martedì 09 marzo 2021

Rapporto NFIB: le piccole imprese diventano più ottimiste e si aspettano una recessione di breve durata

Secondo l’Associazione Piccole e medie Imprese americane (NFIB – National Federation of Independent Business), le piccole imprese sono più ottimiste e considerano il peggio della pandemia come un fenomeno passato.

I proprietari di piccole imprese sono diventati più ottimisti circa un rimbalzo economico a maggio e sono passati all’idea che una recessione indotta dal coronavirus sarà “di breve durata”.

L’ottimismo delle piccole aziende nell’economia americana è aumentato di 4,5 punti il ​​mese scorso a 94 4, ha dichiarato martedì la Federazione nazionale delle imprese indipendenti. L’aumento è stato due volte più grande di quanto previsto da Wall Street.

L’indagine sulle piccole imprese è crollata a marzo da sempre, quando la pandemia ha colpito l’economia. È caduto di nuovo in aprile, ma non quanto previsto.

Le aspettative di vendita per i prossimi sei mesi sono rimbalzate dal livello più basso del sondaggio NFIB 46 – storia dell’anno. Altre aziende hanno anche dichiarato di voler investire e assumere, anche se erano ancora in numero limitato.

Una recessione di breve durata

I proprietari di imprese che prevedono di reinserire i lavoratori hanno dichiarato di essere stati incoraggiati a farlo dal programma di protezione salariale del governo federale, un enorme piano di salvataggio progettato per salvare le piccole imprese e i loro dipendenti. Washington offre prestiti perdonabili alle imprese che mantengono i dipendenti sui libri paga indipendentemente dal fatto che stiano lavorando.

Tuttavia, le imprese si sono anche lamentate del fatto che “generose indennità di disoccupazione stanno rendendo più difficile per alcune aziende il richiamo dei lavoratori e il riempimento di posizioni aperte”. Il governo federale ha anche migliorato ed esteso le indennità di disoccupazione per aiutare gli americani senza lavoro durante la crisi.

L’indice NFIB  ha un solido record storico nel segnalare picchi e valli nell’economia. Il sondaggio affondò fino a 70.9 in aprile, ma è ancora benestante un 104.5 prima dell’inizio della pandemia.

Il forte rimbalzo dell’occupazione a maggio probabilmente è stato aiutato dal piano di salvataggio per le piccole imprese. Alle aziende sono stati dati soldi per continuare a pagare i lavoratori fino alla fine della crisi immediata.

Ciò che ha anche aiutato è una riapertura dell’economia americana. La maggior parte degli stati ha iniziato ad allentare le restrizioni a maggio e ora tutti 50 sono aperti almeno ad un certo grado.