Entra in contatto con noi

Mercati americani

Netflix sta per aumentare i prezzi dello streaming in America?

Pubblicato

il

È il 2023 in America. L’indice dei prezzi al consumo è aumentato del 6,5% su base annua. L’impennata dell’inflazione aumenta il costo di fare affari e molte aziende stanno scaricando tali spese sui propri clienti sotto forma di prezzi più alti. Per esempio, Scoperta della Warner Bros (WDB -0,08%) ha appena aumentato la quota di abbonamento mensile per il servizio di streaming HBO Max di $ 1 al mese, o del 7%, con effetto immediato.

Questa situazione pone una domanda scottante. È Netflix (NFLX 0,81%) preparandosi a seguirne l’esempio con un proprio aumento di prezzo? Più di 73,4 milioni di abbonati nordamericani vogliono sapere.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Perché Netflix potrebbe aumentare i prezzi dello streaming

Netflix non è estraneo agli aumenti di prezzo. Gli abbonati nordamericani hanno visto i loro costi mensili aumentare di tre volte negli ultimi quattro anni, incluso un aumento del prezzo dell’11%. quasi esattamente un anno fa.

Inoltre, il management ha distolto la propria attenzione dalla massimizzazione della crescita degli abbonati per inseguire invece maggiori ricavi e profitti di fondo. Hanno persino smesso di offrire la guida alla crescita dei clienti che spesso ha guidato l’azione del mercato azionario attorno ai rapporti Netflix in passato. Con questo modello operativo rinnovato, non avrebbe senso afferrare un’altra fetta di facile crescita delle vendite aggiungendo uno o due dollari a quelle tariffe mensili?

E hai visto chiari segnali che Netflix non ha paura di scherzare con le sue quote di abbonamento. Solo due mesi fa, la società ha lanciato piani supportati da pubblicità con costi di abbonamento notevolmente inferiori. Quindi, se i clienti sensibili al prezzo hanno un problema con commissioni più elevate, possono semplicemente lasciare che il resto di noi paghi di più mentre scorrono verso la versione basata sugli annunci. Supponendo che le vendite pubblicitarie di Netflix compensino i costi inferiori degli abbonati, tutti vincono.

Advertisement

Fonte immagine: Getty Images.

Perché le tasse possono rimanere le stesse

Gli aumenti dei prezzi dello scorso anno sono stati seguiti da un forte rallentamento della crescita degli abbonati, che ha superato il milione meno conti netti nel primo e nel secondo trimestre del 2022. Il management ha faticato a spiegare esattamente perché gli elenchi degli spettatori sono stati accorciati, ma è sempre entrata in discussione la sensibilità ai prezzi più alti. Investitori e analisti si sono grattati la testa e hanno sbattuto il pulsante “vendi”, apparentemente all’unisono. I prezzi delle azioni sono crollati. Questa dolorosa esperienza potrebbe far riflettere Netflix due volte prima di aumentare nuovamente i prezzi dei piani, con o senza alternative a basso costo sul tavolo.

Inoltre, non sappiamo con certezza se Le vendite pubblicitarie di Netflix sarà abbastanza forte da rendere utile, dal punto di vista economico, il piano di abbonamento basato su pubblicità. La nuova opzione è stata lanciata nel bel mezzo della crisi economica basata sull’inflazione menzionata in precedenza, che ha innescato una flessione ancora peggiore nel mercato delle vendite di annunci digitali.

Esperti di pubblicità online come Alfabeto (GOOG 0,97%) (GOOGL 1,09%) e Lo sportello commerciale (TTD 0,71%) stanno lottando per ottenere la crescita dei ricavi a cui sono abituati poiché gli acquirenti di annunci stanno trattenendo i loro budget di marketing fino a nuovo avviso. Di conseguenza, le azioni di Alphabet sono diminuite del 35% nell’ultimo anno e The Trade Desk, specializzato in annunci video digitali, molto rilevanti per la situazione di Netflix, è sceso del 45%. Questi segnali non sono di buon auspicio per la redditività di un piano pubblicitario Netflix gestito da Microsoft (MSFT 0,30%)un leggendario titano tecnologico ma relativamente nuovo nella scena degli annunci video digitali.

Advertisement

Netflix dirà tutto la prossima settimana

Dati i put e i take di cui sopra, sembra Netflix potevo presto alzare di nuovo i prezzi, ma quella mossa avrebbe avuto un costo. Pertanto, sarei sorpreso di vedere un aumento dei prezzi in Nord America nel 2023. Le cose potrebbero essere diverse in altri mercati e Netflix ha una lunga storia nell’impostazione di politiche di prezzo uniche in ciascuno dei suoi quasi 200 paesi di destinazione. Ma il segmento degli Stati Uniti e del Canada è la proprietà di punta di Netflix in cui un singolo cambiamento può fare una grande differenza.

Detto questo, sono sicuro che presto conosceremo i piani tariffari di Netflix. La società dovrebbe riportare gli utili giovedì sera, coprendo l’importantissimo periodo del quarto trimestre festivo che si è concluso il 31 dicembre.

Dato il trend in aumento dell’inflazione, gli analisti devono chiedersi se Netflix abbia in programma di agire sui prezzi quest’anno. Ho appena condiviso le mie opinioni su questo, e potresti essere d’accordo o meno con la mia analisi ma la direzione probabilmente stabilirà i conti giovedì. Mi aspetto che il co-CEO Reed Hastings faccia una battuta sulle tariffe più alte di HBO Max e poi metta le cose in chiaro, in un modo o nell’altro.

Questo non sarà un gioco d’ipotesi ancora per molto.

Advertisement

Suzanne Frey, dirigente di Alphabet, è membro del consiglio di amministrazione di The Motley Fool. Anders Bylund ha posizioni in Alphabet, Netflix e Trade Desk. The Motley Fool ha posizioni e raccomanda Alphabet, Microsoft, Netflix e Trade Desk. The Motley Fool consiglia la Warner Bros. Discovery. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione.

Advertisement

Trending