Entra in contatto con noi

Mercati americani

Prospettive internazionali: Q4 2022

Pubblicato

il

Urupong/iStock tramite Getty Images

È possibile visualizzare il rapporto internazionale Global X del terzo trimestre 2022 qui. Il report riassume gli sviluppi di mercato e macroeconomici della nostra suite di ETF International Access. Per uno sguardo più da vicino ai settori cinesi, vedere l’ultimo Prospettive del settore cinese: Q4 2022.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Riepilogo Q3

I mercati di tutto il mondo hanno continuato a essere deludenti nel terzo trimestre, con un sentimento di “avversione al rischio” che ha smorzato il desiderio di investire in azioni globali. In America, la Federal Reserve ((Fed)) ha lottato con l’aumento dell’inflazione a un ritmo più rapido del previsto, provocando rialzi dei tassi ancora più rapidi. I rischi geopolitici sono rimasti in primo piano quando l’Ucraina ha lanciato una controffensiva di successo contro la Russia e la visita del presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Taiwan ha inasprito le relazioni USA-Cina. In Europa, la crisi energetica in corso è stata aggravata dalla diminuzione dei flussi di gas dal gasdotto Nord Stream 1, tuttavia ci sono motivi per ritenere che il peggio della crisi energetica europea possa essere alle nostre spalle.

I rendimenti per periodi superiori a un anno sono annualizzati. Per la performance aggiornata alla fine del mese e del trimestre più recente, fare clic sul nome del fondo di seguito. La performance di NORW prima dell’1/11/21 riflette la performance storica del fondo precedente.

Nel corso del terzo trimestre, l’MSCI ACWI ha registrato un rendimento del -6,82% rispetto al -11,57% dell’indice MSCI Emerging Markets, il che significa che i mercati emergenti hanno registrato una performance peggiore del mondo nel suo complesso. In confronto, l’S&P 500 con sede negli Stati Uniti ha reso -4,89%, il che implica una performance migliore per gli Stati Uniti rispetto alle azioni internazionali. Tra gli ETF regionali e nazionali di Global X, 3 hanno sovraperformato l’ACWI mentre 8 l’hanno sottoperformato.

Advertisement

Il difficile contesto globale lascia gli investitori alla ricerca della luce alla fine del tunnel.

Interpreti notevoli

L’Argentina si è staccata dal resto del gruppo con l’ETF Global X MSCI Argentina (ARGT) con rendimenti fortemente positivi del 17,06%, sebbene si tratti in parte di una ripresa rispetto alla debole performance del secondo trimestre del 2022. La volatilità nel secondo trimestre è derivata dal deterioramento della fiducia nella capacità dell’Argentina di gestire la crisi economica. Il terzo trimestre è iniziato con incertezza, poiché le dimissioni del ministro dell’Economia Martin Guzman a luglio sono state seguite solo tre settimane dopo dalle dimissioni del suo successore, Silvina Batakis. La situazione è cambiata in una certa misura ad agosto, quando l’attuale ministro dell’Economia Sergio Massa è entrato in carica con la benedizione del vicepresidente Kirchner e ha ottenuto le prime vittorie sotto forma di un prestito di 700 milioni di dollari dalla Banca interamericana di sviluppo e di un accordo sul debito di 2 miliardi di dollari con la Circolo Parigi. Questa stabilità a breve termine ha permesso alle azioni argentine di tirare un sospiro di sollievo nel terzo trimestre, anche se si prevede che l’inflazione si avvicinerà al 100% entro la fine dell’anno nonostante i tassi di interesse insolitamente alti.

Nel frattempo, l’ETF Global X FTSE Southeast Asia (UN MARE) è riuscito a ottenere rendimenti positivi nonostante un contesto globale molto sfavorevole, con un rendimento dello 0,73% nel periodo. Come altri mercati, l’ASEAN (l’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico) sta affrontando gli impatti dell’inflazione e le ripercussioni della guerra della Russia in Ucraina. Tuttavia, alcuni mercati dell’ASEAN si sono distinti per stabilità nonostante i problemi del terzo trimestre. Inoltre, ASEA ha una forte esposizione alle principali banche del sud-est asiatico, con un’allocazione del 57% nei finanziari. Poiché le banche centrali di tutto il mondo restringono i tassi di interesse, i finanziari potrebbero trarne vantaggio. Nel terzo trimestre, le partecipazioni finanziarie in ASEA hanno reso il 4,61%.1

