martedì 03 agosto 2021

Questo segnale del mercato obbligazionario indica che il mercato orso non è ancora finito

L’azione del prezzo delle obbligazioni societarie ad alto rendimento segnalerà agli investitori quando il mercato ribassista innescato dalla pandemia di coronavirus è veramente al suo apice, secondo Longview Economics.

Un mercato ribassista è un ampio declino in un mercato azionario, spesso definito come un calo dei prezzi del 20% da un massimo recente. Improvvise, forti perdite di scorte all’inizio della metà di marzo hanno portato le scorte globali nel territorio del mercato ribassista mentre la pandemia di coronavirus si è diffusa in tutto il mondo e i prezzi del petrolio sono crollati.

I mercati azionari sono aumentati negli ultimi giorni , tuttavia, alimentato da uno stimolo monetario e fiscale senza precedenti da parte delle banche centrali e dei governi di tutto il mondo, e dall’avvio degli sforzi per riaprire le economie a seguito di blocchi prolungati. I mercati hanno scrollato di dosso gli indicatori economici terribili, come gli Stati Uniti che hanno perso un record 20. 5 milioni di posti di lavoro in aprile, suggerendo che gli investitori stanno iniziando a vedere un caso per una ripresa a forma di V.

Tuttavia, gli economisti di Longview ritengono che ciò sia troppo ottimista, in termini di prospettive sia per gli utili che per il PIL (prodotto interno lordo). Si aspettano che “l’attuale shock provocato dalla pandemia dell’offerta si evolva in uno shock dal lato della domanda” in una recessione più tradizionale.

Rally di rilievo, non un mercato rialzista

In una nota lunedì, Longview ha sostenuto che gli spread delle obbligazioni societarie ad alto rendimento hanno segnato la fine di ogni mercato orso ciclico da quando hanno iniziato a essere registrati 1997, spesso con un picco prima che il mercato dell’orso azionario sia basso.

Gli spread creditizi sono la differenza tra i rendimenti di una particolare obbligazione societaria e un titolo di Stato.

“In questa occasione, gli spread creditizi non stanno confermando la fine del mercato ribassista. Nelle ultime 6-7 settimane, l’S & P ha recuperato 34% dai suoi minimi intraday. Gli spread di credito, tuttavia, sono poco cambiati (inasprimento da 19. 4pp (punti percentuali) a 17. 6pp) “, ha detto la nota.

” Questo tipo di azione di muting price nel credito è normale durante il rallentamento del mercato azionario sta all’interno di un mercato ribassista. “

Mentre un mercato ribassista si avvicina alla sua fine, gli spread del credito si restringono in modo aggressivo mentre i mercati azionari si radunano, gli economisti di Longview . Entro sette settimane dalla fine del mercato orso che ha avuto origine durante la crisi finanziaria globale in 2008, gli spread si sono ridotti di oltre 10 punti percentuali, hanno contrassegnato.

Il comportamento degli spread era simile durante i mercati al ribasso di e 2016, ma l’attuale azione a basso prezzo dei titoli statunitensi ad alto rendimento con rating CCC o inferiore non sta segnalando l’inizio di un mercato rialzista, economisti di Longview sostenuto. Un rating CCC indica un’obbligazione “spazzatura” che è considerata a rischio particolarmente elevato, così come un rendimento elevato.

“Questo messaggio è coerente con il comportamento degli Stati Uniti 10 rendimenti obbligazionari annui, che rimangono bloccati vicino ai loro minimi “, ha aggiunto la nota.

Il messaggio, economisti di Longview ipotizzato, è un avvertimento che i fallimenti sono inevitabili e la politica non è ancora sufficiente per chiudere il mercato ribassista. L’attuale azione di mercato segnala un rally di rilievo, e non l’inizio di una ripresa a forma di V, hanno concluso.

Rimuovi lo stimolo a tuo rischio e pericolo

Questo è stato fatto eco dal gestore del fondo macro di M&G Investments Eric Lonergan, che ha detto a CNBC lunedì che un rischio chiave per qualsiasi recupero potrebbe sorgere se le misure di stimolo fossero ritirate troppo presto .

“La realtà è che avremo bisogno di stimoli dopo che il blocco è stato rimosso, e temo che ci sia la convinzione che una volta revocato il blocco, possiamo iniziare a rilanciare il supporto,” Lonergan ha dichiarato a “Squawk Box Europe” di CNBC

che ha suggerito che le economie non torneranno al 100% di capacità per qualche tempo e invece tornerà al meglio in giro 90 – 95%, che rappresenta ancora una “grave recessione nel contesto della storia”.

Lonergan ha sostenuto che il sottile messaggio nei mercati era che i settori ciclici non si sono ripresi con grande slancio.

“Se guardi le banche statunitensi, che sono probabilmente l’indicatore ciclico, o 10 – anno Nelle ultime cinque settimane i titoli del tesoro non si sono spostati molto “, ha detto.

Invece, i mercati sono stati guidati dagli investitori che vedono” alcuni vincitori “nel settore tecnologico e hanno “molto discriminante” poiché le preoccupazioni di liquidità hanno scatenato la svendita di massa iniziale a marzo, ha concluso Lonergan.

Articolo originale di CNBC