martedì 19 ottobre 2021

PNRR: step by step per realizzare le prossime tappe

IL PNRR -Piano Nazionale Ripresa e Resilienza dell’Italia,  con le sue 6 missioni e su cui si basa il Recovery Plan del Belpaese,  sta procedendo step by step. Sullo stato di avanzamento del piano “Next Generation Italia” sono stati chiamati ad informarci Roberto Garofoli e Daniele Franco

Il 23 settembre, durante il  Consiglio dei Ministri, il vicepresidente Roberto Garofoli e il ministro dell’Economia Daniele Franco hanno presentato le prime informazioni sul seguito e sullo stato di attuazione delle misure previste dal PNRR Piano Nazionale Ripresa e Resilienza italiano. Sono ben 51 gli obiettivi ( detti target) da raggiungere entro la fine del 2021, tra 27 riforme e 24 investimenti (impliciti anche come adozione di atti normativi o amministrativi sull’utilizzo delle risorse finanziarie).

Attualmente ne sono stati raggiunti in totale 13 (5 investimenti e 8 riforme) nell’ambito del nell’ambito del Recovery Plan. Occorrerà dare un forte impulso al raggiungimento dei target che mancano affinché il Piano non subisca battute d’arresto ed errori di cronoprogramma.  Per fare in modo che le fasi possano essere monitorate su richiesta delle amministrazioni, esiste un preciso piano per l’adozione di riforme e provvedimenti che devono essere attuati entro il 31 dicembre. I ministeri dovranno invece presentare più proposte per consentire l’applicazione delle regole ritenute necessarie per proseguire con l’attuazione del PNRR. Intanto il governo sta valutando una o più misure, che raccoglieranno tutte le regole necessarie per semplificare e accelerare l’attuazione delle misure  del PNRR.

Nelle prossime settimane saranno organizzate cabine di regia settoriali con i ministri secondo le aree di studio e incontri con i rappresentanti delle regioni, enti locali e altri attori per discutere: lo sial lo stato di avanzamento delle riforme e dei progetti PNRR che l’approccio da seguire in relazione ai grandi progetti di loro competenza. Inoltre si ci soffermerà con questi stakeholder anche sui possibili ostacoli e criticità incontrate nelle riforme e nei progetti.