Entra in contatto con noi

Mercati americani

“Rule Breaker Investing”: vecchio, nuovo, preso in prestito e blu

Pubblicato

il

In questo podcast, il co-fondatore di Motley Fool, David Gardner, parla di argomenti tra cui:

  • Tesla
  • Capitalismo
  • Raggiungere oltre la polarizzazione di picco

Per catturare gli episodi completi di tutti i podcast gratuiti di The Motley Fool, dai un’occhiata al nostro centro podcast. Per iniziare a investire, dai un’occhiata al nostro guida rapida per investire in azioni. Una trascrizione completa segue il video.

10 azioni che ci piacciono di più di Walmart
Quando il nostro pluripremiato team di analisti ha un suggerimento per gli investimenti, può essere utile ascoltarlo. Dopotutto, la newsletter che gestiscono da oltre un decennio, Motley Fool Stock Advisorha triplicato il mercato.*

Hanno appena rivelato ciò che credono siano i dieci migliori azioni che gli investitori possano comprare in questo momento… e Walmart non era uno di loro! Esatto: pensano che questi 10 titoli siano acquisti ancora migliori.

Vedi i 10 titoli

Advertisement

Stock Advisor torna a partire dal 9 gennaio 2023

Questo video è stato registrato il 4 gennaio 2023.

Davide Gardner: Ogni volta in una luna blu, o una luna nuova, o una luna vecchia, o una luna presa in prestito, metto in coda un miscuglio di punti che voglio condividere. Non sono davvero imparentati tra loro. Un guazzabuglio. Ma li ho costretti a inserirsi in questo stampo: qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di blu. Probabilmente conosci l’espressione, vero? È quello che tradizionalmente le spose dovrebbero indossare il giorno del loro matrimonio come portafortuna: qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di blu.

Anche se non lo fornirò in questo podcast, dovresti anche avere una moneta da sei pence d’argento nella scarpa. Ora, se vuoi guardare un centesimo o un quarto, infilalo nella scarpa per il podcast di questa settimana, penso che potresti anche avere più fortuna.

Advertisement

Ad ogni modo, è ora di dare il via a questa serie episodica una volta all’anno, Vecchio, nuovo, preso in prestito e blu. Parleremo di Tesla, regali per le feste, capitalismo e anche qualcosa di blu per iniziare il 2023. Buon anno. Solo su Rule Breaker Investing di questa settimana.

[music]

Bentornati a Rule Breaker Investing. Spero di non essere il primo a dirvi questo: felice anno nuovo. Bene, io e Rick ci siamo divertiti molto a preregistrare i nostri ultimi due podcast dell’anno scorso. Pensando in particolare al Rule Breaker Investing Mailbag della scorsa settimana, l’ultimo punto alla fine di quello. Se non ne hai avuto la possibilità, potresti essere divertito dagli ultimi minuti del podcast della scorsa settimana, ma quello era allora, era un anno fa adesso, e questo è adesso. Nel mio caso, siamo tornati da Barcellona e siamo tornati nel mio studio a fare questo podcast, che è più tipico per noi, il giorno prima che esca effettivamente. Buon gennaio.

Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di blu. Questo è il formato che sto usando questa settimana. Solo per spiegare brevemente ciascuno di questi.

Advertisement

Qualcosa di vecchio è in genere un quadro di cui ho parlato in passato o una citazione che amo o una storia che ho raccontato. Qualcosa di vecchio. Qualcosa di nuovo, beh, sarà qualcosa — scoiattolo — qualcosa di appariscente, luccicante, appena balzato davanti a me, qualcosa che sembra degno di essere richiamato.

Qualcosa di prestato, non è mai difficile. Ci sono così tanti scrittori, pensatori, investitori brillanti. Ci sono così tante cose meravigliose da prendere in prestito in questi giorni. Questa settimana penso in particolare a un autore che è apparso qualche anno fa, condividendo un grande quadro, che voglio prendere in prestito e ricondividere con voi di nuovo.

Poi finalmente, qualcosa di blu. Bene, negli anni passati per questo, ho parlato di tutto, dal basket dell’Università della Carolina del Nord e Duke e Kentucky, che indossano tutti il ​​​​blu, alla perdita della celebrazione, che mi ha reso blu durante COVID pensando a tutte quelle lauree che mai è accaduto. Qualcosa di blu spesso è un po’ una reminiscenza, a volte un po’ deprimente. Non credo che sia questa volta, ma comprensibilmente, ehi, è qualcosa di blu.

Direi senza ulteriori indugi, iniziamo con qualcosa di vecchio.

Advertisement

Bene, guardando indietro nel corso di questa serie, ho notato che l’ho iniziata per la prima volta nell’aprile del 2017. Era il 5 aprile 2017. L’abbiamo chiamata Old, New, Borrowed e Blue. Non abbiamo chiamato al volume 1 perché Rick, che generalmente sceglie i titoli per i nostri podcast, non poteva sapere che avevo deciso che mi piaceva abbastanza da volerlo ripetere circa una volta all’anno da allora. Old, New, Borrowed e Blue sono apparsi il 5 aprile 2017.

