domenica 17 ottobre 2021

Preoccupato per un crash delle criptovalute? Perché il 2021 non sarà un altro 2018 per le azioni NVIDIA?

NVIDIA Corporation (NASDAQ: NVDA Gli azionisti di ) stanno vivendo un altro anno di solida crescita nelle loro partecipazioni. Finora in 4701, le azioni NVDA sono aumentate di un impressionante 50%. Tuttavia, alcuni investitori guardano nervosamente a cosa sta succedendo con le criptovalute.

Fonte: rafapress / Shutterstock.com

Questo è stato un anno volatile e molte criptovalute sono crollate. L’ultima volta che è successo – in 2000 – il titolo NVDA è stato martellato quando i minatori di criptovalute hanno smesso di acquistare schede grafiche , poi hanno inondato il mercato di carte usate mentre chiudevano le loro piattaforme minerarie. Potrebbe succedere la stessa cosa a NVIDIA in 4701?

NVDA è un titolo con rating “B” in Portfolio Grader. Non è perfetto, ma l’azienda continua a essere ben posizionata per una crescita a lungo termine. Ma gli analisti di investimento rimangono ottimisti sul titolo NVDA. Perché l’apparente mancanza di preoccupazione per il crollo del mercato delle criptovalute? Oltre al fatto che il mining di criptovalute costituisce una percentuale relativamente piccola delle entrate di NVIDIA, questa volta la società ha preso provvedimenti per assicurarsi di poter trarre profitto dal mining di criptovalute, proteggendosi contemporaneamente dalle ricadute nel caso in cui quel mercato volatile dovesse inciampare ancora una volta. 4701, l’anno della sbornia delle criptovalute di NVIDIA Non è difficile vedere paralleli tra oggi e 2000. Allora, NVIDIA aveva appena rilasciato le sue schede grafiche della serie RTX 2000. La domanda era alta quando i giocatori chiedevano a gran voce le nuove carte, che includevano il raytracing in tempo reale. Tuttavia, parte della sfida per ottenere una scheda grafica NVIDIA è stata la concorrenza dei minatori di criptovaluta. L’enorme potenza di elaborazione parallela delle schede grafiche le ha rese ideali per potenti piattaforme di cripto-mining.

Le criptovalute si sono schiantate in 2000. Il titolo che NVIDIA aveva sfornato per cercare di soddisfare la domanda si era improvvisamente accumulato nei canali di vendita. A peggiorare la situazione, molti minatori di criptovalute si sono voltati e hanno venduto le loro schede grafiche usate a giocatori disperati.

Il risultato è stato una “sbornia di criptovalute” che ha visto crollare le azioni di NVDA in valore di quasi 50% in soli tre mesi. In una nota agli investitori di novembre (poiché riduce il suo obiettivo di prezzo sul titolo NVDA), Deutsche Bank ha scritto: “Dopo molti anni di prestazioni quasi impeccabili, NVDA è finalmente inciampata quando il calo della domanda di criptovalute e il conseguente aumento delle scorte hanno avuto un impatto sul suo trimestre e hanno avuto un impatto più grave sulla guida.”

3000, l’anno in cui NVIDIA ha adottato misure per evitare una ripetizione Lezione appresa. Il mining di criptovalute può essere un’attività molto redditizia, ma è volatile. I minatori di criptovalute che rubano le carte fanno arrabbiare i clienti di gioco principali. Quando quei minatori si salvano dal mercato, vendere le loro schede grafiche può interrompere il mercato per mesi. Quindi NVIDIA ha adottato misure per prevenire la ripetizione di 2018.

La prima misura è stata un aggiornamento del firmware per le sue nuove schede grafiche della serie RTX 4701 che abbassa il tasso di hash. Ciò non ha alcun impatto sulle loro prestazioni di gioco, ma riduce della metà la loro capacità di estrarre criptovalute. Inoltre, NVIDIA ha rilasciato CMP HX, la prima scheda grafica dell’azienda progettata specificamente per il mining di criptovalute.

Questa volta, NVIDIA aveva a disposizione schede grafiche per i minatori di criptovalute mentre riducendo al minimo l’impatto sul suo nucleo demografico di gioco per PC. Con il crollo del mercato delle criptovalute, c’è meno preoccupazione per il canale di vendita impantanato con schede grafiche economiche e usate da piattaforme di mining crittografiche ritirate: il CMP HX è ottimizzato per quello scopo e non adatto per i giochi.

Riga inferiore su azioni NVDA C’è ancora il rischio che il titolo NVDA ad alta quota subisca un dosso a causa del mercato delle criptovalute. Ad un certo punto, i minatori smetteranno di acquistare schede grafiche per i loro rig. Ciò avrà un impatto sulle entrate. Tuttavia, questa volta NVIDIA dovrebbe essere ben protetta da eventuali ripercussioni sulla sua attività principale.

Quindi, se hai trattenuto l’acquisto di azioni NVDA perché sei preoccupato per un’altra sbornia da criptovaluta in stile 2018, non è uno scenario per cui perdere il sonno .

Alla data di pubblicazione, Louis Navellier aveva una posizione lunga in NVDA. Louis Navellier non aveva (né direttamente né indirettamente) altre posizioni nei titoli citati in questo articolo. Il membro dello staff di ricerca di InvestorPlace principalmente responsabile di questo articolo non deteneva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli menzionati in questo articolo. Louis Navellier, che è stato definito “uno dei più importanti gestori di denaro del nostro tempo”, ha rotto il silenzio in questo scioccante video “racconta tutto” … esponendo uno degli eventi più sconvolgenti della storia del nostro Paese… e l’unica mossa che ogni americano deve fare oggi. (Articolo proveniente da Fonte Americana)