Ritardatari

L’ETF Global X MSCI Colombia (GXG) ha continuato la sua tendenza al ribasso dopo le controverse elezioni presidenziali di giugno, registrando perdite del -20,28% nel terzo trimestre. Dopo le elezioni di giugno, gli investitori stanno ancora cercando di valutare le implicazioni della storica presidenza di Gustavo Petro. Poiché l’incertezza politica ha continuato ad avere un impatto negativo sulla propensione degli investitori nei confronti delle azioni colombiane, il crollo dei prezzi delle materie prime ha agito da vento contrario per l’economia colombiana. Sul lato positivo, Ecopetrol (CE) ha visto il suo utile netto raddoppiare anno su anno da 990,7 milioni di dollari nel terzo trimestre del 2021 a 2,18 miliardi di dollari nel terzo trimestre del 2022 sulla scia dell’aumento dei prezzi e della produzione del petrolio.2 Tuttavia, le azioni di Ecopetrol rimangono ai minimi storici poiché gli investitori sembrano attendere segnali da Gustavo Petro su quanto ridurrà la dipendenza del paese dalle entrate petrolifere.

Advertisement

In Europa, la crisi energetica e il rallentamento della crescita economica hanno contribuito a rendimenti negativi del -15,44% per l’ETF Global X MSCI Portugal (PGAL). Il Portogallo ha evitato una recessione nel terzo trimestre con una crescita del PIL dello 0,4%, superiore alle aspettative, ma i mercati si stanno preparando a una probabile contrazione nel quarto trimestre.3 L’elevata allocazione di PGAL nei servizi di pubblica utilità (peso medio del 53,22% nel terzo trimestre) indica che il fondo aveva un’inclinazione difensiva.4 Entrambe le due partecipazioni maggiori, Energias De Portugal (OTCPK:EDPFY) e EDP Renovaveis (OTCPK:EDRVF), hanno superato le aspettative con gli utili del terzo trimestre. Tuttavia, un dollaro forte e un euro debole hanno funzionato contro PGAL, contribuendo del -6% ai rendimenti totali del fondo nel terzo trimestre.5

Prospettive per il quarto trimestre e oltre

La lettura di ottobre per l’inflazione negli Stati Uniti è stata inferiore alle attese al 7,7% e ha scatenato un impeto di ottimismo. È stato così per le azioni statunitensi con il NASDAQ Composite in rialzo del 6,02% e l’S&P 500 in rialzo del 4,80%, e anche per le azioni internazionali con l’MSCI ACWI in rialzo del 5,61% nelle due settimane tra il 4 e il 18 novembre. I dati sull’inflazione di ottobre è stato rilasciato il 10 novembre. Alcune valute che si sono indebolite a causa della politica aggressiva della Fed hanno guadagnato terreno rispetto al dollaro. Lo yen giapponese (JPY) è notevolmente salito fino a 138 JPY dopo aver precedentemente superato i 150 JPY.

Nonostante la reazione positiva del mercato, prevediamo una graduale recessione negli Stati Uniti e in Europa nella prima metà del 2023. I mercati asiatici probabilmente vedranno generalmente una crescita nel 2023, ma a nostro avviso alcuni mercati sono posizionati meglio di altri. Tra i mercati asiatici, l’India e il sud-est asiatico probabilmente contribuiranno a guidare la crescita globale nel 2023. L’economia di Bloomberg prevede che il PIL indiano crescerà del 4,0% nel primo trimestre del 2023 e del 4,3% nel secondo trimestre del 2023.6 Nel frattempo, il Nikkei Consensus Survey prevede una crescita del 4,9% per l’Indonesia, del 4,0% per la Malesia, del 5,4% per le Filippine, del 3,7% per la Tailandia e del 2,2% per Singapore nel 2023.7

Entrando nel quarto trimestre e nel 2023, siamo ottimisti riguardo al sud-est asiatico. Oltre a un quadro macroeconomico forte, il contesto di tassi in rialzo continuerà probabilmente a essere un vento favorevole per il settore finanziario come lo è stato nel terzo trimestre. Se dovesse rivelarsi un periodo positivo per i titoli finanziari del sud-est asiatico, riteniamo che l’ETF Global X FTSE Southeast Asia (UN MARE) è ben posizionata per catturare tali guadagni con la sua elevata allocazione ai finanziari.

Advertisement

Tuttavia, c’è un avvertimento importante da fare sul mercato azionario del Vietnam, che potrebbe avere difficoltà rispetto ai suoi omologhi del sud-est asiatico, per ragioni che spiegheremo di seguito. Convenientemente, ASEA non ha un’esposizione diretta alle azioni vietnamite. Pertanto, non prevediamo che venti contrari per il Vietnam smorzino le nostre prospettive per ASEA.

