domenica 01 agosto 2021

Quando Mark Cuban era un adolescente, il suo giornale locale è andato in sciopero come ha visto l’opportunità e l’ha trasformata in un business

Prima di diventare un miliardario e star di “Shark Tank”, Mark Cuban aveva sempre avuto interesse per gli affari e per fare soldi.

“Ho venduto i sacchetti della spazzatura porta a porta quando ero 12 anni perché mio padre mi ha detto che l’unico modo per ottenere nuove scarpe da basket era se avessi un lavoro “, ha detto Cuban su un

episodio di “Actually Me” di GQ

Nella sua adolescenza, cubani hanno rivenduto carte da baseball, francobolli e monete anche per fare soldi.

E lo spirito imprenditoriale cubano ha cancellato suo fratello Brian Cuban, insegnandogli una “lezione di domanda e offerta”.

“Mio fratello maggiore Mark mi ha procurato il mio primo percorso cartaceo … alla Gazette di Pittsburgh Post”, ha detto Brian in un video di Twitter venerdì. “Ma per fortuna, non molto tempo dopo che ho iniziato, il giornale è andato in sciopero.”

“Ero devastato. Stavo piangendo.

“Mark mi prese da parte e disse: ‘Brian, non preoccuparti. Potremmo non avere un documento qui a Pittsburgh, ma solo 130 a miglia di distanza a Cleveland, lo fanno avere un giornale. Io e i miei amici andiamo là fuori, prendiamo i loro giornali, li riportiamo indietro e li vendiamo all’angolo di una strada nel centro di Pittsburgh “”, ha detto Brian nel video.

Invece di taggarsi, Brian ha deciso di andare in un parco di divertimenti, lasciando che Mark e i suoi amici gestissero il ritiro del giornale. CNBC Make It via e-mail sul viaggio.

“Abbiamo girato Cleveland alla ricerca di documenti. Siamo finalmente andati a dove hanno stampato i documenti, hanno trovato un camion che usciva e lo hanno convinto a venderci i suoi documenti in modo da non dover andare in giro e fare il suo giro :). “

“Quindi andiamo a casa e li vendiamo per 5 volte il costo. Quindi dormì per 12 ore lol “, Mark dice a CNBC Make It.

Per quanto riguarda Brian, mentre aspettava un autobus per il parco nel centro di Pittsburgh quel giorno, sentì la voce di suo fratello, gridando: “Giornali in vendita!”

“C’è Mark, in piedi all’angolo di una strada, che vende i documenti che aveva comprato a Cleveland”, ha detto Brian nel suo video. “Ho guardato sbalordito mentre Mark vendeva tutti i giornali. Ricordo di aver pensato che avrebbe potuto vendere 100 di più.

“Mi ha dato dei soldi e li ho usati al parco divertimenti insieme alla mia indennità.”

Brian ha detto che questo gli ha insegnato una lezione di domanda e offerta .

“Mark ha visto un bisogno: la gente voleva leggere i giornali. Ha escogitato un modo per farlo. Ha soddisfatto quel bisogno ed è stato il primo”, ha detto Brian in il suo video. “Non c’era nessun altro in quegli angoli del centro di Pittsburgh che vendesse giornali quel giorno.”

“Ironia della sorte, Mark lo avrebbe ripetuto decenni dopo quando ha inventato la trasmissione su Internet da la sua camera da letto con AudioNet [which later became Broadcast.com] “, ha detto Brian. “Lo ha fatto in modo che la gente potesse ascoltare le partite di basket del college. Ha visto un bisogno, l’ha riempito ed è stato sicuramente il primo.”

Mark ha venduto la sua prima start-up, MicroSolutions, in 1990 per $ 6 milioni, e poi nove anni dopo, lui e il suo co-fondatore hanno venduto Broadcast.com per $ 5,7 miliardi in azioni Yahoo.

Check-out: Le migliori carte di credito di 2020 potrebbe guadagnare oltre $ 1, 000 tra 5 anni

Da non perdere:

Divulgazione: CNBC possiede i diritti esclusivi del cavo off-network per “Shark Tank.”

Divulgazione: CNBC possiede i diritti esclusivi del cavo off-network per “Shark Tank.”

Articolo originale di CNBC