Ecco il nuovo allora, circa sei anni fa. La novità che stavo evidenziando quella settimana è che Tesla e la sua capitalizzazione di mercato avevano appena, per la prima volta, superato la capitalizzazione di mercato di Ford Motors, simbolo ticker F. TSLA maggiore del segno F come capitalizzazione di mercato per la prima volta nella storia .

Questo è piuttosto interessante alla luce dei recenti movimenti di Tesla. Penso che molte persone che mi ascoltano in questo momento sappiano almeno di Tesla, ma molti di voi probabilmente, come me, possiedono alcune azioni Tesla. Possiedo lo stock dal 2011. Fu allora che lo raccomandammo per la prima volta Eterogenei infrangitori delle regole degli sciocchi, una posizione che è stata ricoperta per più di 11 anni. Il giorno che stiamo registrando, Tesla ha perso altri $ 15 a $ 108,10, dove ha chiuso questo giorno martedì 3 gennaio. Ancora una volta, è stato il primo di questa serie, il primo episodio, Old, New, Borrowed e Blue, quando stavo festeggiando e pensando a cosa significasse che Tesla ora era più grande di Ford.

Voglio estrarre un’altra pagina dal passato mentre rimaniamo qui con qualcosa di vecchio. Stavo rivedendo le vecchie trascrizioni del nostro programma radiofonico Motley Fool. Ad un certo punto, abbiamo avuto Max Baer Junior nel programma radiofonico Motley Fool. Ora alza la mano, anche se se stai guidando, tieni le mani sul volante. Alzi la mano chi sa chi è Max Baer Junior. E oh mio Dio, vedo che alcuni di voi hanno le mani alzate, ma molti no. È comprensibile, perché I Beverly Hillbillies spettacolo non è una grande cosa nell’anno 2023. Ma quando stavo crescendo, molte persone guardavano I Beverly Hillbilliesed è stato uno degli spettacoli più visti, alcuni dei suoi episodi di tutti i tempi durante il suo tempo.

Advertisement

Max Baer Junior ha interpretato il personaggio di Jethro. Ora, non ho intenzione di rispiegare chi è Jethro o cosa stava realmente accadendo con quello spettacolo. Sentiti libero di verificarlo su Wikipedia se non ne sai nulla I Beverly Hillbillies. Ma Max Baer Junior è arrivato al programma radiofonico Motley Fool come un uomo più anziano che riflette indietro. Ha detto questo, ha detto: “Sono stato un ex, una volta era, un ex. Ma Jethro”, ha detto Max Baer Junior, “sarà sempre ed è”.

In effetti, uso quella citazione in Great Quotes, era il volume 6 alcuni anni fa riflettendo su di essa, cosa che farò brevemente con te ora, che è ciò che amo di quella citazione, era l’umiltà implicita. Possiamo ammirarlo tutti. Ma quello che mi piace è che penso che parli con il tratto n. 3 che cerco Violatori di regole scorte e hanno sempre. Questo è fondamentalmente un marchio potente. Penso che faremo molto meglio come selezionatori di titoli, come investitori e vivi della vita se non ci concentriamo su ciò che è stato o una volta era o era, ma sulle cose che sono.

In effetti su Twitter, ho twittato questa settimana invitando chiunque a condividere aziende che secondo loro rappresentano marchi potenti che come Jethro saranno sempre ed è. Ho visto alcuni ottimi e comprensibili elenchi di azioni; Disney, Mela, Amazzonia, Starbucks, Netflix. Alcuni di voi hanno detto Tesla, il che mi riporta al punto principale. Sono davvero d’accordo sul fatto che Tesla meriti di essere su quel Monte Rushmore delle ise odierne.

Ora Tesla non esiste da tanto tempo quanto la maggior parte del resto di quelle società. In effetti, questo giorno in cui stiamo registrando questo podcast, che è il 3 gennaio 2023, questo giorno storico nel 1977 è stato il giorno in cui è stata incorporata Apple. Tesla chiaramente non è vecchia quanto Apple, e Apple non è vecchia quanto la Disney. Ma se concentriamo la nostra selezione di azioni e molta della nostra attenzione nella vita su ciò che è, non su ciò che era o è stato una volta, penso che faremo meglio come investitori.

Advertisement

Dirò tra un secondo come si è comportata Tesla dalla settimana in cui ha superato Ford, nell’aprile 2017. Ma prima, diamo un’occhiata un po’ più recentemente. Tre anni fa, questo mese, abbiamo avuto uno scambio divertente su Twitter. Austin Lieberman, il mio amico Fool di lunga data, diceva, David, è davvero importante che le persone conoscano il vero percorso di investimento di Tesla e Tesla in Eterogenei infrangitori delle regole degli sciocchi.

Lo dirò di nuovo. Ho accennato in precedenza che l’abbiamo consigliato per la prima volta nel 2011. È aumentato di circa 6 volte in valore nei due anni successivi, il che è stato sorprendente. Six-bagger in soli due anni dalla nostra raccomandazione iniziale, 2011, ’12, ’13. Ma poi per cinque lunghi anni il titolo è andato di traverso. È salito a volte e poi giù altri. Non ha avuto creazione di valore, rendimento zero per cento, praticamente dal 2013 al 2018.

