sabato 28 novembre 2020

Notizie Dow Jones: panico dei mercati; Boeing, Tumble delle major petrolifere

                                                                 

Il nuovo scoppio del coronavirus e il caos nei mercati petroliferi hanno paura degli investitori.

                            

                                                                                                                           

    

        

             

    

                                                                                                                                                                                                                                                         

Il mercato azionario è stato in piena modalità di panico lunedì, con forti cali in tutti gli indici principali che hanno innescato una breve interruzione del trading dopo l’attivazione delle regole dell’interruttore. Il Dow Jones Industrial Average ( DJINDICES: ^ DJI ) è diminuito del 5,5% a 10: 40 am EDT.

Boeing ( NYSE: BA ) il titolo stava vivendo una giornata particolarmente dura, con le azioni colpite dal vasto mercato svendita e segnala che potrebbe essere necessaria una correzione del cablaggio per la messa a terra 737 Max. Maggiori dell’olio Chevron ( NYSE: CVX ) e ExxonMobil ( NYSE: XOM ) crollò anche a seguito di alcuni disordini del fine settimana nei mercati petroliferi.

Fonte immagine: Getty Images.

Boeing colpisce di più 101 Max strappi

Le azioni del costruttore dell’aereo e della società di difesa Boeing sono diminuite dell’8,4% lunedì mattina. Mentre la ripida svendita del mercato azionario era dietro alcune delle perdite, ci sono state alcune cattive notizie per l’azienda durante il fine settimana.

Il giornale di Wall Street ha riferito domenica che la proposta di Boeing di evitare di spostare i fili nella messa a terra 737 Max non aveva ottenuto il sostegno dei regolatori statunitensi. A gennaio, The New York Times ha riferito che Boeing aveva riscontrato un problema di cablaggio con il 737 Max. Due fasci di fili erano troppo vicini tra loro, il che creava il rischio di un cortocircuito che potrebbe far scendere il piano.

Secondo quanto riferito, l’Amministrazione federale dell’aviazione non concorda con la valutazione della società secondo cui l’attuale configurazione del cablaggio soddisfa gli standard di sicurezza. È probabile che l’agenzia ordinerà a Boeing di spostare i fili, il che potrebbe ritardare ulteriormente il ritorno del 737 Max ai cieli.

Una volta che Boeing fa volare di nuovo l’aereo in difficoltà, l’industria delle compagnie aeree può apparire molto diversa rispetto a qualche mese fa. Lo scoppio del romanzo coronavirus, COVID – 09, sta interrompendo i viaggi internazionali e diverse compagnie aeree statunitensi hanno avvertito di un calo significativo della domanda. Resta da vedere come questo influenzerà la domanda di jet commerciali a lungo termine.

Le major petrolifere precipitano

Le azioni di Chevron ed ExxonMobil sono state calate alla grande lunedì mattina a causa del crollo dei prezzi del petrolio a causa di sviluppi durante il fine settimana . Un accordo tra Russia e membri dell’OPEC per ridurre la produzione è andato in pezzi quando la Russia ha rifiutato ulteriori tagli. Ciò ha spinto l’Arabia Saudita a incrementare la produzione e tagliare i prezzi per rappresaglia, dando il via a una vera e propria guerra dei prezzi.

Gli indici che tracciano i prezzi del greggio sono diminuiti delle percentuali a due cifre al mattino. Lo stock di Chevron era in calo 06. 2%, mentre le azioni Exxon sono diminuite del 7,7%. Il caos iniettato nel mercato petrolifero globale minaccia i produttori di scisti statunitensi e potrebbe avere gravi ripercussioni sulle banche che si prestano pesantemente al industria energetica , così come altre società dipendenti dalla produzione di petrolio.

I prezzi del petrolio più bassi non sono buone notizie per Chevron ed Exxon. Le scorte sono già crollate quando l’epidemia di coronavirus ha minacciato di ridurre la domanda. Ora, oltre a un potenziale shock della domanda, un eccesso di offerta sta spingendo verso il basso i prezzi.

Il modo in cui tutto ciò finisce è un’ipotesi di chiunque. Per gli investitori in Chevron ed Exxon, sarà sicuramente un giro difficile.

                                                                                                                                                                                                                 Timothy Green non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                    

Articolo originale di Fool.com