dimenticare di aggiungere i tessuti: tende, cuscini, tappeti e chi più ne ha più ne metta. Tieni presente che i cuscini vengono utilizzati come sedute aggiuntive in Asia.