martedì 20 ottobre 2020

Pensioni di invalidità, aumento e pagamenti in arrivo a fine ottobre

Ultime novità del Decreto Agosto, previsto per le pensioni di invalidità totale con l’aumento degli assegni a 651,51 euro

La data esatta deve ancora essere annunciata, secondo ANMIC (Associazione nazionale dei civili con disabilità), i pagamenti verranno elaborati il ​​mese prossimo. Quindi, dovrebbe essere il 2 novembre 2020, il giorno ufficiale per il pagamento delle pensioni. Per quanto riguarda gli importi, il debito verrà saldato a partire dal 20 luglio 2020.

A chi è rivolto l’aumento della pensione di invalidità stabilita dalla Corte Costituzionale

Ricordiamo che tutte le persone con disabilità si aspettano un aumento, previsto dalla sentenza 152/2020 della Corte Costituzionale del 20 luglio dello scorso anno, sulla forma pensionistica, che i giudici hanno riconosciuto incostituzionale dall’articolo 38 della legge 448/2001.
I disabili civili con disabilità gravissima e senza capacità residua di lavoro avranno un aumento dalgli attuali 286,81 euro mensili a 651,51 euro secondo la legge 448 del 2011 senza attendere i sessant’anni.
Il decreto di agosto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 15 agosto, ha confermato il diritto alla promozione sociale delle persone con disabilità assoluta, cieche e sorde e mute assolute a partire dai 18 anni senza dover attendere fino ai 60 anni.

L’aumento della pensione di invalidità è associato a i disabili civili al 100%, invalidi da 18 anni, con un reddito nella fascia di 8.469,63 euro per i single e 14.447,42 euro per le coppie sposate.

La pensione di invalidità sale a 651,51 solo per i pensionati aventi diritto a reddito zero. Per tutti gli altri, con reddito derivato, ad esempio, da pensione di reversibilità, lavoro part-time o altro, l’importo della pensione viene ricalcolato secondo parentesi predefinite.

Come ottenere prestazioni di invalidità

Il cittadino può presentare la domanda di riconoscimento di stato di salute tramite il servizio “Disabilità civile – Presentazione domanda di riconoscimento di bisogno di stato di salute” .

Una volta accertati i necessari requisiti medico-amministrativi, il beneficio economico viene erogato dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda o in casi eccezionali, dalla data indicata dalle competenti commissioni sanitarie.