Entra in contatto con noi

Lifestyle

Queste 11 persone non hanno ancora avuto il COVID. Abbiamo chiesto loro di condividere i loro segreti.

Pubblicato

il

Tre anni dopo Pandemia di covid-19la maggioranza di Gli americani hanno avuto COVID almeno una voltacon il nuovo sottovariante XBB.1.5 immuno-evasivo aumentando il numero di nuovi casi e reinfezioni.

Anche i pochi fortunati che non hanno ancora contratto il nuovo coronavirus potrebbero averlo avuto prima; in molti casi, i “mai COVIDer” (o “Novid”, se preferisci) hanno contratto il virus ma non ne erano consapevoli perché avevano sintomi lievi o nessun sintomo. Un grande studio scoperto che circa il 40% dei casi di COVID è asintomatico.

“In effetti, molti studi sui livelli di anticorpi hanno rilevato la presenza di anticorpi COVID in persone che non affermano mai di essere state infettate”, ha affermato il dott. Scott Roberts, assistente professore di malattie infettive presso la Yale School of Medicine.

Detto questo, Roberts e altri esperti medici dire che “mai COVIDers” esistono: possono essere naturalmente immuni o essere stati più diligenti di altri nelle pratiche di allontanamento sociale e nelle vaccinazioni.

Advertisement

“La probabilità di contrarre l’infezione è variabile e dipende da molti fattori, tra cui il vaccino e la storia naturale dell’infezione”, ha affermato. “Alcuni hanno evitato il COVID e la maggior parte di questo è stato ottenuto grazie a coloro che praticano comportamenti sicuri, come mascherarsi, essere aggiornati sulle vaccinazioni ed evitare situazioni ad alto rischio quando è probabile la diffusione, come eventi al chiuso affollati”.

Se non l’hai ancora ricevuto, considerati fortunato. Se lo hai fatto, probabilmente ti starai chiedendo cosa mai i COVID hanno fatto diversamente.

Di seguito, parliamo con 11 persone che credono di aver schivato il virus (di nuovo, avrebbero potuto averlo ed essere asintomatiche), per scoprire come sono state le loro vite sociali in tutti questi anni.

Le risposte sono state leggermente modificate per chiarezza e lunghezza.

Advertisement

“Mi sentivo molto in colpa per non averlo mai preso.”

“Non ho idea del motivo per cui non l’ho preso. Ho seguito tutte le linee guida del CDC. In realtà è arrivato al punto in cui mi sono sentito molto in colpa per non averlo mai preso. Conosco alcune persone che sono morte a causa di ciò ed è stato simile a quello che immagino sia la colpa del sopravvissuto. Sospetto che un giorno i ricercatori scopriranno che c’è qualche ragione genetica per cui alcune persone sono più suscettibili di altre e perché alcune persone sono colpite in modo significativamente più grave quando lo ottengono rispetto ad altre. — Mina Méndez, 55 anni, Arizona

Mina Méndez

Mina Méndez, una 55enne dell’Arizona, deve ancora prendere il COVID.

“Il mio stato di “no COVID” mi porta un po’ di ansia”.

“All’inizio della pandemia, io e il mio ragazzo vivevamo insieme e lui viaggiava spesso per lavoro, quindi ero in allerta e molto prudente. Gli metterei in valigia vitamine e salviette Clorox da usare durante i suoi viaggi. Quando si è verificato il blocco nazionale, ero già ritirato socialmente e non avevo un impiego, quindi ho potuto seguire il Dr. [Anthony] Le linee guida di Fauci abbastanza accuratamente.

Advertisement

“Sono stato molto diligente riguardo al distanziamento sociale, assicurandomi che i miei vaccini fossero aggiornati ed evitando l’esposizione. In questi anni non ho riscontrato alcun sintomo di Covid, nemmeno un raffreddore. Il mio stato “no COVID” a volte porta un po ‘di ansia, specialmente quando viene annunciata una nuova variante aggressiva. Avere aggirato il virus per così tanto tempo mi fa sentire come se il mio giorno del giudizio fosse incombente”. — Ray Love Jr., California

Advertisement

Trending