Ora il mercato azionario, tra l’altro, ha avuto un ottimo rendimento quinquennale durante quei cinque anni. Penso che tutti possiamo ricordarlo. Se stai giudicando Tesla in quei cinque anni, hai pensato, che succede? Il mercato azionario è salito costantemente dal 2013 al ’18. Tesla, nella sua prima età dell’oro, è un’azienda che spedisce un ottimo prodotto con un noto CEO e un ex rialzo di un titolo, è andata di traverso per cinque lunghi anni.

Ora, se guardi indietro agli ultimi tre anni, come ha fatto Tesla? Tre anni fa questo mese, era a $ 40. All’inizio dello scorso anno, era di $ 400, un 10-bagger nel corso di circa un anno e mezzo. Alla chiusura del mercato oggi, martedì 3 gennaio, è sceso a $ 108 da $ 400 all’inizio dello scorso anno. È stato estremamente volatile.

Advertisement

Ma voglio tornare al punto originale Vecchio, Nuovo, Prestito e Blu. Tesla, in questi circa sei anni, è aumentata di 6 volte in valore complessivo. Il mercato è cresciuto solo dal 40% al 50% circa negli ultimi sei anni. Ford Motors è cresciuta dello 0% negli ultimi quattro anni. La capitalizzazione di mercato di Tesla sei anni fa era di $ 47 miliardi e alcune persone pensavano che fosse pazzesco. Ora vale più di Ford. Bene, anche dopo essere sceso a $ 108 da $ 400, ha perso più di due terzi del suo valore nell’ultimo anno o giù di lì. La capitalizzazione di mercato è ancora oggi di $ 338 miliardi.

Ora, mi rendo conto che alcuni lo sentiranno e diranno, beh, ha ancora molto spazio per cadere. Dopotutto, è più grande di Ford, Plus Motore Generales, ecc. Sentirai la gente dirlo. Ma quello che voglio ricordarti è che questa azienda sta facendo qualcosa di molto importante, davvero stando fianco a fianco, penso, con alcune di quelle altre aziende, non sto dicendo che sarà mai così grande o di successo a lungo termine come Disney.

Ma se pensi alle aziende che lo sono ises, parliamo oggi poiché Tesla non ha spedito tutte le auto che pensava avrebbe fatto nell’ultimo trimestre, ma in realtà ha spedito molte auto elettriche. Hai notato che ogni altro marchio in tutto il mondo ora ha il suo veicolo elettrico? L’ho notato anch’io. Penso che Tesla sia un è e vale la pena considerare qui a poco più di $ 100 per azione all’inizio del 2023.

Prima di passare a qualcosa di nuovo, sono un grande fan di Elon? Non particolarmente. Ammiro Elon Musk. Continuerei a investire in lui e al suo fianco nel corso della mia vita, nei prossimi 10 e più anni come ho fatto nei precedenti, ma alcuni dei suoi comportamenti e direi che il suo fallimento in alcuni casi nel creare fiducia su scala reale è leggermente preoccupante. Non credo, però, che Elon sia stato una volta o una volta. Penso che sia un è, e penso che anche Tesla lo sia, e sarei negligente se non chiudessi questo punto, menzionando che mentre continuo a favorire Tesla – e sì, sono un azionista – non spenderei mai troppo tempo su qualsiasi azione. Il motivo per cui rimango diversificato, spero che lo faccia anche tu, è non essere troppo obbligato, o tirare i dadi per così dire solo su uno o due investimenti. È il soggiorno ampiamente diversificato nelle migliori aziende del tuo tempo. Sì, penso che Tesla sia uno di quelli.

Advertisement

Verso qualcosa di nuovo. Bene, questo ha solo circa un mese, ma mi allontanerò brevemente dall’investimento e parlerò solo di cose interessanti. Un certo numero di cose che sto per elencarti, ho già parlato con questo podcast negli ultimi tre o sei mesi perché sono cose nuove che mi sono imbattuto e che ho pensato fossero fantastiche. In effetti, mentre ripenso a cinque episodi precedenti di Old, New, Borrow ed, e Blue, in alcuni di essi ho preso il significato di nuovo, quali sono alcune cose nuove che sto leggendo o usando o che mi piacciono che vorrei condividere perché penso che potresti farlo anche tu?

Per alcuni dei miei amici più cari nel corso di questo ultimo mese festivo di regali, ho appena compilato un elenco di sei cose. In effetti, credo che Rick Engdahl, il mio caro produttore, sia uno di quelli che hanno ricevuto la mia lista, e ho appena invitato il destinatario del mio regalo a scegliere il suo preferito da un menu di cose che penso siano fantastiche.

Piuttosto che condividerlo solo con alcuni amici intimi o di lavoro, ho pensato di condividere l’elenco proprio qui con te nel caso tu stia ancora cercando qualcosa di eccezionale, magari restituendo qualcosa di non eccezionale per una di queste grandi cose sono fatto. So che alcuni di voi festeggiano i compleanni in prossimità di Natale. Buon compleanno, 4 gennaio.

Ecco alcune idee. Eccolo qui, il mio elenco di sei prodotti o servizi elencati in ordine alfabetico che amo e che penso siano fantastici che ho intenzione di pubblicare proprio ora in Something New.

