domenica 18 aprile 2021

Posthaste: Perché Enbridge sta progettando di costruire un terminale di esportazione di petrolio greggio in acque profonde in Texas

Buongiorno!

Le compagnie energetiche canadesi continuano investire pesantemente negli Stati Uniti, osservando una serie di opportunità a sud. Stamattina l’infrastruttura energetica canadese Enbridge Inc. ha affermato che stava collaborando con Enterprise Products Partners LP per sviluppare e commercializzare congiuntamente un terminale di esportazione di petrolio greggio in acque profonde in grado di caricare a pieno carico i Carichi grezzi molto grandi (VLCC).

Enbridge ha anche affermato che promuoverà lo sviluppo di un nuovo terminal di stoccaggio del petrolio greggio Jones Creek a Houston, con fino a 15 milioni di barili di spazio di stoccaggio, accesso al petrolio greggio da tutti i principali bacini di produzione nordamericani completamente integrato con il sistema Oklaholma-Texas Seaway Pipeline che gli dà accesso alle raffinerie dell’area di Houston, esportazione esistente strutture e altre strutture in futuro.

Fa parte di uno spostamento complessivo delle spese infrastrutturali dal Canada agli Stati Uniti, dove la produzione di petrolio è in aumento. In Canada, il progresso dei gasdotti e degli oleodotti è stato ritardato a causa delle crescenti preoccupazioni ambientali e delle rigide normative governative. , che prevede misure aggiuntive per la valutazione ambientale dei principali progetti infrastrutturali come i progetti di gasdotti interstatali nel paese “, Sunrita Dutta, analista di petrolio e gas presso GlobalData, detto alla Posta Finanziaria. “Il disegno di legge in sostanza scoraggia gli investimenti in grandi progetti infrastrutturali e ha già ottenuto il noto riconoscimento di” nessuna fattura in più “. Altre misure come l’imposizione della carbon tax (stanno) scoraggiando anche gli investimenti sui gasdotti. “

” Negli Stati Uniti, i gasdotti del gasolio e del gas sono relativamente meno soggetti a rigorosi requisiti ambientali e regolamenti governativi rispetto al Canada “, ha scritto Dutta in una e-mail. “La fiorente produzione di petrolio e gas negli Stati Uniti ha creato strozzature per il trasporto di gasdotti e ha reso necessaria la costruzione di nuovi gasdotti per aumentare il consumo e le esportazioni nazionali. In particolare, sono in fase di progettazione nuovi gasdotti dai siti di produzione nel bacino del Permiano per esportare, raffinare e impianti di liquefazione situati lungo la costa del Golfo del Messico. “

Fino a 6 900 I chilometri di costruzione di oleodotti e gasdotti sono annunciati o pianificati in Canada, rispetto a poco più 34 , 000 chilometri negli Stati Uniti, mentre la sua infrastruttura raggiunge con un robusto aumento della produzione nell’ultimo decennio, secondo GlobalDaata.

L’attenzione di Enbridge sull’infrastruttura di esportazione viene anche dal momento che il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti prevede che le esportazioni nette totali di greggio e petrolio del paese raggiungeranno livelli record medi di 750, 000 barili al giorno in 2009.

Ecco cosa devi sapere stamattina :

  • Il Premier Alberta Jason Kenney si rivolgerà alla comunità imprenditoriale di Ottawa presso il Canadian Club of Ottawa
  • Il responsabile della contabilità finanziaria dell’Ontario rilascerà la sua caduta 2019 prospettive economiche e di bilancio a Toronto
  • Gli alloggi di novembre iniziano i dati rilasciati alle 8. 15 am ET
  • I permessi di costruzione di ottobre dati rilasciati alle 8.30 am ET

Il privato il settore ha perso più di 30, 000 lavori come assunzione bloccati a novembre. Faceva parte di una rotta più profonda che vide Canada perduto 71, 000 posti di lavoro in totale, registrando il più grande calo di occupazione dal 2009 e gettando dubbi sulla resilienza delle prospettive domestiche.

“Sembra che il mercato del lavoro canadese abbia raffreddato il ghiaccio negli ultimi due mesi”, ha detto CIBC in una nota. “L’occupazione ha funzionato molto prima di altri indicatori di crescita, ma con una revisione del PIL più elevata e l’occupazione che ha invertito i guadagni precedenti, le due serie di dati non sono più in netto contrasto adesso. La Banca del Canada non avrebbe tenuto a portata di mano i dati del mercato del lavoro quando ha redatto il suo annuncio sui tassi di interesse, e questa serie di numeri potrebbe farli ripensare ai propri messaggi di attesa, in particolare se la debolezza persiste. “

– Invia le tue notizie, commenti e storie a yhussain@postmedia.com . – Yadullah Hussain @ YAD_FPEnergy

Con i file di The Canadian Press, Thomson Reuters e Bloomberg

Come riportato da Financial Post