Entra in contatto con noi

Mondo del Lavoro

Professionisti che vogliono andare in pensione dopo un decennio di lavoro: CNPADC, la Cassa forense, EPAP e Cassa degli psicologi

Pubblicato

il

Approfondiamo quanto sancito dalla normativa vigente sulle pensioni contributive per i professionisti. Ciò riguarda soprattutto gli iscritti a di fondi professionali che hanno diverse opzioni di pensione  contributiva anche con un periodo di contribuzione inferiore a 10 anni.

Quali sono le Casse professionali che consentono di andare in pensione con un’anzianità contributiva inferiore al decennio?

  • CNPADC, la Cassa dei Dottori Commercialisti, purché non abbiano contribuiti prima del 2004 e che abbiano almeno 62 anni di età e 5 anni di contributi versati
  • La Cassa Forense, dall’età di 70 anni e almeno 5 anni contributi. Qui viene anche previsto un massimo di 34 anni di contribuzione;
  • EPAP e Cassa degli psicologi, con un minimo di 5 anni di versamenti e 65 anni di età.

Pensione invalidità professionisti

Esiste anche una pensione di invalidità delle casse professionali che consente di ritirarsi dal lavoro con 10 anni di contributi.

È il caso delle seguenti casse dei professionisti:

  • Inarcassa, la cassa degli ingegneri, che concede:
    • la pensione di invalidità in caso di riduzione a meno di un terzo della capacità lavorativa con almeno 5 anni di contributi anche non continuativi. Tale requisito contributivo viene meno in caso di infortunio;
    • la pensione di inabilità, in caso di perdita totale e permanente della capacità all’esercizio della professione, con almeno 2 anni di contributi anche non continuativi. Requisito non previsto in caso di infortunio;
  • CNPADC:
    • pensione d’invalidità per capacità di esercizio della professione ridotta a meno di un terzo, con almeno 10 anni di contributi, oppure 5 anni in caso di infortunio, o meno in caso di contribuzione continuativa dal 36° anno di età;
    • pensione di inabilità in caso di perdita totale dalla capacità lavorativa, con 10 anni di contributi, o meno se l’iscrizione è in atto continuativamente da data anteriore al 36° anno di età e nessun requisito contributivo in caso d’infortunio;
  • CIPAG, la cassa geometri:
    • pensione d’invalidità, per all’esercizio della professione ridotta a meno di un terzo, con almeno 10 anni di contributi o 5 in caso di infortunio;
    • pensione d’inabilità, con gli stessi requisiti contributivi e totale perdita della capacità all’esercizio della professione

Cosa accade a consulenti del lavoro, ragionieri e avvocati?

  • ENPACL, la cassa dei consulenti del lavoro:
    • pensione di invalidità con 10 anni di contributi;
    • pensione di inabilità con 5 anni di contributi;
  • CNPR, la cassa dei ragionieri, consente ai propri iscritti di accedere con 10 anni di contributi alle pensioni di inabilità e invalidità;
  • Cassa Forense, che consente agli avvocati di andare in pensione di inabilità o invalidità con 5 anni di contributi.
Advertisement