martedì 26 gennaio 2021

“Servono soluzioni concrete per crisi industriali aperte”, dice Benaglia

AGI – Il 2021 è partito con “tantissime crisi industriali aperte, molte a metà del guado”: servono soluzioni concrete, a partire da “vertenze simbolo” come la Whirlpool. Lo afferma il segretario generale della Fim Cisl, Roberto Benaglia, secondo cui bisogna “arrivare a situazione risolutive e garantire risultati stabili a decine di migliaia di lavoratori con ammortizzatori sociali che stanno per finire“. “Per i lavoratori della Whirlpool – spiega Benaglia all’AGI – è prevista la cassa integrazione fino a 31 marzo: questo tempo va usato per dare soluzioni industriali e occupazionali”.

Benaglia ricorda poi che il 12 dicembre partirà il confronto con ArcelorMittal per gestire il piano occupazionale: “non vogliamo la cig per 5 anni ma la ripresa degli investimenti e del lavoro”. La strada da percorrere per ridare slancio all’industria italiana – sottolinea il leader Fim – è quella degli investimenti ma “vi sono troppe incertezze”. “Se il Paese riparte alcune crisi troveranno una soluzione fattiva. Il g

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo