venerdì 04 dicembre 2020

Perché le azioni di Gap, Macy e di altri rivenditori sono in calo oggi

                                         

                                     

                                                                                          

La disoccupazione sta aumentando mentre la pandemia infuria – ma c’è anche un po ‘di buone notizie.

                            

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

Quello che è successo

Le azioni di diversi operatori della catena di vendita al dettaglio sono state più basse giovedì pomeriggio a causa di un ampio declino del mercato a seguito di nuovi dati sulla disoccupazione e sulla spesa per consumi.

Ecco come stavano andando le azioni di queste quattro società a partire da 1: 30 pm EDT di giovedì, rispetto ai loro prezzi di chiusura di mercoledì.

  • Bed Bath & Beyond (NASDAQ: BBBY) era in calo del 5,8%.
  • Spazio (NYSE: GPS) era in calo dell’8,2%.
  • Kohl’s (NYSE: KSS) era in calo del 6,6%.
  • Macy’s (NYSE: M) è sceso del 3%.

E allora

Non è un mistero il motivo per cui oggi i mercati statunitensi sono in ribasso: i nuovi dati del governo americano hanno mostrato oltre 3,8 milioni di nuove richieste di disoccupazione la scorsa settimana e un calo del 7,5% spesa dei consumatori a marzo.

Non è una novità per gli investitori dei negozi al dettaglio che le cose non stiano andando bene. Tutte e quattro le società qui elencate hanno chiuso la maggior parte dei loro negozi fisici a metà marzo e da allora si sono arrampicati per risparmiare denaro.

Ma ci sono segnali che le cose miglioreranno presto per i rivenditori, anche se “ritorno alla normalità” potrebbe essere ancora tra mesi. Il più grande operatore del centro commerciale degli Stati Uniti, Simon Property Group (NYSE: SPG) , ha dichiarato all’inizio di questa settimana che prevede di riaprire 49 dei suoi centri commerciali e outlet entro lunedì prossimo, 4 maggio.

Macy’s spera di riaprire tutti i suoi negozi statunitensi entro la metà di giugno, ha detto il management. Fonte immagine: Macy’s.

Macy’s ha anche confermato che riaprirà alcuni dei suoi negozi la prossima settimana. Prevede di riprendere le operazioni a 30 posizioni lunedì in stati che stanno allentando le misure di restituzione a domicilio imposte per aiutare a rallentare la diffusione del COVID – 19 virus. Altri negozi apriranno a ondate nelle settimane successive, ha detto la società. L’obiettivo di Macy è quello di avere tutto (circa luoghi aperti entro la metà di giugno, come consentito dai governi locali.

Ma anche quando i negozi riapriranno, ci vorrà un po ‘di tempo prima che sia necessario conservare i pass per contanti. Come per enfatizzare quel punto, Kohl ha affermato in un deposito normativo che ha raccolto $ 600 milioni per rafforzare il proprio bilancio tramite un’emissione obbligazionaria mercoledì. Le nuove obbligazioni di Kohl pagheranno il 9,5% e sono dovute in 2025.

Ora cosa

Gli investitori hanno sentito dal team di gestione di Bed Bath & Beyond quando la società ha registrato utili trimestrali ad aprile 16. Gli investitori in Gap, Kohl e Macy avranno presto simili opportunità: si prevede che tutti e tre i ricavi saranno riportati nella seconda metà di maggio.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    

                                                                                               

                             

                     

Articolo originale di Fool.com