Advertisement

Il primo è il kombucha e una particolare marca di kombucha. Ora, il kombucha è molto salutare per lo stomaco. È fondamentalmente tè fermentato. È disponibile in diversi gusti. Mi piacciono spesso le versioni allo zenzero o allo zenzero e limone. È molto più salutare di molte altre cose che bevo. In effetti, è probabilmente tra le cose più salutari che bevo. Asterisco, perché il numero 4 nella mia lista di regali di prima media in arrivo è un’altra cosa che mi piace bere, ma vale la pena esaminare il kombucha.

Molti di voi, lo so, hanno già scoperto questo drink anni fa e lo adorano da molto tempo, quindi sono un po’ un Johnny-come-ultimo, ma sospetto anche che, soprattutto in America, molte persone ancora non lo sappiano. Non so davvero cos’è o l’ho usato.

Mi piace particolarmente il marchio di kombucha Better Booch perché è prodotto da un mio amico, e sarebbe Trey Lockerbie, che è uno degli ospiti del podcast Investors. Sono apparso solo un mese fa sul podcast di Trey più di recente, se vuoi sentire troppo Rule Breaker Investing. Se questo podcast settimanale non ti basta, potresti goderti la mia apparizione nel podcast di Trey.

Ma Trey, oltre ad essere un conduttore di podcast e investitore talentuoso e premuroso, è anche un imprenditore. Better Booch può essere ordinato su Amazon. Sarà imballato con isolamento refrigerante, probabilmente, mentre ti viene spedito ovunque tu sia. Meglio Booch kombucha, la mia marca preferita di kombucha.

Advertisement

Articolo regalo n. 2, è Costruire un secondo cervello. È di Tiago Forte ed è il mio libro preferito dell’anno scorso. Ne ho già parlato di recente in questo podcast. Ma se ti ritrovi a cercare di capire come organizzare la tua vita digitale, come se avessi tutte queste note in questa applicazione, ma hai delle cose dentro casella personale laggiù e poi hai le tue cartelle di file sul tuo disco rigido e stai cercando di capire dove archiviare alcune delle e-mail, o che mi dici delle tue cose da fare? Come metti le braccia intorno a tutte le cose digitali nella tua vita?

Bene, Costruire un secondo cervello, per me, comunque, è stato enorme e ho davvero rinnovato e migliorato notevolmente la mia produttività solo negli ultimi due mesi. Da quando ho finito il libro, mi ritrovo a leggerlo e ho permesso a mia moglie di cenare in modo che potesse impararlo, condividendolo con gli amici. Spero di avere l’autore nel podcast quest’anno. Amo davvero Costruire un secondo cervello.

Il mio terzo prodotto in palio che adoro è Duolingo. Se probabilmente hai già utilizzato questa app in passato, ti aiuta a imparare le lingue. Gamifica l’apprendimento delle lingue straniere. Anche in questi giorni è una società pubblica. Alla nostra festa Motley Fool che abbiamo organizzato con i nostri dipendenti ad Alexandria, in Virginia, il mese scorso, ho avuto un’ottima conversazione con un paio di persone che avevo visto e usato un po’ Duolingo nel corso degli anni. Se andiamo in Austria una settimana prima, mi sono registrato su Duolingo e ho imparato alcune frasi o righe in tedesco.

Ma chiedo a questi sciocchi, ehi, quanto è profonda questa app? Lo sto trattando come un gioco arcade e un breve flirt prima dei viaggi. I miei amici Fool mi hanno assicurato che Duolingo va molto in profondità. Il mio amico Yasser El-Shimy, che è già stato su questo podcast, che lo sta usando, credo, in questo momento per imparare l’italiano, ha una serie di 318 giorni circa di accesso all’app ogni giorno e apprendimento. E avendolo usato io stesso abbastanza ampiamente negli ultimi due mesi, posso vedere quanto sia divertente, quanto sia gamificato, quanto sia ben fatto, ed è davvero un modo meraviglioso per imparare una lingua.

Advertisement

Ora verrai colpito da stupidi annunci se ti attieni a una versione gratuita. Ogni minuto o due, secondo la mia esperienza, dovrai assistere a un annuncio di 15 secondi. Consiglio vivamente di pagare, come spero faresti per un servizio Motley Fool, pagando la versione premium, non quella gratuita, in questo caso Super Duolingo. Articolo regalo n. 3.

Ora articolo regalo n. 4, ho anche parlato in questo podcast di cui ho parlato prima del mio godimento del kombucha. Mi sto anche appassionando all’H2O. Acqua naturale, buona acqua filtrata, solo acqua potabile. Ci viene detto di idratarci. Non ho mai saputo davvero quanto avrei dovuto idratare fino a quando non ho acquistato la bottiglia HidrateSpark PRO Smart Water. All’improvviso, ho scoperto che c’è questo dispositivo che puoi acquistare in un Apple Store, ordinare su Amazon. Mentre bevi un sorso da questa bottiglia d’acqua, il grosso chip cerebrale sul fondo della bottiglia misura con precisione…

Diciamo che hai appena bevuto 1,3 once dalla bottiglia. Potrebbe essere una bottiglia da 17 once o una bottiglia da 24 once. Puoi ottenerlo in acciaio o plastica e in diversi colori. Ma l’intera chiave è in realtà l’app ad essa collegata. Sul tuo smartphone, scarichi l’app e sei in grado di monitorare quanto ti stai idratando. Ma non solo, puoi invitare gli amici, dare loro una bottiglia, farli partecipare. Diventa un piccolo social network, almeno lo è con i miei amici, dove vediamo chi si è idratato di più o il primo su ogni dato giorno. Un po’ come Duolingo, puoi mettere insieme serie giornaliere.

