sabato 06 marzo 2021

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici: aumento di 100 euro e riforma dell’inquadramento

AGI – Un aumento salariale di 100 euro per il terzo livello e di 112 euro per il quinto livello sui minimi contrattuali, per il periodo che va dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2024, in quattro tranche. E’ quanto prevede l’accordo tra Federmeccanica-Assistal e Fim, Fiom  e Uilm, per il rinnovo del contratto di 1,5 milioni di lavoratori metalmeccanici.

Un contratto che arriva dopo 15 mesi di trattative, nel pieno dell’emergenza sanitaria e della crisi di governo, che dovrebbe infondere fiducia sulla ripartenza del Paese.

L’aumento retributivo è un compromesso tra i 145 presenti nella rivendicazione della piattaforma sindacale del 2019 e i 65 offerti dalla controparte datoriale, che però ha ottenuto un allungamento della vigenza contrattuale. I sindacati sono riusciti ad avere l’aumento “a tre cifre” sui minimi, condizione che avevano posto alla ripresa della no stop cominciata martedì nella sede di Confindustria.

Innovazione, tecnologia, industria, ricerca, manifattueriero, operaio, lavoro

Gli aumenti saranno di 25 euro quest’anno, 25 a giugno 2022, 27 a giugno 2023, 35 a giugno 2024. A questi si sommano i

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo