venerdì 24 settembre 2021

Privacy in giardino come ottenerla con le piante

Il tuo giardino è la tua oasi di pace, dove rilassarti alla fine di una dura giornata in ufficio, organizzare cene con i tuoi cari, dove giocano i tuoi bambini e dove hai i tuoi amici a quattro zampe. Chi ha la fortuna di possederne uno probabilmente sa quanto sia bello coccolarsi con un po’ di natura, magari durante il proprio soggiorno in città. Le circostanze avverse possono essere legate alla privacy, di cui potresti o meno godere nel tuo spazio verde, se vivi in ​​un condominio o in una casa a schiera, o se la tua casa confina con quella di qualcun altro.

Per isolarci visivamente dai nostri vicini in un contesto come un giardino, ma forse lo stesso discorso vale per il vostro terrazzo o balcone, potremmo sicuramente decidere di ricorrere all’aiuto delle piante. Forse la pianta rampicante più famosa e comune, l’edera, è un’ottima prima scelta. La sua robustezza e facilità di adattamento lo rendono ideale anche per chi non ha il pollice verde ma non vuole rinunciare ad un muro sinuoso. Le sue radici si adattano a diverse superfici, quindi puoi usarla indipendentemente dal fatto che tu abbia recinzioni, cancelli, ringhiere o gazebo con pareti divisorie.

Il gelsomino, con i suoi tipici fiori bianchi piccoli e profumati, crea una fitta siepe e ben si presta a creare una barriera naturale in giardino. Se vivi in ​​regioni fredde, potrebbe essere necessario proteggere questa pianta dalle fredde temperature invernali.

Da tenere a mente anche la vite americana, famosa per il tipico colore rosso che da quasi romanticismo al nostro giardino. Ha una crescita molto rapida e in poco tempo la troverete arrampicata alla struttura che avete scelto.

Il Glicine con fiori dello stesso colore, ma anche con variazioni di bianco e rosa, creano cascate che rallegreranno il tuo giardino. Richiede una certa manutenzione in quanto ha un albero flessibile e potrebbe richiedere un supporto aggiuntivo. La Bouganville è una delle più belle piante rampicanti che si possano trovare, con fiori caratteristici, anche se non profumati, che vengono immediatamente associati a mete calde e soleggiate. La sua resistenza anche a climi molto caldi lo rende ideale anche se la temperatura nella tua città supera una certa soglia. Poi c’è il caprifoglio, che produce fiori rigogliosi, che crescono in viti, che puoi lasciare per avvolgere qualsiasi supporto tu abbia. Potrebbe essere necessaria una potatura.