Entra in contatto con noi

Affari e Tecnologia

Non trattare il tuo ibrido plug-in come un veicolo elettrico

Pubblicato

il

La manutenzione regolare fa molta strada, per entrambi i sistemi.

@xguntherc
20 gennaio 2023, 14:31 EST | 5 minuti di lettura

Blue Planet Studio/Shutterstock.com I veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV) sono un ottima scelta per gli acquirenti che vogliono trascorrere meno tempo alla pompa di benzina e godersi l’efficienza di un veicolo elettrico senza puntare tutto sulla tecnologia. Detto questo, ci sono diverse cose che dovresti considerare e non trattarlo come un normale veicolo elettrico.

Che tu abbia appena acquistato un PHEV o stia pianificando di acquistarne uno, è importante ricordare che questi veicoli non hanno l’autonomia di guida di un’auto completamente elettrica e c’è ancora un motore a benzina di cui preoccuparsi.

Advertisement

Tuttavia, questa tecnologia ibrida li rende altamente efficienti e alcuni considerano un PHEV il meglio di entrambi i mondi. Ecco cosa dovresti sapere per mantenerlo il più efficiente possibile in termini di consumo di carburante con una manutenzione regolare.

Che cos’è un veicolo elettrico ibrido plug-in? ALDECA studio/Shutterstock.com I veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV) hanno un intero sistema alimentato a gas, una trasmissione elettrica e una batteria. Può usare l’uno o l’altro o entrambi. Questo sistema è molto diverso da un veicolo “ibrido”.

Con un ibrido normale, l’auto utilizzerà in genere l’aspetto EV per aiutarti ad accelerare, ma passa al solo gas mentre guidi o combini i due per migliorare il chilometraggio. Non puoi collegare un normale ibrido per ricaricare la batteria. L’auto lo fa per te, ma ciò significa anche che la sua principale fonte di energia è ancora la benzina, anche se sono più efficienti di un’auto normale.

Il rovescio della medaglia, come suggerisce il nome, un veicolo elettrico ibrido plug-in ha una configurazione ibrida elettrica/gas simile, ma è possibile collegarlo per caricare la batteria. Ancora più importante, un PHEV può funzionare con l’elettricità solo per brevi distanze, spesso intorno a 60 miglia o meno.

Advertisement

Molti acquirenti di auto considerano un ibrido plug-in il veicolo perfetto per percorrere brevi distanze con l’elettricità, come un viaggio di lavoro. Non avrai mai bisogno di comprare benzina. Poi, c’è ancora un motore a benzina per i viaggi più lunghi o quando ci si dimentica di caricare la batteria.

Inoltre, quando passi al motore a combustione interna (ICE) e fai funzionare la tua auto a benzina, lo slancio derivante dalla guida può ricaricare le punte elettriche con la frenata rigenerativa. Tecnicamente, non avrai mai bisogno del motore a benzina se percorri solo brevi distanze. Tuttavia, è fondamentale non guidarla in quel modo e continuare a utilizzare occasionalmente il motore ICE.

Usa frequentemente il motore a gas Toyota Conosciamo tutti la manutenzione delle auto a benzina standard, ma chi acquista un PHEV potrebbe dimenticarsene, e questo è un errore. Un PHEV ha ancora un motore normale con olio, benzina, refrigerante e altri fluidi.

E proprio come non dovresti mai lasciare una normale auto a gas ferma per lunghi periodi, dovresti usare il motore a gas sul tuo veicolo elettrico ibrido plug-in almeno una volta alla settimana. Sì, anche se ha un’autonomia elettrica sufficiente per coprire il 100% della tua guida quotidiana, fai funzionare il motore a benzina durante i viaggi occasionali.

Advertisement

Ci sono diversi motivi per cui vorrai farlo. Per prima cosa, per garantire che tutti i componenti rimangano freschi, lubrificati e in buone condizioni. Ti aiuterà anche a usare la benzina, quindi non si ferma per un lungo periodo, poi va a male.

Non è una buona idea far funzionare un motore ICE con benzina vecchia di diversi mesi. Quindi, se usi raramente il motore a gas nel tuo PHEV, potresti voler usare un stabilizzatore di benzina per mantenere le cose fresche.