Le azioni vietnamite si sono comportate in modo fantastico nel 2021 con il Vietnam Ho Chi Minh Stock Index (VN-Index) che ha reso il 37,36%. Questo non è stato il caso nel 2022, con il VNndex in calo del -34,50% YTD, al 17 novembre 2022. Probabilmente la principale fonte di pressione al ribasso sulle azioni vietnamite in questo momento sono i problemi del settore immobiliare del paese, poiché gli sviluppatori sono alle prese con problemi di liquidità , una stretta di cassa e il controllo del governo sulle loro emissioni di obbligazioni. VNAM ha un’allocazione particolarmente elevata nel settore immobiliare del 30,22%, al 31 novembre 2022, che probabilmente ha avuto un effetto negativo sulla performance del fondo quest’anno.

Fortunatamente, riteniamo che il quadro macro rimanga solido per il Vietnam e siamo ancora ottimisti sulla sua traiettoria a lungo termine. La caduta del 2022 potrebbe trasformarsi in un’opportunità per gli investitori a lungo termine. Tuttavia, riteniamo che il Vietnam potrebbe impiegare almeno fino alla prima metà del 2023 per stabilizzare i problemi del settore immobiliare. Fino ad allora, riteniamo che gli investitori dovrebbero essere pronti per un maggiore rischio di ribasso prima di un potenziale rimbalzo.

In America Latina, continuiamo a intravedere un potenziale nelle azioni colombiane per un’eventuale ripresa dopo la disfatta post-elettorale. Tale ripresa non si è concretizzata nel terzo trimestre e probabilmente non si verificherà nemmeno nel quarto trimestre poiché il sentimento di “avversione al rischio” rimane elevato. Se le azioni colombiane possono mettere in scena una ripresa in una certa misura dipende da quando ci sarà meno incertezza sui piani dell’amministrazione Petro. Uno sviluppo interessante è la revisione da parte dell’amministrazione Petro della sua decisione di bloccare nuove esplorazioni di petrolio e gas. A partire dal 6 dicembre 2022, l’esito della revisione rimane incerto.8 Se il blocco viene revocato, potrebbe essere un segnale per gli investitori ansiosi che l’amministrazione Petro sta moderando la sua posizione man mano che si instaurano vincoli realistici di governance.

Advertisement

Nonostante gli utili più elevati dello scorso anno, le valutazioni dell’indice MSCI Colombia sono scese. Parte del motivo della divergenza potrebbe essere il sentimento negativo degli investitori a causa dell’incertezza politica.

NOTE A PIÈ DI PAGINA 1. Bloomberg, LP (nd). [PORT function] [Data set]. Dati recuperati il ​​18 novembre 2022 dal terminale Global X Bloomberg.

2. Hilaire, V. e Griffin, O. (2022, 8 novembre). L’utile netto di Ecopetrol Q3 della Colombia raddoppia mentre la domanda di petrolio e i prezzi aumentano. Yahoo! Finanza. L’utile netto di Ecopetrol Q3 della Colombia raddoppia mentre la domanda di petrolio e i prezzi aumentano

3. Agence France Presse. (2022, 31 ottobre). Il PIL del Portogallo aumenta dello 0,4% nel terzo trimestre. di Barron. Il PIL del Portogallo aumenta dello 0,4% nel terzo trimestre

Advertisement

4. Bloomberg, LP (ndr). [PORT function] [Data set]. Dati recuperati il ​​14 novembre 2022 dal terminale Global X Bloomberg.

5. Bloomberg, LP (ndr). [COMP function] [Data set]. Dati recuperati il ​​14 novembre 2022 dal terminale Global X Bloomberg.

6. Bloomberg, LP (nd). [BECO function] [Data set]. Dati recuperati il ​​18 novembre 2022 dal terminale Global X Bloomberg.

7. Imahashi, R. (2022, 3 ottobre). Economie dell’ASEAN colpite dagli aumenti dei tassi statunitensi nel 2023: JCER/Nikkei. Nikkei Asia. Economie dell’ASEAN colpite dagli aumenti dei tassi statunitensi nel 2023: JCER/Nikkei

Advertisement

8. Griffin, O. (2022, 17 novembre). Decisione Colombia su nuove esplorazioni di petrolio e gas non ancora presa – governo. Reuters. Decisione della Colombia sulla nuova esplorazione di petrolio e gas non ancora presa -governo

GLOSSARIO NASDAQ Composito: Il NASDAQ Composite è un indice ponderato in base alla capitalizzazione di mercato che misura tutte le azioni ordinarie nazionali e internazionali quotate sul mercato azionario NASDAQ.

S&P 500: L’S&P 500 è un indice azionario ponderato per la capitalizzazione di mercato che include 500 principali titoli azionari statunitensi.

