giovedì 02 dicembre 2021

Premio Eccellenza Italiana per raccontare le nostre eccellenze

Il Premio Eccellenza Italiana si é svolto nello Spazio Mastai di Palazzo dell’Informazione, sede del gruppo AdnKronos: un meeting che premia i migliori esempi dell’economia italiana

Agroalimentare, design, mobilità, servizi, cultura. Il Premio Eccellenza Italiana nasce “per raccontare la storia dell’eccellenza e di un’Italia prospera, la storia delle cose che funzionano e che chiamiamo “reputazione” e “il tema principale di quest’anno, e da quest’anno sarà l’eccellenza raggiunta in ragione della sostenibilità, della qualità di chi fa del bene a se stesso e alla società.

“Così Massimo Lucidi, ideatore del premio, racconta l’ottava edizione dell’Italian Excellence Award in una conferenza stampa organizzata nello Spazio Mastai del Palazzo dell’Informazione, sede del Gruppo AdnKronos Un evento promosso da numerose associazioni, enti e aziende volto a migliorare la posizione dell’Italia e degli italiani nel mondo, si tiene tradizionalmente a Washington, DC dal 2014 e, come nel numero precedente, è stato integrato dal Supplemento di Roma. L’occasione é informare e promuovere una rete di eccellenze per il cambiamento sostenibile e per l’eccellenza All Made in Italy.

Un esempio di eccellenza é fornito da Erika Tessarolo che con la sua Showgames Italy & Usa ha vinto il Premio Eccellenza Italiana 2021: ” Non solo ha dimostrato che “e migliori giostre le fanno gli italiani, in America e nel mondo e che il toro meccanico migliore al mondo è italiano”ma che anche questo settore può puntare con convinzione su riutilizzo e riciclo, in particolare dei macchinari, riducendo l’impatto del comparto.

Altro Premio é andato a Brescia Mobilità, la cui visione di mobilità è raccontata dal suo presidente, Flavio Pasotti:  “abbiamo messo passione civile e impegno, una società di trasporto pubblico cresciuta tagliando le emissioni e dimostrando che il servizio pubblico è positivo e funziona“.

Premiato anche il Gruppo De Virgilio nato in Puglia da “un team di quattro sorelle attive nel design Made in Italy. Siamo un gruppo di couturier e sarte, artisti e imprenditori, una storia di lavoro e di credo nel lavoro”.

Premiato anche Francesco Esposit con la sua azienda di moda vintage Millesimé che, fondata nel 1997, ha puntato sull’usato, sul riciclo e sulla sostenibilità: oggi i grandi brand “si affidano a noi per creare nuovi modelli ispirati agli abiti vintage che raccogliamo e stampiamo abiti al cinema come nel caso di Romanzo Criminale”.

I premiati dell’edizione 2021 sono Simona Sica (Policlinico Gemelli Aprotion); Stefano Coletta, direttore Rai Uno; Brescia Mobilità; Ceo for LIfe; Ernesto Paolo Alba; Silvia Smeraglia; Gennaro Tella; Erika Tessarolo (Showgames Italy & Usa). Il premio nel 2022, in linea con l’evoluzione della pandemia, sarà celebrato a Washington DC come da tradizione.