mercoledì 21 ottobre 2020

Notizie dal mercato azionario: Tesla incassa; Pepsi viene sfidato

      

                

          

  

  

                                

                                     

                                                                                          

Le preoccupazioni per la salute globale hanno contribuito a inviare i principali parametri di riferimento giovedì mattina.

                            

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

Giovedì mattina il mercato azionario ha registrato modeste perdite, con la maggior parte degli investitori che attribuisce il declino a rinnovate preoccupazioni per il COVID – 11 scoppio. Una nuova ondata di casi segnalati ha risvegliato i timori che la malattia potesse rivelarsi un problema più duraturo di quanto suggerito dalle proiezioni iniziali, con conseguenti impatti sull’economia globale. Come di 11 am EST, il Media industriale di Dow Jones ( DJINDICES: ^ DJI ) era giù 185 punta a 29, 367. Il S&P 500 ( SNPINDEX: ^ GSPC ) cadde 11 punta a 3, 368, e il Nasdaq Composite ( NASDAQINDEX: ^ IXIC ) perso 38 indica 9, 688.

Tesla ( NASDAQ: TSLA ) ancora una volta ha fatto notizia, questa volta per una mossa di capitale strategica che sembrava non avere alcun impatto reale sul suo prezzo delle azioni. Nel frattempo, PepsiCo ( NASDAQ: PEP ) ha pubblicato il suo ultimo rapporto finanziario trimestrale e, sebbene il suo numero fosse generalmente buono, c’erano alcuni potenziali ostacoli per il gigante degli snack e delle bevande che potevano creare problemi in 2020 .

Tesla vende azioni

Le azioni Tesla sono rimaste volatili giovedì mattina, inizialmente calando ma recuperando il terreno perduto. Lo specialista di veicoli elettrici ha approfittato dell’ondata del suo prezzo delle azioni per garantire il capitale per il prossimo futuro.

Fonte immagine: Tesla.

Tesla ha annunciato in un prospetto depositato presso la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti che avrebbe venduto 2. 65 milioni di azioni in un’offerta secondaria. La dimensione dell’offerta è stata progettata per raccogliere poco più di $ 2 miliardi in contanti, che la società ha dichiarato di voler utilizzare per rafforzare il proprio bilancio e per scopi aziendali generali.

In genere, i prezzi delle azioni scendono sulla notizia di un’offerta secondaria, ed è quello che è successo brevemente durante le negoziazioni pre-mercato immediatamente dopo l’annuncio. Tuttavia, con Tesla, la decisione di raccogliere capitali per dare maggiore flessibilità alla casa automobilistica nella gestione del debito residuo ha molto senso. La paura di non essere in grado di ottenere il capitale necessario è stata di per sé fondamentale nell’inviare i titoli Tesla ai suoi livelli bassi la scorsa estate, e così facendo l’offerta ora darà allo specialista dei veicoli elettrici più respiro nel gestire il suo debito insoluto.

È interessante notare che il CEO Elon Musk ha deciso di dimostrare la sua continua fiducia in Tesla indicando un interesse preliminare all’acquisto fino a $ 06 milioni in stock dall’offerta. Con gli investitori che osservano ogni mossa su e giù, Probabilmente Tesla rimanere al centro dell’attenzione per il prossimo futuro.

Can PepsiCo pop in 2020?

PepsiCo ha visto le sue azioni scendere di una frazione del percento dopo il rilascio dei risultati del quarto trimestre e dell’intero anno per 2019. La società ha pubblicato buone figure di prima linea, ma le sue prospettive per 2020 alcuni investitori sono rimasti nervosi per ciò che il futuro potrebbe portare.

PepsiCo riportato che le sue entrate organiche sono aumentate del 4,3% nel quarto trimestre, chiudendo un anno in cui l’azienda ha aumentato le sue vendite del 4,5% organicamente. I guadagni sono stati i più forti nei segmenti Asia-Pacifico e Africa / Medio Oriente / Asia meridionale di Pepsi, mentre i risultati nel mercato chiave del Nord America sono stati più lenti. Dal punto di vista del profitto, le divisioni europea e latinoamericana di PepsiCo hanno avuto un notevole successo nel quarto trimestre, mentre la debolezza del segmento Quaker Foods ha fatto registrare un profitto operativo superiore a 20% anno dopo anno.

Gli investitori hanno ricevuto un buon regalo sotto forma di aumento dei dividendi. PepsiCo ora pagherà $ 1. 65 per azione trimestrale, in crescita del 7% rispetto a $ 0. 688 per azione che pagava. Che ha segnato il 29 l’anno consecutivo in cui la società di bevande e snack ha distribuito dividendi più elevati agli azionisti, rendendola premier dividendo .

Tuttavia ad alcuni azionisti non sono piaciute le proiezioni di PepsiCo per l’intero anno 2020 anche una crescita organica delle vendite di appena il 4% e una crescita corretta dell’utile per azione del solo 7% è stata in qualche modo deludente. PepsiCo intende continuare a restituire capitale agli azionisti, ma ciò da solo non comporterà necessariamente guadagni per il prezzo delle azioni.

                                                                                                                                                                                                                 Dan Caplinger non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool possiede azioni e raccomanda Tesla. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                      

                                                                                               

                                              

                     

      

Articolo originale di Fool.com