Questo materiale rappresenta una valutazione dell’ambiente di mercato in un momento specifico e non intende essere una previsione di eventi futuri o una garanzia di risultati futuri. Il lettore non deve fare affidamento su queste informazioni come consigli di ricerca o di investimento riguardanti i fondi o qualsiasi azione in particolare.

Advertisement

L’investimento comporta dei rischi, inclusa la possibile perdita del capitale. Gli investimenti internazionali possono comportare il rischio di perdita di capitale derivante da fluttuazioni sfavorevoli dei valori valutari, da differenze nei principi contabili generalmente accettati o dall’instabilità economica o politica in altre nazioni. I mercati emergenti comportano maggiori rischi legati agli stessi fattori, nonché una maggiore volatilità e un volume di scambi inferiore. I titoli focalizzati su un singolo paese e gli investimenti strettamente focalizzati possono essere soggetti a una maggiore volatilità. I fondi Global X International Access Suite non sono diversificati.

Le azioni degli ETF vengono acquistate e vendute al prezzo di mercato (non al NAV) e non vengono riscattate individualmente dal Fondo. Le commissioni di intermediazione ridurranno i rendimenti. A partire dal 15 ottobre 2020, i rendimenti del prezzo di mercato si basano sul prezzo di chiusura ufficiale di un’azione ETF o, se il prezzo di chiusura ufficiale non è disponibile, sul punto medio tra la migliore offerta nazionale e la migliore offerta nazionale (“NBBO ”) a partire dal momento in cui l’ETF calcola il NAV corrente per azione. Prima del 15 ottobre 2020, i rendimenti dei prezzi di mercato erano basati sul punto medio tra il prezzo Bid e Ask. I NAV sono calcolati utilizzando i prezzi delle 16:00 ora di New York. I rendimenti mostrati non rappresentano i rendimenti che riceveresti se negoziassi azioni in altri momenti. Gli indici non sono gestiti e non includono l’effetto di commissioni, spese o oneri di vendita. Non si può investire direttamente in un indice.

Considerare attentamente gli obiettivi di investimento, i rischi, gli oneri e le spese dei fondi prima di investire. Questa e altre informazioni sono disponibili nei prospetti informativi completi o sintetici dei fondi, disponibili all’indirizzo globalxetfs.com. Si prega di leggere attentamente il prospetto prima di investire.

Global X Management Company LLC funge da consulente per Global X Funds. I Fondi sono distribuiti da SEI Investments Distribution Co. (SIDCO), che non è affiliata a Global X Management Company LLC. I Global X Funds non sono sponsorizzati, approvati, emessi, venduti o promossi da MSCI né MSCI rilascia alcuna dichiarazione in merito all’opportunità di investire nei Global X Funds. Né SIDCO né Global X sono affiliati a MSCI.

Advertisement

M1NO5IM è composto dall’Indice FTSE Norway 30 dall’inizio del Fondo fino al 14/07/14 e dall’Indice MSCI Norway IMI 25/50 in futuro. M1CXGXB riflette la performance dell’Indice FTSE Colombia 20 fino al 14/7/14, dell’Indice MSCI All Colombia Capped fino al 30/8/16 e dell’Indice MSCI All Colombia Select 25/50 successivamente. M1CXGXER è costituito dall’Indice FTSE Portugal 20 dall’inizio del Fondo fino al 5/12/16 e dall’Indice MSCI All Portugal Plus 25/50 in futuro. M1CXGXA è costituito dall’indice FTSE/ATHEX Custom Capped dall’inizio fino al 29/02/16 e dall’indice MSCI All Greece Select 25/50 successivamente. NU722163 riflette la performance dell’indice Solactive Next Emerging & Frontier fino al 15/01/19 e successivamente dell’indice MSCI Select Emerging and Frontier Markets Access. M1ANI5R ​​è costituito dall’Indice Solactive Nigeria dall’inizio del Fondo fino al 14/8/14 e dall’Indice MSCI All Nigeria Select 25/50 in futuro.

Nota dell’editore: I punti riassuntivi per questo articolo sono stati scelti dagli editori di Seeking Alpha.

Nota del redattore: questo articolo tratta uno o più titoli che non sono negoziati su una delle principali borse statunitensi. Si prega di essere consapevoli dei rischi associati a questi titoli.

Advertisement

Questo articolo è stato scritto da

Fondata nel 2008, Global X è uno sponsor di fondi negoziati in borsa (ETF). Ci distinguiamo per i nostri ETF Thematic Growth, Income e International. Esplora i nostri approfondimenti sulle tendenze e sui temi che modellano i mercati globali, dalla tecnologia alle materie prime alle economie emergenti, su globalxfunds.com/research. Global X ETFs è membro del Mirae Asset Global Investments Group. Comunicazioni importanti: globalxfunds.com/privacy

Advertisement

Trending