Entra in contatto con noi

Affari e Tecnologia

Quanto basso posso impostare il mio termostato in inverno?

Pubblicato

il

RossHelen/Shutterstock.com Dovresti impostare il termostato a non meno di 55 ° F per evitare danni da freddo alla tua casa. Regolare verso l’alto di conseguenza in base al clima e all’isolamento della casa per garantire temperature interne sicure.

Sia che tu stia andando in vacanza e desideri ricomporre il termostato mentre sei via, o che tu sia interessato a risparmiare sulla bolletta energetica per tutto l’inverno, ecco cosa devi sapere.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

La differenza tra comfort personale e sicurezza Per questa discussione, non ci concentriamo sul comfort ottimale. Se sei diretto fuori città, non sarai lì per essere infelice, fa 10 gradi più freddo del normale. E se rimani a casa, supponiamo che tu sia preparato per il fresco e che tu abbia una coperta accogliente pronta.

Inoltre, questioni come la temperatura preferita durante l’inverno sono soggettive e le opinioni variano notevolmente. Mentre la mia famiglia immediata ama mantenere la casa fresca in inverno, i nostri parenti dei climi semi-tropicali pensano che siamo fuori di testa per aver impostato il nostro termostato così freddo.

Se sei curioso di conoscere l’intervallo del termostato ottimale comunemente accettato per i climi più freddi, tuttavia, restare intorno ai 20-22°C è un punto debole per il comfort generale per la maggior parte delle persone.

Advertisement

Ma il comfort generale non è lo stesso di quanto indietro puoi tranquillamente ruotare il termostato senza rischiare danni a te stesso o alla struttura fisica della tua casa.

Come regola generale, la raccomandazione è di mantenere il termostato impostato ad almeno 55°F. È ben al di sopra dello zero e assicura che, anche se in casa fa un po’ freddo, circoli abbastanza aria calda intorno alla casa per tenerla fuori dalla zona di pericolo.

Se l’impostazione del termostato su 55°F non mantiene la casa sufficientemente e uniformemente calda perché la temperatura esterna o lo scarso isolamento rendono la lettura del termostato imprecisa per l’intero arco della casa, regolare il termostato verso l’alto di conseguenza.

Monitora la tua casa mentre sperimenti Se hai intenzione di ricomporre il termostato, ti consigliamo vivamente di eseguire alcune semplici operazioni per assicurarti che l’esperimento proceda senza intoppi.

Advertisement

Innanzitutto, gioca con la temperatura nel momento in cui rimarrai a casa per un lungo periodo di tempo durante la stagione fredda. La tua prima corsa di prova per riportare il termostato molto più basso del solito non dovrebbe essere subito prima di una vacanza invernale di due settimane.

In secondo luogo, monitora attivamente la tua casa durante il processo, compresi gli spazi meno utilizzati o a cui si accede raramente. Poiché è difficile misurare la temperatura e l’umidità effettive (e poiché non puoi essere ovunque contemporaneamente), vale assolutamente la pena raccoglierle un pacchetto di unità termometro/igrometro Bluetooth poco costose. Puoi ruotarli attraverso le posizioni della tua casa per vedere quanto diventa freddo / umido nel tuo seminterrato, soffitta, vespaio e altri spazi durante il tuo esperimento.

Oltre ai tubi nei vespai e simili, se si dispone di qualsiasi impianto idraulico sulle pareti esterne (come un lavello della cucina contro un muro esterno), assicurarsi di prestare attenzione a cose come quanto fa freddo all’interno dell’armadio chiuso dove si trovano i tubi.

Potresti non sentirti a disagio quando ricomponi il termostato e i tubi potrebbero non essere a rischio di congelamento, ma potrebbero esserci effetti collaterali che potresti non aver previsto.

Advertisement

Ad esempio, supponiamo che in precedenza una quantità sufficiente di calore filtrasse attraverso il pavimento scarsamente isolato della tua casa nel vespaio sottostante da tenere a bada l’umidità e la muffa. Ma poi, dopo aver regolato il termostato molto indietro, entra meno calore e il livello di umidità nel vespaio aumenta, provocando danni lenti ma alla fine alla struttura in legno della tua casa.

Forse finisci per rimediare a quel problema non riaccendendo il termostato ma sigillando il vapore del vespaio, installando un deumidificatore o qualsiasi altro numero di soluzioni. Ma vuoi esserne consapevole e di qualsiasi altro cambiamento in casa che risulti dal cambiamento della tua routine di riscaldamento e raffreddamento.

Sebbene ogni casa sia diversa, ecco un breve riepilogo di alcune cose comuni a cui dovresti prestare attenzione:

Livello di umidità generale: Le persone in una casa che vivono lì, così come cucinare, fare la doccia e altre attività quotidiane, aumentano l’umidità. Se la tua casa è umida ma fredda, l’umidità si condenserà sulle pareti fredde e causerà problemi di muffa. Qualità generale dell’aria: Se si dispone di un riscaldamento ad aria forzata, il ripristino del calore fa sì che il ventilatore del forno funzioni meno frequentemente. Potresti voler impostare il termostato per far funzionare il ventilatore in base a un programma per far circolare l’aria. Crepe nel muro a secco o nell’intonaco: Un classico tropo di casa abbandonata nei film sono muri friabili e toppe di intonaco mancanti. Non è tanto un tropo cinematografico quanto una dura realtà. Gli sbalzi di temperatura estremi possono portare a una significativa espansione e contrazione dei materiali da costruzione. Mantenere la tua casa a una temperatura stabile e a misura d’uomo non è solo un bene per te, ma anche per la struttura stessa. bozze: richiamare il termostato non causerà correnti d’aria, le noterai solo di più. Sigillarli è una buona pratica in generale, ma è molto utile se stai facendo funzionare meno la fornace. Vuoi mantenere tutto il calore dentro. Non condividiamo queste cose per spaventarti e spingerti a non riaccendere mai il termostato, ma semplicemente per renderti consapevole delle cose che dovresti considerare quando regoli in modo significativo la temperatura della tua casa al di fuori dell’intervallo in cui lo avevi mantenuto in precedenza.

Advertisement

Finché monitori la temperatura della tua casa e apporti le regolazioni per assicurarti che nessuna parte diventi troppo fredda, puoi tranquillamente abbassare il termostato.

I migliori termostati intelligenti del 2022

Il miglior termostato intelligente in assoluto

Ecobee Termostato Intelligente Premium

Advertisement

Miglior termostato intelligente economico

Termostato intelligente Amazon

Il miglior termostato intelligente per Google Home

Google Nest Learning Thermostat

Advertisement

Miglior termostato intelligente per Apple Homekit

Termostato intelligente ecobee3 lite

Miglior termostato intelligente per Alexa

Termostato intelligente Amazon

Advertisement
Advertisement

Trending