giovedì 26 maggio 2022

Pasta: scegli quella con miglior rapporto qualità e prezzo e soprattutto fatta con granì italiani

Aumentata nel 2022 del 38%, resta comunque un piatto fondamentale della tradizione italiana. Scegliamola con intelligenza e soprattutto con tanto gusto. Abbiamo incrociato le  classifiche di AltroConsumo e Salvagente per offrirti la migliore guida per scegliere quale pasta comprare al supermercato

Non mancano i marchi di pasta in Italia. Si tratta di piccoli o medi pastifici che, nonostante i prezzi più elevati rispetto ai loro omologhi industriali sono venduti ovunque nel mondo perché puntano sulla qualità, scegliendo grani che conferiscono sapore, colore, resistenza alla cottura e tempi di essiccazione lenti, anche a basse temperature.

Tra questi molto marchi che si trovano spesso nei menu dei grandi ristoranti che non sono disponibili nei supermercati. Prediligono forme di distribuzione alternative, dal piccolo negozio specializzato al negozio online Eataly o ad altre grandi catene.

In una parola, in alcuni casi scegliamo più per qualità e sicurezza che per prezzo. Tuttavia, dato che la pasta è salita di prezzo del 38% negli ultimi mesi, è il caso di parlare di quale sia la migliore da scegliere al supermercato. Ovvero aziende che garantiscono pasta eccellente, prezzi bassi sebbene distribuite da una grande rete distributiva. Prima di tutto occorre ricordare che la pasta per essere buona non deve contenere il glifosato, un erbicida per l’agricoltura e l’orticoltura, molto diffuso nel mondo. In Italia, l’uso di erbicidi a base di glifosato è vietato dal 2016. Un anno prima, nel 2015, l’IARC, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, ha classificato il glifosato come “potenziale cancerogeno per l’uomo”.

La presenza di tracce di glifosato nella pasta di alcuni marchi italiani suggerisce legittimamente l’utilizzo di grani con residui di erbicida provenienti da paesi extra UE mescolati a quelli italiani. Le prove italiane più affidabili con prove di laboratorio e degustazioni di esperti sono quelle di AltroConsumo e Il Salvagente.

Mettendo insieme le loro classifiche comprendiamo che la miglior pasta italiana viene prodotta in Molise.

Ecco la classifica italiana della migliore pasta da comprare al supermercato.

1. La Molisana

l’azienda di Campobasso conquista il podio nella classifica della migliore pasta.

2. De Cecco
L’azienda storica (1886) di Fara San Martino in Abruzzo è classificato al primo posto per gli  Spaghetti, il suo cavallo di battaglia.

3. Voiello

Voiello conferma la sua qualità superando il resto dei marchi nella classifica delle migliori paste per resistenza alla cottura.

4. Coop

Ottima posizione complessiva per la pasta a marchio Coop per il miglior rapporto qualità prezzo.

5. Rummo
Ottimi risultati nei test di AltroConsumo e si posiziona al quinto posto nella classifica

6. Barilla
Buon piazzamento, anche se un po’ sorprendente, per la multinazionale parmense, capace di garantire uno dei migliori rapporti qualità-prezzo dell’intera classifica.