giovedì 25 febbraio 2021

Possibile superare il limite di credito?

La maggior parte delle carte di credito ti assegna un limite di credito quando apri un conto, in genere a partire da $ 200 e salendo a decine di migliaia di dollari. Ma cosa succede se provi ad addebitare qualcosa sulla tua carta quando hai già raggiunto il tuo massimo potere di spesa?

Di seguito, CNBC Select esamina se puoi superare il limite di credito, quali commissioni potresti dover affrontare se lo fai e opzioni alternative se sei a corto di soldi.

Puoi superare il limite di credito?

Sì, puoi superare il limite di credito, ma non esiste un modo infallibile per sapere quanto puoi spendere oltre il limite. Gli emittenti di carte possono considerare una varietà di fattori, come la cronologia dei pagamenti passati, al momento di decidere il rischio di approvazione di una transazione fuori limite.

Qualsiasi transazione approvata superiore al limite di credito è soggetta a commissioni oltre il limite (o oltre il limite). Questa commissione sulla carta di credito è in genere fino a $ 35, ma non può essere superiore all’importo speso oltre il limite. Quindi se spendi $ 20 oltre il limite, la commissione non può superare $ 20.

Le commissioni di limite non possono essere addebitate senza il tuo consenso, grazie alla legge CARD di 2009, che richiede di aderire per approvarlo. A seguito di questi regolamenti, la maggior parte degli emittenti di carte ha eliminato commissioni eccessive. Pertanto, il valore predefinito per qualsiasi transazione oltre il limite di credito potrebbe essere il rifiuto della transazione.

Ma se l’emittente della tua carta addebita una commissione di limite superiore e ti chiede il tuo consenso unico e tu approvare, puoi cambiare idea e disdire in qualsiasi momento. Se non accetti, l’emittente della tua carta rifiuterà gli acquisti che tenti di effettuare oltre il limite. E anche se si optano per commissioni oltre il limite, le transazioni che superano il limite di credito potrebbero comunque essere negate.

Se si supera il credito limite?

Sebbene la spesa oltre il limite di credito possa fornire un sollievo a breve termine, può causare problemi finanziari a lungo termine, tra cui commissioni, debito e danni al punteggio di credito.

Dovresti evitare di massimizzare la tua carta e spendere ovunque vicino al limite di credito. La migliore pratica è quella di cercare di mantenere un basso tasso di utilizzo del credito.

“La regola d’oro era 30 % e dico sempre 10% se vuoi davvero ottenere un punteggio di credito elevato, “Beverly Harzog, esperta di carte di credito e consumatore analista finanziario per US News & World Report, dice a CNBC Select del tasso di utilizzo ideale.

Se superi il limite di credito, Harzog ti consiglia di sederti e considerare perché hai superato il limite in primo luogo e rivedere il budget. Dovresti capire quali acquisti ti hanno spinto a spendere di più e se puoi apportare modifiche alle tue abitudini di spesa.

Alternative se il tuo limite di credito è basso

Se hai un limite di credito basso o il tuo limite di credito è stato recentemente tagliato, potresti chiederti cosa dovresti fare per evitare di superare il limite.

Se hai avuto un limite di credito basso per un po ‘e attualmente hai un lavoro stabile, potresti voler richiedere un aumento del limite di credito. Questa può essere una buona idea se hai un buon credito (punteggi (da a 739) o credito eccellente (punteggi 740 e maggiori) o se non hai aggiornato il tuo reddito da un po ‘di tempo e guadagna più denaro di quanto elencato. Prendi nota, l’emittente della tua carta potrebbe estrarre il tuo rapporto di credito durante la richiesta, il che potrebbe causare un piccolo ding temporaneo al tuo punteggio di credito.

D’altra parte, se il limite di credito fosse ridotto , potresti prendere in considerazione altre opzioni. I titolari di carta con una buona cronologia dei pagamenti e un lavoro stabile dovrebbero chiamare il loro emittente della carta e chiedere la riconsiderazione, afferma Harzog. Quando chiami, chiedi perché il limite di credito è stato ridotto, spiega che il tuo conto è in regola e che hai una fonte di reddito stabile per saldare la bolletta. Ciò potrebbe far luce sul perché il limite è stato abbassato e potrebbe potenzialmente aumentare il limite di credito, anche se non esiste alcuna garanzia.

Nel frattempo, i titolari di carta con una cronologia dei pagamenti persi o il limite massimo della carta non dovresti chiedere una riconsiderazione poiché probabilmente non è una buona idea attirare l’attenzione su di te, dice Harzog.

Invece di chiedere un aumento del limite di credito sulla carta che aveva una riduzione, questi i titolari di carta (e anche quelli con un buon credito) potrebbero voler prendere in considerazione tutte le altre carte che hanno.

“Inizia con quello che hai già. Se hai tre carte di credito e una ha il limite massimo , vedi se riesci a ottenere un aumento su una o entrambe le altre due “, afferma Harzog.

Quando richiedere una nuova carta di credito

I titolari di carta con solo una carta di credito e un limite di credito basso potrebbero voler considerare l’apertura di una nuova carta di credito, ma non prima di valutare i rischi potenziali. Per i principianti, se di recente sei stato licenziato o hai dovuto affrontare una riduzione delle entrate, potresti non essere nella posizione migliore per essere approvato per una nuova carta e non ha senso aggiungere una nuova richiesta di credito al tuo rapporto di credito se le tue possibilità sono basso.

E se hai una storia di massimizzazione della tua carta, dovresti essere consapevole che un credito maggiore può portare a un debito maggiore. Un limite di credito aggiuntivo può essere utile per sostenere le tue spese, ma può anche essere dannoso in caso di spesa eccessiva.

Prima di aprire una nuova carta, fornisci delle linee guida chiare su come utilizzerai il carta e bastone per mantenere un basso tasso di utilizzo del credito. Quando arriva il momento di pagare il conto, effettuare puntualmente i pagamenti di almeno il minimo di ogni ciclo di fatturazione per tutte le carte con l’obiettivo di pagare per intero per migliorare il punteggio di credito e minimizzare il debito.

Quando richiedi una nuova carta, controlla prima il tuo punteggio di credito per restringere le opzioni. Quindi prendere in considerazione le carte in base al punteggio di credito. Ad esempio, la carta di credito Platinum Capital One® è orientata al credito equo o medio, mentre la carta di credito doppia Citi® è ottima per i consumatori con un credito eccellente.

Le informazioni relative alla carta di credito Capital One® Platinum e alla doppia cassa Citi® sono state raccolte in modo indipendente da CNBC e non sono state esaminate o fornite dall’emittente della carta prima della pubblicazione.

Nota editoriale: Opinioni , analisi, recensioni o raccomandazioni espresse in questo articolo sono quelle della sola redazione di CNBC Select e non sono state riviste, approvate o approvate in altro modo da terzi.

Articolo originale di CNBC