Un’altra cosa da tenere a mente sono i freni. Ibridi e PHEV hanno la frenata rigenerativa, in cui i motori elettrici girano al contrario per rallentare il veicolo senza utilizzare i freni. Lo slancio del veicolo crea energia e la tua auto la converte in energia della batteria. Tuttavia, questo significa anche che non stai usando i freni così spesso e potresti dover affrontare problemi di grippaggio dei freni o altri problemi.

Mentre il tuo PHEV può funzionare interamente con l’elettricità per brevi viaggi, non dimenticare tutta la regolare manutenzione dell’auto perché un PHEV ha ancora tutti quegli stessi componenti.

Advertisement

Il tuo PHEV può aiutarti Southworks/Shutterstock.com A seconda dell’anno, della marca o del modello del tuo veicolo ibrido plug-in, probabilmente ti ricorderà di avviare frequentemente il motore a gas o addirittura di farlo per te. Ad esempio, la Chevy Volt ha un serbatoio del gas sigillato e pressurizzato, che dovrebbe aiutare a prolungare la durata della benzina. Detto questo, se non usi il motore per 4-6 mesi, uno stabilizzatore è comunque una buona idea.

La maggior parte dei PHEV dispone di modalità di manutenzione del carburante e del motore integrate per garantire che tutto funzioni correttamente o venga utilizzato abbastanza spesso. Molti PHEV possono tenere traccia dell’ultima volta che il motore ha funzionato e avvieranno una “modalità di manutenzione del motore” per far funzionare il motore per 10-20 minuti durante la guida. Puoi ignorarlo se sai che il viaggio sarà breve. In ogni caso, non dimenticare di far funzionare il motore normale di tanto in tanto.

Allo stesso modo, il tuo PHEV probabilmente ha un sistema di manutenzione del gas che traccia quando usi il serbatoio del carburante. Se il sistema riconosce che non hai utilizzato quel gas abbastanza velocemente, ti ricorderà di passare alla guida ICE o di aggiungere altro carburante alla miscela.

Questi sistemi essenziali ti aiuteranno a mantenere il tuo PHEV in condizioni di lavoro ottimali e a garantire che i motori elettrici e a benzina siano sempre pronti.

Advertisement

Non dimenticare la manutenzione dei veicoli elettrici Smile Fight/Shutterstock.com E infine, volevamo menzionare ancora una volta la manutenzione. Se è vero che un veicolo elettrico richiede meno manutenzione rispetto a un veicolo normale, ci sono ancora degli aspetti a cui prestare attenzione.

Anche se i veicoli elettrici non hanno così tante parti mobili non significa che non dovrai fare nulla. Ad esempio, dovrai comunque tenere il passo con i filtri dell’aria del motore e dell’abitacolo, il liquido di raffreddamento dell’inverter, le pastiglie e i rotori dei freni o la rotazione occasionale dei pneumatici. Vorrai che tutti i componenti ibridi, dalla porta di ricarica ai pacchi batteria e al refrigerante dell’inverter, vengano controllati ogni 5.000-7.000 miglia, in modo simile ai normali cambi d’olio.

Dovrai anche mantenere la batteria. Non dimenticare la batteria se parti per un lungo viaggio e prevedi di utilizzare il tuo PHEV come un’auto normale a benzina. È una cattiva idea lasciare che la batteria si scarichi troppo, né vorrai conservarla per lunghi periodi al 100% di carica. La maggior parte dei produttori consiglia di mantenere la batteria PHEV tra il 20 e l’80% per una salute ottimale.

Mentre guidi un PHEV a benzina, il sistema elettrico può caricarsi attraverso la frenata rigenerativa. Ma non dimenticare di mantenere la batteria carica a un livello accettabile. Non sai mai quando ne avrai bisogno, inoltre è meglio per la salute generale del sistema.

Advertisement

In conclusione, solo perché puoi fare tutto il tuo PHEV guidando con la batteria non significa che dovresti. Utilizzare frequentemente entrambi i sistemi, monitorare la batteria, la benzina e i livelli dell’olio e praticare buone abitudini di manutenzione.

Advertisement

Trending