mercoledì 12 maggio 2021

Perché le azioni delle compagnie aeree stanno cadendo oggi

                                         

                                     

                                                                                          

Le notizie attuali non forniscono alcun motivo per gli investitori di eccitarsi per questi titoli.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  

Quello che è successo

Le azioni delle compagnie aeree sono rimaste sotto pressione giovedì, continuando una spirale al ribasso che ha visto perdere molte grandi compagnie di terzo del loro valore a marzo. Spirit Airlines ( NYSE: SAVE ) ha guidato la marcia verso il basso giovedì, cadendo quasi 10% all’inizio della giornata, mentre le quote di American Airlines Group ( NASDAQ: AAL ) e United Airlines Holdings ( NASDAQ: UAL ) erano entrambi in calo di oltre 6 %.

E allora

Le compagnie aeree sono stati tra i settori più colpiti dal COVID – 19 pandemia, con domanda di viaggio quasi evaporante durante la notte. I vettori hanno risposto tagliando i voli e mettendo a terra gli aerei, ma nessuna riduzione dei costi può compensare un forte calo delle entrate.

L’industria ha avuto un po ‘di aiuto alla fine di marzo, quando il governo è arrivato con $ 50 miliardi di sostegno , ma quel capitale guadagna solo tempo e non sarà sufficiente se la domanda non ritorna rapidamente.

Fonte immagine: Getty Images.

Americano, Unito e Spirito sono tutti visti come particolarmente vulnerabili a una recessione, ma per ragioni diverse.

L’americano ha il carico di debiti più elevato del settore, che nei cicli passati è stata una ricetta per il disastro che si sta dirigendo verso una recessione. Lo United ha più operazioni asiatiche rispetto alla maggior parte dei suoi rivali statunitensi e con hub a Houston e San Francisco è esposto al calo dei prezzi del greggio e alla potenziale deflazione di una bolla della Silicon Valley. Spirit è un vettore marginale con un debito totale più di quattro volte EBITDA e potrebbe non essere il massimo per i legislatori se a Washington è richiesto di fornire ulteriore assistenza all’industria.

Per ora, le compagnie aeree stanno facendo tutto il possibile per accumulare riserve di denaro. American ha dichiarato in un deposito regolamentare di mercoledì scorso di aver sfruttato tre diverse linee di credito revolving per aggiungere un totale di $ 2. 73 miliardi in contanti freschi al suo bilancio.

Ora cosa

In questo momento non c’è via d’uscita facile per le compagnie aeree, e almeno i prossimi trimestri saranno brutti. Sono fiducioso che la pandemia sia contenuta nei prossimi mesi e che il traffico aereo tornerà ai livelli di recessione almeno normali. Ma anche se ciò dovesse accadere, ci vorrà fino a quando 2021 almeno affinché questi titoli decollino davvero.

Dei tre titoli sopra elencati, lo Spirito è quello con il rischio più alto (e il premio potenziale più elevato ) per gli investitori, ma il rischio non deve essere sottovalutato. Per quelli non così audaci ma ancora incuriositi dalle azioni delle compagnie aeree ai loro livelli attuali (depressi), raccomanderei restare con i migliori operatori del settore.

                                                                                                                                                                                                                 Lou Whiteman possiede azioni di Spirit Airlines. Il Motley Fool possiede azioni di e raccomanda Spirit Airlines. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                                                                                        
Articolo originale di Fool.com