Ha completamente gamificato, nello stesso modo in cui Duolingo ha gamificato e reso divertente l’apprendimento di una lingua straniera, HidrateSpark PRO lo ha fatto per l’acqua. C’è uno studio uscito questa settimana che mostra da oltre 30 anni l’importanza e il potere di idratarsi regolarmente, i benefici di ciò. Penso che questo sia un regalo fatto in casa e sicuramente lo è stato per alcuni dei miei amici sotto l’albero nell’ultimo mese.

Advertisement

L’articolo regalo n. 5 di 6 è lo Smart Photo Frame da 8 pollici Nixplay. Ho iniziato a guardarmi intorno in casa e ho stabilito che avevamo delle fotografie incorniciate, ad esempio sul tavolo del soggiorno o sulla scrivania appena fuori dal mio studio. Avevamo le stesse foto, solo seduti nelle stesse cornici e spesso accampandoci insieme come bloccandoci a vicenda. La piccola immagine sul retro non è mai stata vista perché non sposteremmo nulla su quel tavolo per anni. Ho iniziato a pensare, non possiamo renderlo più intelligente e divertente nello stesso modo in cui la bottiglia HidrateSpark PRO Smart Water rende l’acqua più divertente? Potremmo rendere le nostre foto più divertenti?

So che molti di voi hanno già familiarità con questo concetto di cornice per foto intelligente. Ad esempio, cambia l’immagine al suo interno ogni 30 secondi o ogni 5 minuti o mezz’ora o qualunque cosa tu voglia che sia. Ma la chiave e il motivo per cui mi è davvero piaciuta la Nixplay Smart Photo Frame è che con questo prodotto puoi effettivamente collegarla in rete con altre cornici per foto intelligenti.

Ad esempio, i tuoi nonni, che potrebbero vivere a 500 miglia di distanza e i tuoi due figli del college, che sono entrambi da qualche parte nel nord-est, possono essere tutti collegati in rete alla stessa cornice digitale. Se hanno quella cornice ovunque si trovino, ognuno di voi potrebbe caricare le immagini e farsi vedere le foto l’un l’altro. Fondamentalmente stai crescendo un album fotografico condiviso di immagini in continua evoluzione solo in un fotogramma, non i 18 fotogrammi fotografici che occupano l’intero tavolo ma solo un fotogramma, un grande e bellissimo orientamento orizzontale o verticale. Mettere in rete le nostre foto, condividerle con amici e familiari, risparmiare molto spazio, il che si inserisce nella tendenza alla smaterializzazione che Kevin Kelly di CABLATO Magazine, nel suo libro, L’inevitabile. Spero di riavere Kevin nel podcast quest’anno. Ne ha parlato in passato. La dematerializzazione, cioè l’hardware che avevamo, sta scomparendo e in molti casi viene sostituito dal software e rende anche il nostro mondo molto più sostenibile. Adoro le cornici per foto Nixplay.

L’ultimo sesto nella mia lista dei regali per te, qualcosa di nuovo. Ancora una volta, qualcos’altro con cui ho parlato negli ultimi mesi, Readwise. Penso di aver parlato con questo su Mailbag la scorsa settimana. Ne ho parlato per tutto l’autunno, da quando i miei amici Kara Chambers e Rex Moore hanno detto, ehi, dovresti davvero usare Readwise. Dovresti caricare tutti i momenti salienti da un libro digitale, come libri Kindle o libri Apple. Dovresti caricarli tutti e poi Readwise li terrà per te. Ora disponi di una libreria ricercabile di tutti i punti salienti di tutti i tuoi libri.

Advertisement

Ma crea anche una breve e-mail quotidiana, inviandoti via e-mail le citazioni che hai evidenziato da libri che hai dimenticato circa otto anni fa, ecc. Ne ho già parlato di recente nel podcast. Non lo dilungherò ora, ma c’è qualcos’altro di nuovo.

Prendi tutto insieme. Meglio Booch kombucha, Costruire un secondo cervello, il libro, Super Duolingo, la bottiglia d’acqua intelligente HidrateSpark PRO, le cornici per foto intelligenti Nixplay e Readwise. Quelle erano alcune delle mie cose preferite del 2022. Sembra ancora molto nuovo per il 2023.

Bene, prima di passare a Something Borrowed, posso immaginare che qualcuno potrebbe chiedersi, Dave sta solo collegando prodotti come un influencer sul suo podcast? Sta ricevendo tangenti per qualcuno? La risposta è, purtroppo, no. Dave non riceve tangenti per nessuna di queste cose. Sono semplicemente un appassionato delle grandi cose che si incontrano nella vita. Se pensi alla nostra Mailbag ogni mese su questo podcast, spesso condividi grandi pensieri con me e io li ricondivido semplicemente per puro entusiasmo. Questo è tutto quello che c’è dietro la mia lista di sei regali.

