Entra in contatto con noi

Fisco

Rottamazione-ter: 30 novembre ultima scadenza del 2022

Pubblicato

il

Il 30 novembre scade nel 2022 la scadenza dei pagamenti  per coloro che hanno aderito al piano rateale agevolato della Rottamazione-ter. I pagamenti dovuti il ​​28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre 2022 devono essere pagati entro questa data.

Come di consueto sono consentiti cinque giorni lavorativi di tolleranza, quindi la data di pagamento obbligatoria per non perdere l’agevolazione di pagamento semplificata è il 5 dicembre.

Rottamazione-ter: scadenze fino al 2022

Per mantenere i benefici della Rottamazione- ter, i contribuenti che hanno effettuato il pagamento delle rate 2020 e 2021 prima del 14 dicembre 2021 e devono completare le rate 2022 secondo le scadenze indicate  nel documento “Comunicazione delle somme dovute” ricevuta, che corrispondono decise dal Decreto Legge n. 119/2018: Ultimo pagamento della divisione in rate quindi previsto per il  30 novembre.

Importi e ricevute di pagamento

Il Prospetto degli importi dovuti contiene l’ammontare delle singole rate, la data di scadenza e i bollettini precompilati per il pagamento ovvero gli importi dovuti per la Rottamazione-ter, il Saldo e stralcio e la Definizione agevolata per le risorse proprie UEPer richiederne una copia, puoi anche compilare l’apposito modulo sul sito al seguente link http://www.entrateriscossione.it/RDC/richiestaCOMDAG19.action

Advertisement

Seguendo queste indicazioni:

Inserendo il codice fiscale del soggetto per il quale è stata richiesta la Rottamazione-ter e/o il Saldo e stralcio ed allegando la prevista documentazione di riconoscimento, puoi ricevere:

  • copia di tutte le Comunicazioni delle somme dovute, unitamente ai relativi moduli per il pagamento delle prime dieci rate, che erano state già inviate dall’Agente della riscossione ed intestate al soggetto a cui il codice fiscale inserito nel form fa riferimento;
  • per le Comunicazioni delle somme dovute in regola con il pagamento delle rate in scadenza nell’anno 2019, copia dei moduli di pagamento delle rate successive alla decima già inviati dall’Agente della riscossione; la copia di tali moduli di pagamento è stata inviata anche ai contribuenti con carichi iscritti a ruolo negli ambiti provinciali della Regione Sicilia per i quali la Comunicazione originaria delle somme dovute era stata, a suo tempo, inviata dalla società Riscossione Sicilia SpA.

 

Regole per non perdere l’agevolazione

Se un pagamento viene effettuato dopo la data di scadenza o un importo parziale, il piano viene annullato e i pagamenti vengono trattati come un acconto degli importi dovuti. Gli enti inadempienti possono, in ogni caso, esigere il pagamento rateale delle somme dovute.

Advertisement
Advertisement