mercoledì 27 gennaio 2021

Quali sono i titoli di veicoli elettrici da acquistare per il 2021?

Il boom dei veicoli elettrici (EV) non solo è una realtà, ma è anche in crescita e tutto va ovviamente a favore dei titoli di settore e delle loro performance.

Secondo uno studio del Boston Consulting Group, entro il 2025, i veicoli elettrici potrebbero rappresentare un terzo di tutte le vendite di auto. Entro il 2030, i veicoli elettrici potrebbero superare i veicoli con motore a combustione interna con una quota di mercato del 51%.

Tra i colossi, General Motors ha appena annunciato che investirà $ 2,2 miliardi nella produzione statunitense per aumentare la produzione di veicoli elettrici. GM ha anche in programma di svelare circa 20 nuovi veicoli elettrici in tutto il mondo entro il 2023.

In realtà c’è ancora tempo per investire in azioni EV e ne vediamo subito tre.

Nio Inc.

All’inizio di quest’anno le azioni NIO (NIO) venivano scambiate intorno ai $ 10. Ora si avvicinano ai $ 50 e potrebbero facilmente superare i $ 60 in medio termine.

J.P. Morgan punta, in una recente analisi, sulla penetrazione dei veicoli elettrici in Cina. Ciò potrebbe quadruplicare entro il 2025, il che significa che circa il 20% di tutte le nuove auto vendute in Cina potrebbero essere alimentate a batteria.

Inoltre, la società ha appena pubblicato i risultati dei guadagni del terzo trimestre. Detto questo, la perdita rettificata è stata di 12 centesimi, rispetto alle aspettative per 18 centesimi. I ricavi di 666,6 milioni di dollari hanno superato i 663,29 milioni di dollari. E i margini lordi si sono attestati al 12,9% rispetto alle attese dell’11,25%. Ancora meglio, con la guida del quarto trimestre del 2020, la società prevede di consegnare tra 16.500 e 17.000 veicoli.

Workhorse Group

Le azioni Workhorse Group (WKHS) sono a quota circa $ 22 e aumentano vertiginosamente.

La società ha recentemente annunciato un contratto con Ryder (R), che inizierà a utilizzare furgoni a vapore completamente elettrici Workhorse della serie C. Inoltre Workhorse Group potrebbe aggiudicarsi parte di un contratto da 6,3 miliardi di dollari con il servizio postale degli Stati Uniti.

Se ciò dovesse accadere, il servizio postale prevede acquisterebbe 180.000 veicoli per un costo totale di circa 6,3 miliardi di dollari in 5-7 anni.