A proposito, se c’è una fantastica settima o ottava cosa che dovrei avere all’inizio del 2023, se c’è qualcosa di straordinario che mi manca, il nostro indirizzo email è [emailprotected] Mi piacerebbe sentire. Se sei un bravo cacciatore e hai trovato qualcosa di interessante, fammelo sapere. Mi piacerebbe sentirne parlare nel Mailbag di questo mese per migliorare la mia vita e magari quella di tanti altri. Grazie.

Advertisement

Successivamente, su Qualcosa in prestito. Bene, sto ripensando al mio amico Jay Jakub, che è venuto in questo podcast nell’agosto del 2020. Il titolo di quella settimana è Autori in agosto: Jay Jakub ci aiuta a completare il capitalismo. Jay, insieme al suo amico e socio in affari Bruno Roche, ha scritto un libro meraviglioso intitolato Completare il capitalismo. In quel libro c’è una cornice meravigliosa che voglio condividere con voi in breve in questo momento. Ancora una volta, se hai già ascoltato quel podcast o letto il libro, fantastico, per favore concediti cinque stelle d’oro. Ma per molti altri, probabilmente ne senti parlare per la prima volta.

Il quadro del capitalismo completo è iniziato quando Mars — yap, cioccolatiere, l’azienda globale, in questi giorni, di alimenti per animali domestici, un business grande quanto i dolci e le caramelle per Marte — azienda di cappelli. La guida familiare di lunga data di quell’azienda ha posto una domanda convincente, qual è il giusto livello di profitto per la nostra attività? Jay Jakub, che lavorava su Marte all’interno di un think tank interno, aveva il compito di rispondere a questa domanda. Qual è il giusto livello di profitto per questa attività?

Ora la maggior parte delle persone penserebbe, penso, o risponderebbe, non esiste un livello giusto. La semplice risposta sarebbe di più, di più, di più. Ma questo spesso porta a pratiche insostenibili poiché le aziende iniziano a pizzicare i loro fornitori o tagliare gli angoli con i loro clienti o non trattano così bene i loro dipendenti cercando di massimizzare i profitti.

Bene, un’azienda del vintage di Marte, 100 anni e di dimensioni e crescita incredibili, è probabilmente nella posizione migliore della maggior parte per porre una bella domanda del genere, qual è il giusto livello di profitto per la nostra azienda? La leadership di Mars voleva essere redditizia – chi non lo fa? – ma non in un modo che crei problemi a breve termine o insostenibilità definitiva. E così Jay e il suo team si sono messi al lavoro cercando di rispondere a questa domanda. Da ciò è nato il lavoro dettagliato in Completare il capitalismo.

Advertisement

Gi Le due intuizioni chiave che traggo da quel libro che voglio condividere con voi adesso. La prima è che in realtà esistono quattro forme di capitale. Quando iniziamo a parlare di capitalismo, la maggior parte delle persone parla solo di capitale finanziario. Stanno pensando ai soldi. Il denaro, dopotutto, è facile da misurare. È facile da produrre. A volte è anche facile perdere. Molte persone, quando pensano al capitalismo, con la “c” minuscola, pensano solo al denaro e ai profitti.

Eppure Mars e Jay, nel loro lavoro e, direi, in Conscious Capitalism, di cui faccio parte anch’io, molti altri riconoscono in questi giorni che è un po’ miope. In effetti, Jay direbbe che ci sono quattro tipi di capitale.

Partiamo dal capitale finanziario, lo sappiamo tutti, ma c’è anche il capitale umano. È così che stai trattando gli esseri umani che sono nella tua rete, che siano i tuoi dipendenti oi tuoi clienti, ma pensando in particolare a coloro che producono per te, quindi i tuoi dipendenti. Anche questo è un tipo di capitale molto importante.

Un altro è il capitale naturale. Come stiamo trattando la Terra. Come stiamo trattando i nostri quartieri o la società, pensando in particolare al mondo naturale. Questa è una terza importante forma di capitale dopo quella finanziaria e quella umana.

Advertisement

Il quarto e ultimo è il capitale sociale, che trovo particolarmente convincente. Pensa alla fiducia, che a volte è sinonimo di capitale sociale. È un modo per misurare il capitale. La fiducia è così importante in questo mondo, e sì, è un fattore chiave alla base del capitale sociale.

L’intuizione n. 1 che spero apprezzerai e che trarrai dal podcast di questa settimana è che ci sono davvero quattro tipi di capitale, eppure Jay e il suo team hanno scoperto e insegnato che non dovrebbero essere tutti misurati riconvertendoli in dollari.

È stato critico in quel podcast di un paio di anni fa delle cosiddette aziende a triplo profitto. Molte persone pensano che la tripla linea di fondo sia bella. Non stai solo misurando la tua linea di fondo dei profitti, stai anche misurando come hai trattato la Terra o come hai trattato la società. Ma il problema, dice Jay, è che la maggior parte delle aziende a tripla base stanno solo convertendo le loro altre forme di capitale — capitale umano, capitale naturale — le stanno solo riconvertendo in dollari, in capitale finanziario che manca davvero alcuni punti importanti. Nel Completare il capitalismo e sul podcast un paio di anni fa, Jay ha condiviso l’importanza di misurare ciascuno di questi quattro diversi tipi di capitale con le proprie metriche, non solo riconvertendosi in dollari.

