mercoledì 12 maggio 2021

“Non siamo governi” – Cramer afferma che i proprietari di piccole imprese non possono sostenere i propri dipendenti per sempre

Il CNBC Jim Cramer lunedì ha criticato il lancio del programma di prestiti per le piccole imprese approvato dal Congresso il mese scorso, sostenendo che i ritardi stanno aumentando di più onere per gli imprenditori.

“Quante settimane devo affrontare tutti?” Cramer ha detto su “ Squawk on the Street .”

Cramer possiede due ristoranti a Brooklyn.

Pur dicendo che è abbastanza fortunato da riuscire a pagare i suoi dipendenti in assenza del prestiti alle piccole imprese, Cramer ha affermato che la situazione è diversa per molti altri imprenditori che sono stati colpiti dalla pandemia di coronavirus.

“La maggior parte delle persone non può affrontare le persone”, ha detto. “Non siamo governi”.

I commenti di Cramer sono arrivati ​​poco dopo l’imprenditore miliardario Mark Cuban sfide dettagliate affrontate da alcune delle piccole imprese che ha investe da “Shark Tank.”

Cubano, proprietario dell’NBA Dallas Mavericks , ha affermato che le banche hanno messo in dubbio il margine lordo di una società ed erano quindi incerti sul prestito.

The $ 350 miliardi di programmi di prestiti per piccole imprese sono stati creati come parte del pacchetto di aiuti del governo da $ 2 trilioni di coronavirus, che è stato approvato a marzo e rapidamente approvato dal presidente Donald Trump.

La distribuzione dei prestiti alle piccole imprese è stata lasciata nelle mani di banche e altri istituti finanziari come le unioni di credito. Venerdì, i giocatori di fintech come PayPal e Intuit QuickBooks hanno detto che anche loro approvazione per partecipare dalla Small Business Administration.

Parti del prestito utilizzate per coprire le buste paga e le spese come l’affitto e le utenze possono essere perdonate.

Cramer ha affermato che le grandi banche non dovrebbero applicare un rigoroso controllo alle piccole imprese che chiedono prestiti attraverso il programma di protezione dello stipendio.

Se la trattassero come una domanda di prestito tradizionale, “la maggior parte delle banche non vorrebbe prendere queste società”, ha detto Cramer.

“Non siamo degni di credito per così dire. Non siamo società gigantesche che hanno grandi bilanci che hanno bisogno di un prestito”, ha detto Cramer.

Cramer ha dichiarato di pensare “finora qualcosa di molto sbagliato” nel programma di prestito, e ha invitato il governo a continuare ad espandere il pool di potenziali mutuatari.

Ha suggerito aziende che aiutano con servizi di gestione stipendi come ADP e Paychex può aiutare a gestire i prestiti.

“Devono offrire un’alternativa … Non possono semplicemente lasciarci chiudere”, ha detto Cramer.

Il Dipartimento del Tesoro non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento sui commenti di Cramer.

Divulgazione: CNBC possiede i diritti esclusivi via cavo off-network di “Shark Tank”, che vede Mark Cuban come coordinatore.

Articolo originale di CNBC