Entra in contatto con noi

Mercati americani

Securities Finance Revisione H2 2022

Pubblicato

il

24 gennaio 2023 5:00 ETHYG, SPIARE, ACTV, AFMC, AFSM, ARKK, AVUV, BAPR, IVOO, IVOV, IVV, IVW, IWC, IWM, IWN, IWO, IWP, IWR, IWS, IYY, QQQ, SPLV, SPLX, SPMD, SMO, SPMV, SPSM, SPUS, SPUU, SPVM, SPVU, SPXE, SPXL, SPXN, SPXS, SPXT, SPXU, SPXV, SPIA, SPYG, SPIA, SPYX, SQEW, SQLV, SSLY, SSO, SPY, STLV, SVAL, SYLD, TMDV, TPHD, TPLC, TPSC, UAUG, UJAN, UMAR, UMAY, UOCT, UPRO, USEQ, USLB, USMC, USMF, USVM, EWD, GXF, EWL, FSZ, FLSW, EWN, TUR, EFNL, EWO, EWJ, DFJ, DXJ, SCJ, FJP, DBJP, DXJS, HEWJ, JPXN, GSJY, FLJP, FLJH, BBJP, EWJV, EWA, FLAU, EWY, FLKR, KORU, EWM, VGK, FEZ, IEV, EZU, DFE, FDD, FEP, SPUE, HEDJ, DBEU, EUDG, IEUR, HEZU, FEUZ, DBEZ, IEUS, CSUE, OEUR, EUUDV, PTUE, FIEE, GSEU, RFEU, FUGGIRE, FLEH, BBEU, FPXE, TLT, SPTL, VGLT, VLGSX, VUSTX, PRULX, VEDTX, FBLTX, PEDIX, IG, LQD, IBD, VTC, MIG, SPIB, VCIT, CORP, SPBO, PFIG, QLTA, LQDH, ESCR, FCOR, SKOR, LKOR, WFIG, GIGB, SUSC, IGEB, SPXB, FLCO, CORP, IIGV, IGBH, IGIB, USIG, GIGB, DRSK, LQDI, SCHI, VCEB, MBBB, RBND, LQDB, JHCB

Riepilogo

  • Le azioni americane, gli ETP, le obbligazioni societarie e i titoli di stato hanno tutti sovraperformato rispetto ai sei mesi precedenti.
  • Le obbligazioni societarie hanno continuato la loro corsa impressionante per tutta la seconda metà del 2022, aumentando i ricavi in ​​ogni trimestre.
  • Il 2022 è stato un anno eccezionale per i ricavi finanziari in titoli.

ipopba

Delos Gioielli
Delos Gioielli

6,4 miliardi di dollari dei ricavi da operazioni in titoli finanziari generati nel secondo semestre del 2022, l’anno con la migliore performance dal 2008.

  • I ricavi del secondo semestre sono aumentati del 17% su base annua
  • L’attività Specials negli Stati Uniti aumenta i ricavi
  • Le obbligazioni societarie producono rendimenti spettacolari
  • I titoli di stato vivono un anno vintage

SPGMI Finanza Titoli

Dopo un impressionante primo semestre del 2022, un notevole secondo semestre ha generato 6,417 miliardi di dollari di ricavi finanziari in titoli. Ciò rappresenta un aumento del 17% su base annua e colloca il 2022 come uno degli anni migliori per i ricavi finanziari in titoli dal 2008 ($ 13,2 miliardi), avendo prodotto un totale di $ 12,522 miliardi nell’intero anno.

Nonostante un calo dell’8% dei saldi durante tutto il periodo, i ricavi per 6,417 miliardi di dollari sono stati comunque raggiunti nei sei mesi fino a dicembre, con un aumento del 5% rispetto al primo semestre 2022. Le commissioni medie per il periodo sono aumentate di un rispettabile 21% rispetto a anno su anno e alla media l’utilizzo ha seguito l’esempio con un aumento del 9% rispetto al H2 2021. L’utilizzo medio per H2 per tutti i titoli è stato del 7%.

Una combinazione di maggiore volatilità del mercato, un ritorno del rischio geopolitico e l’aumento aggressivo dei tassi di interesse ha prodotto un terreno fertile per i partecipanti alla finanza in titoli per generare forti rendimenti sia nelle classi di attività a reddito fisso che in quelle azionarie. Le azioni americane, gli ETP, le obbligazioni societarie e i titoli di stato hanno tutti sovraperformato rispetto ai sei mesi precedenti, contribuendo agli straordinari risultati registrati sia nel semestre che nell’intero anno.

Advertisement

Nei mercati azionari i ricavi nel periodo sono aumentati del 12% su base annua a 4,848 miliardi di dollari. Le commissioni medie sono aumentate del 10% a 75 punti base e l’utilizzo è aumentato del 21% al 4,2%. L’aumento dei ricavi nel periodo è il risultato di un fervente mercato delle offerte speciali negli Stati Uniti. L’attività speciale nella regione ha raggiunto il picco nel mese di luglio, quando il 3,9% del saldo nelle azioni azionarie delle Americhe ha contribuito per oltre l’80% ai ricavi della regione. Durante il periodo, i settori dell’automobile e dei componenti, della vendita al dettaglio e dei media e dell’intrattenimento sono stati tutti richiesti. Questi settori sono rimasti popolari durante tutto l’anno.

Nei mercati azionari dell’area EMEA Svezia, Svizzera, Paesi Bassi, Turchia, Finlandia e Austria hanno registrato notevoli aumenti dei ricavi. La Svezia è diventata il terzo mercato più redditizio della regione per gli istituti di credito che hanno generato ricavi per 108 milioni di dollari. I titoli immobiliari, dei media e dell’intrattenimento sono rimasti al centro dell’attenzione dei mutuatari in questo mercato. In tutta la regione, i ricavi sono diminuiti del 9% su base annua. Anche le commissioni medie sono diminuite (-22%) ma l’utilizzo è aumentato del 59%.