L’ultima intuizione chiave che amo della loro struttura, ed è per questo che voglio menzionarla di nuovo qui un paio d’anni dopo, è che i loro studi dimostrano che se migliori uno qualsiasi di questi quattro tipi di capitale… Diciamo che tu sei un imprenditore. Se tratti meglio la tua comunità, il capitale sociale, crei un po’ di fiducia, o se tratti meglio l’ambiente, pensando al capitale naturale, i loro studi mostrano che anche tutte e tre le altre forme di capitale aumentano. Se fai bene secondo una metrica, aiuta gli altri tre. Questa è, per me, una delle migliori intuizioni che ho visto negli ultimi anni sul capitalismo.

Advertisement

Per riassumere: non è solo finanziario, cari sciocchi. C’è capitale tutto intorno a noi quando lo riformuli davvero. In secondo luogo, concentrandoti sul giudicare ciascuna delle quattro forme in base alle proprie metriche, farai meglio in essa, e fare meglio in una qualsiasi di esse migliorerà le altre tre. Completare il capitalismoun quadro meraviglioso che ho preso in prestito da Jay Jakub e Bruno Roche.

Dovrei menzionare prima di procedere con la frase che usano per descrivere la loro struttura come “l’economia della mutualità”. Chiunque sia interessato e vorrebbe saperne di più, basta Google “economia della reciprocità” e imparerai di più. Ovviamente consiglio vivamente anche il libro Completare il capitalismo. O se vuoi solo le Cliff Notes in formato audio, immagino che potresti semplicemente ascoltare la mia intervista di un’ora con Jay di un paio di anni fa, ma consiglio vivamente il loro libro.

Va bene. Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato e ora qualcosa di blu. Parte del motivo per cui mi piace questa serie a episodi è che Old, New, Borrowed e Blue mi permette di rivisitare, l’ho fatto questa settimana, punti cardinali chiave e conversazioni del passato. Immagino che questo punto finale non faccia eccezione.

Alcune volte nel corso degli anni ho fatto riferimento al blu nel contesto dell’invenzione umoristica di Charles Dickens, il romanziere. Il suo primo romanzo, I documenti Pickwick, ci presenta molti momenti comici e picareschi mentre Samuel Pickwick, il protagonista, insieme al suo servitore, Sam Weller, vive avventure nella campagna inglese, che vengono poi variamente riportate al Pickwick Club, che è la struttura generale e il ritmo del romanzo: due ragazzi che hanno avventure e tornano e condividono con i loro amici nel loro club. A volte questo mi fa pensare a questo podcast.

Advertisement

Comunque, a un certo punto, vagano in una città estremamente divisa politicamente. È la città di Eatanswill, e ci sono due partiti che hanno diviso la città in un insieme polarizzato di bar, un paio di giornali polarizzati, persino banchi di chiesa. L’intera città è divisa in due parti, i Buff e i Blues. Qualcosa di blu.

Di tanto in tanto in questo podcast nel corso degli anni ho menzionato la mia mancanza di interessi politici, la mia natura indipendente, la mia non affiliazione a nessun partito politico.

Quando sono più felice, posso ridere insieme a Pickwick e Dickens e forse al resto di voi su come un’area possa essere così suddivisa. Nel romanzo, ovviamente, tra Buffs e Blues, così divisi da andare in bar diversi. Leggono giornali diversi e siedono nella stessa chiesa in banchi diversi. Immagino che sia più felice di questo, quando posso semplicemente ridere della satira.

Ma nei miei momenti più tristi e tristi, decreto che le persone hanno fatto tribù nel nostro mondo oggi. Negli Stati Uniti, la gente parla, io no, di rosso e, eccolo di nuovo, blu. Al centro di gran parte di questo dialogo, penso che ci sia la colpa. Quello che sta accadendo è costante, ei media strombazzano questa colpa, la colpa dell’altra parte. Se sei un Blu, dai la colpa ai Buff. Se sei un Buff, dai la colpa ai Blues.

Advertisement

Ma piuttosto che essere troppo triste per questo sul mio punto Something Blue, ho pensato di iniziare suggerendo che invece di dire che siamo costantemente divisi, questo è un cliché stanco a questo punto. Per me comunque. L’America è così divisa, rossa e blu. Sto pensando di suggerire che forse, solo forse, abbiamo raggiunto o quasi l’estremo. Forse siamo così polarizzati quanto otterremo. Spero che questo non sia troppo assurdo.

Immagina se un pubblico stanco della colpa e oggi detiene il Congresso al suo livello di approvazione più basso di tutti i tempi, immagina se quelle stesse persone, tu ed io, iniziassimo a premiare la nuova leadership. Una leadership che non ha incolpato prima di tutto e meccanicamente e costantemente l’altra parte. Potrebbe davvero accadere? Potrebbe davvero accadere in politica? I Blues e i Buff potrebbero essere civili?

