domenica 13 giugno 2021

Notizie Dow Jones: Goldman Sachs costruisce riserve; UnitedHealth mantiene la guida

                                                                 

Goldman è l’ultima società finanziaria a far fronte alle maggiori perdite su crediti e UnitedHealth ha mantenuto le sue prospettive per l’intero anno nonostante la pandemia.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

Il Dow Jones Industrial Average (DJINDICES: ^ DJI) è sceso più in basso mercoledì, in calo del 2,8% a 11: 18 am EDT. Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono crollate dell’8,7% a marzo, il più grande calo di un mese registrato e più banche hanno mancato le stime degli analisti a causa delle elevate riserve di perdite sui prestiti. Il raduno delle ultime settimane si sta ora scontrando con la realtà di una profonda recessione.

Goldman Sachs (NYSE: GS) è stata una società che ha subito un guadagno per aumentare le riserve , sebbene le entrate siano state superiori alle aspettative. Nel frattempo, UnitedHealth Group (NYSE: UNH) è riuscito a stupire gli investitori con risultati solidi e ha ribadito la guida per l’intero anno.

Fonte immagine: Getty Images.

Goldman Sachs non è all’altezza

Mentre la nuova pandemia di coronavirus e le relative misure di distanziamento sociale devastano l’economia, i finanziatori stanno iniziando a prepararsi per perdite di credito elevate nei mesi a venire. Martedì, JPMorgan Chase ha avuto un grande successo in termini di guadagni mentre ha accumulato credito riserve per perdite. Bank of America ha subito la stessa sorte mercoledì mattina.

Goldman Sachs non è immune dal dolore. Mercoledì la banca d’investimento ha registrato risultati contrastanti nel primo trimestre, battendo le stime degli analisti sui ricavi ma mancando sugli utili. Goldman ha prelevato un addebito di $ 937 per tenere conto delle perdite di credito future, a partire da soli $ 224 milioni nel periodo dell’anno precedente.

Il ricavo totale è stato di $ 8. 72 miliardi, in leggero calo rispetto al primo trimestre dell’anno scorso ma $ 820 milioni in più di quanto gli analisti si aspettassero. Le entrate sono aumentate in modo sostanziale nei settori dell’investment banking, dei mercati globali e dei consumi e della gestione patrimoniale. Tuttavia, un forte calo delle entrate nette del settore della gestione patrimoniale, trainato da perdite nette in titoli di debito e investimenti azionari, ha spinto al ribasso le entrate totali.

L’utile per azione è arrivato a $ 3. 11, giù da $ 5. 71 nel periodo dell’anno precedente e $ 0. 18 inferiore rispetto agli analisti si aspettavano. L’elevato accantonamento di Goldman per le perdite su crediti, che riflette la pressione nel settore energetico, l’impatto atteso dalla pandemia e la crescita dei prestiti alle imprese e dei prestiti con carta di credito hanno ridotto sostanzialmente i profitti. Alla fine del trimestre, l’indennità totale di Goldman per le perdite su crediti ammontava a $ 3,2 miliardi.

Le azioni di Goldman sono scese di circa lo 0,4% a tarda mattinata. Lo stock è ora all’incirca inferiore 24% dal suo 51 – settimana elevata.

UnitedHealth mantiene la sua guida

Mentre molte aziende sono gravemente colpite dalla pandemia, il colosso dell’assicurazione sanitaria UnitedHealth non ha ancora avuto un grande impatto. Oltre a battere le stime degli analisti su tutta la linea nel primo trimestre, la società ha mantenuto la sua guida agli utili per l’intero anno nonostante l’incertezza che circonda il virus.

UnitedHealth ha registrato entrate del primo trimestre di $ 64 .4 miliardi, in crescita del 6,8% anno su anno e $ 170 milioni al di sopra della stima media degli analisti. Il segmento UnitedHealthcare ha realizzato entrate per $ 51 .1 miliardi, in aumento del 4,5% rispetto al periodo dell’anno precedente, mentre il segmento dei servizi sanitari Optum ha registrato ricavi in ​​aumento di 24. Dal 6% a $ 32 .8 miliardi.

L’utile rettificato per azione è arrivato a $ 3. 72, giù da $ 3. 71 nel periodo dell’anno precedente ma $ 0. 05 superiore alle aspettative degli analisti. La linea di fondo dell’azienda non è stata molto colpita dalla pandemia, ma la società ha delineato alcuni fattori emersi solo alla fine del trimestre, tra cui “iniziative di incidenza e risposta negli Stati Uniti in aumento; molteplici iniziative di investimento tra cui espansioni della copertura e maggiore accesso alle cure critiche e servizi di farmacia; altre iniziative di finanziamento e sostegno; e una minore domanda di cure elettive. “

Mentre l’impatto della pandemia sull’attività di UnitedHealth è incerto, la società crede ancora di poter raggiungere il suo obiettivo di utili per l’intero anno. UnitedHealth ha mantenuto la sua prospettiva di EPS regolato tra $ 16. 25 e $ 16. 55 per 2020.

Lo stock di UnitedHealth è aumentato del 2,6% a tarda mattinata, uno dei pochi guadagni nel Dow. Le azioni sono ora scese di appena il 9,5% dal loro 32 – settimana alta.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    
Articolo originale di Fool.com