mercoledì 25 novembre 2020

Sulle azioni Tesla è giunto il momento di prendere una decisione?

Dopo il un mostruoso 600% di guadagno da inizio anno  gli investitori si stanno chiedendo quale decisione prendere sul titolo Tesla.

La casa automobilistica fondata da Elon Musk, Tesla Motor Company (TSLA) sarà presto inclusa nell’indice S&P 500. Molti investitori probabilmente guarderanno più da vicino il titolo ed alcuni di loro capiranno che forse è abbastanza tardi per fare una mossa all Warren Buffett sul titolo: ovvero acquistare a prezzi bassissimi società con potenzialità enormi.

Anche se non c’è mai un modo per essere certi dell’andamento di un titolo nel lungo periodo, gli investitori dovrebbero almeno fare del loro meglio per capire se la valutazione attuale sembra avere senso o meno.

Il 2020 è stato un anno mostruoso, in tutti i sensi

Oltre alla crescita a cui abbiamo assistito fino ad ora, recentemente il titolo ha subito un’accelerazione. Le consegne del terzo trimestre sono aumentate del 54% anno su anno, guidate principalmente dall’aumento della produzione del modello Y lanciato a marzo dalla società.

Tesla si è espansa in modo aggressivo quest’anno, includendo il lancio sul mercato della sua Model Y prima del previsto e la costruzione di nuove linee di produzione in nuovi stabilimenti.

La casa automobilistica è uscita dal 2019 con la capacità di produzione installata per produrre 640.000 veicoli all’anno. Da allora, Tesla non solo ha installato attrezzature per altri 200.000 veicoli all’anno, ma ha anche iniziato a costruire linee di produzione completamente nuove nei suoi nuovi stabilimenti a Shanghai, Berlino e Texas.

Il 2020 è stato anche l’anno in cui Tesla è passata dalla perdita di denaro alla generazione di profitti sostanziali. La casa automobilistica ha generato $ 1,4 miliardi di flusso di cassa gratuito nel solo terzo trimestre del 2020.

In breve, le azioni di Tesla potrebbero rivelarsi gratificanti anche da questi livelli, sebbene l’esecuzione e il continuo guadagno di quote di mercato richiesti da Tesla siano tutt’altro che garantiti.