Bene, il motivo per cui penso che possano farlo è perché questo comportamento di biasimo è strano e inappropriato negli altri regni che frequentiamo, tu ed io, nel corso delle nostre vite. Te ne do due che conosco molto bene. Prendi lo sport. Immagina se nel football americano una squadra perdesse e tutti i giocatori offensivi, nelle interviste ai media post partita, incolpassero la loro difesa in pubblico. Infatti, immagina se la dirigenza di quella squadra, tutti in attacco, dicesse che è stata colpa della difesa, e immagina se tutti in difesa dicessero che è stata colpa dell’attacco.

Quindi non solo suona giovanile e non accade mai veramente, ma se dovesse accadere, sarebbe chiaramente un esempio di squadra fallita. La squadra che non se la caverà così bene andando avanti, la squadra in cui probabilmente non vorresti essere o seguire quando l’attacco è il Blues e la difesa è il Buffs. Questo è il modo in cui si comportano i leader. Ma il comportamento nello sport, che di per sé non è certo sempre perfetto, è comunque, direi, un ampio margine avanti rispetto alla politica. Eppure penso che il nostro discorso pubblico possa davvero arrivarci.

Advertisement

E pensa a una seconda istanza, un secondo contesto in chiusura. Ora passerò dallo sport al business. Quanti amministratori delegati vedi effettivamente solo incolpare, solo parlare male di una delle loro divisioni o parlare attivamente di spazzatura dei loro concorrenti? direi non molti. Mi vengono in mente pochissimi amministratori delegati che passerebbero molto tempo a gettare ombra su qualsiasi aspetto, tossico, della propria azienda o di altri nel loro settore.

Negli annunci politici di questi tempi, penso che siamo abituati a vedere la colpa e l’attacco del concorrente. Non vedi mai pubblicità di aziende a scopo di lucro, che si tratti del Super Bowl o di qualsiasi altro programma di streaming senza pubblicità che hai visto ieri, non vedi davvero aziende che fanno pubblicità semplicemente per attaccare i loro concorrenti. Direi che qualsiasi CEO che lo fa probabilmente non sarebbe CEO per molto più tempo. Lo farebbero?

In effetti, l’ho già detto una volta, il massimo che riesco a pensare a ciò che accade nel mondo degli affari è quando c’è una brutta fusione. A volte sentirai persone dire, quelle persone in HP, non sanno cosa stanno facendo. Noi di Compaq, anche se ora siamo la stessa azienda, la pensiamo diversamente. A volte lo senti. Quelle sono sempre disfunzionali, o quelle sono le aziende che non vanno così bene.

Credo davvero che non possiamo continuare a compartimentare il discorso pubblico nella sua scatola dalla forma strana e poco attraente. Non possiamo proprio sostenerlo. In realtà penso che molte delle divisioni siano esagerate. È estenuante. È più giocato di quanto la gente creda. Penso, spero comunque, ma penso davvero che molta della politica odierna, i Buff e i Blues, si stiano mangiando a vicenda, nutrendosi di se stessi, perdendo rilevanza per la maggior parte di noi.

Advertisement

Penso che tu ed io siamo alla ricerca di vere soluzioni, vere connessioni, lavorando insieme ad altri, come ci è stato insegnato all’asilo. Anche le persone che non ci assomigliano o la pensano come noi o addirittura sono d’accordo con noi. Lo vedo tutti i giorni lavorare in molti contesti al di fuori della politica. Penso che la politica sia al punto in cui sarà modellata da nuove persone e da un nuovo vento che soffia sulla nostra cultura. Penso che sia un vento caldo. Non come molti di noi negli Stati Uniti hanno sofferto nelle ultime settimane, un freddo vento invernale, e anche qualcosa di blu.

Sono qui per dire che alla fine del ’22, l’inizio di qualcosa di nuovo nel ’23, quella colpa non è generativa. Non è produttivo. Non mi importa se sei rosso o buffo o blu. Invece, le forze buone e produttive nella nostra società, penso, ci porteranno sempre più in alto e in avanti. È un pensiero. Forse sto solo facendo lo sciocco.

Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di blu. Grazie per aver trascorso un po’ di tempo con me all’inizio del nuovo anno. Ci sentiamo la prossima settimana. Scherzo.

John Mackey, ex CEO di Whole Foods Market, una sussidiaria di Amazon, è membro del consiglio di amministrazione di The Motley Fool. Davide Gardner ha posizioni in Apple, Netflix, Starbucks, Tesla e Walt Disney. The Motley Fool ha posizioni e raccomanda Amazon.com, Apple, Netflix, Starbucks, Tesla e Walt Disney. The Motley Fool consiglia le seguenti opzioni: chiamate lunghe da $ 145 di gennaio 2024 su Walt Disney, chiamate lunghe da $ 120 di marzo 2023 su Apple, chiamate corte da $ 92,50 di gennaio 2023 su Starbucks, chiamate corte da $ 155 di gennaio 2024 su Walt Disney e chiamate brevi da $ 130 di marzo 2023 su Apple . Il Motley Fool ha un politica di divulgazione.

Advertisement
Advertisement

Trending