In APAC, i ricavi su base annua sono diminuiti del 13% a $ 1,012 miliardi. Gli unici due mercati della regione che hanno registrato un aumento dei ricavi sono stati il ​​Giappone e l’Australia. L’Australia è stato il mercato che ha brillato in APAC per tutto il periodo con ricavi in ​​aumento del 50%, commissioni medie in aumento del 62% e utilizzo in aumento del 3% su base annua. Le azioni nel settore dei materiali sono rimaste prestiti popolari per tutto il periodo. In altri mercati APAC, i ricavi sono diminuiti in modo significativo sia in Corea del Sud che in Malesia insieme alle commissioni medie. Il Giappone è stato il mercato più importante della regione in termini di ricavi, contribuendo per il 26% al totale. L’utilizzo è aumentato significativamente nel periodo al 6,5%.

Gli ETP hanno registrato sei mesi eccezionali. Durante il periodo sono stati generati ricavi per 394 milioni di dollari e i saldi sono aumentati del 3%. La maggior parte dei ricavi è stata derivata dagli ETP americani, che hanno contribuito per l’85% al ​​totale. Nonostante l’utilizzo sia diminuito dell’8%, le commissioni medie sono aumentate del 20% rispetto all’anno precedente. Nove dei dieci ETP più redditizi erano ETF statunitensi. I prestiti popolari hanno seguito la tendenza osservata nei primi sei mesi dell’anno. ETF legati alle obbligazioni societarie come iShares iBoxx High Yield Bond ETF (HYG) e i principali ETF azionari su indici come l’ETF SPDR S&P 500 (SPIARE) sono rimasti i prestiti più popolari.

Advertisement

Le obbligazioni societarie hanno continuato la loro corsa impressionante per tutta la seconda metà del 2022, aumentando i ricavi in ​​ogni trimestre. Nel periodo sono stati generati 527 milioni di dollari dalla classe di attività, il che rappresenta un aumento del 69% su base annua. Durante il periodo, le commissioni medie sono aumentate del 70% a 40 punti base e l’utilizzo è aumentato del 21% al 5,8%. Il prestito di obbligazioni societarie è aumentato per tutto il periodo, poiché il tasso di aumento dei tassi di interesse è proseguito a ritmo sostenuto. Il calo dei prezzi e la diminuzione della liquidità del mercato hanno aumentato la domanda sostenuta che deve ancora mostrare segni di dissipazione.

Le entrate basate su commissioni per il prestito di titoli di stato sono state di 986 milioni di dollari nel secondo semestre, le maggiori in diversi semestri e un aumento del 19% su base annua. I prestiti del Tesoro USA hanno generato 565 milioni di dollari durante il periodo ei titoli di Stato europei hanno contribuito per 365 milioni di dollari, con un aumento su base annua rispettivamente del 10% e del 32%. Entrambe le asset class hanno beneficiato di notevoli aumenti delle commissioni medie. Anche i titoli di stato dei mercati emergenti hanno registrato un semestre positivo. I ricavi sono aumentati del 110% durante il periodo e le commissioni medie sono aumentate a 47 punti base, con un aumento del 114% su base annua. I titoli di stato hanno registrato una domanda sostenuta nel secondo semestre con un costante aumento delle commissioni fino a dicembre. I titoli di stato a breve scadenza sono rimasti popolari poiché la liquidità del mercato si è prosciugata in questa fascia di scadenze. Guardando verso il 2023, senza grandi cambiamenti nelle attuali condizioni di mercato, si prevede che l’attività di indebitamento in questa asset class rimarrà forte.

Conclusione

Il 2022 è stato un anno eccezionale per i ricavi finanziari in titoli. La domanda è stata distribuita su più asset class, con asset a reddito fisso, in particolare, che hanno registrato un diffuso interesse all’indebitamento. Nonostante la diminuzione delle giacenze nel periodo, il forte incremento sia dei canoni medi che degli utilizzi ha permesso ai ricavi di continuare a sovraperformare i semestri precedenti. Il calo simultaneo dei prezzi delle attività sia a reddito fisso che azionario nel corso del 2022 si è rivelato difficile da affrontare con successo per molti investitori. I mercati della finanza mobiliare hanno svolto un ruolo importante durante tutto questo periodo, non solo nella loro capacità di aggiungere valore agli investitori attraverso la generazione di rendimenti sempre più importanti, ma fornendo liquidità essenziale ai mercati finanziari durante i periodi di stress e incertezza.

Nota dell’editore: I punti riassuntivi per questo articolo sono stati scelti dagli editori di Seeking Alpha.

Advertisement

Questo articolo è stato scritto da

IHS Markit (Nasdaq: INFO) è leader mondiale in informazioni critiche, analisi e soluzioni per i principali settori e mercati che guidano le economie di tutto il mondo. L’azienda fornisce informazioni, analisi e soluzioni di nuova generazione ai clienti del mondo degli affari, della finanza e della pubblica amministrazione, migliorandone l’efficienza operativa e fornendo approfondimenti che portano a decisioni informate e sicure. IHS Markit ha più di 50.000 clienti aziendali e governativi chiave, tra cui l’80% di Fortune Global 500 e le principali istituzioni finanziarie del mondo. Con sede a Londra, IHS Markit è impegnata in una crescita sostenibile e redditizia.

Raccomandato per te

Advertisement
Advertisement

Trending