giovedì 26 maggio 2022

Tether, la stablecoin più grande del mondo è scesa al di sotto della soglia di 1 dollaro. Panico tra gli investitori

Tether, la stablecoin più grande del mondo , giovedì ha rotto al di sotto della soglia di $ 1 in mezzo al panico nel mercato delle criptovalute.

Il token è sceso a un minimo di 95 centesimi in alcuni scambi intorno alle 3: 15 am ET. Dovrebbe essere ancorato 1-a-1 al dollaro USA.

Il declino di Tether è arrivato dopo che terraUSD, una stablecoin diversa, è crollata al di sotto 30 centesimi mercoledì. Ha portato a timori di un possibile contagio del mercato.

Vijay Ayyar, capo dell’exchange internazionale di criptovalute Luno, ha affermato che la mossa di tether era probabilmente una “paura guidata dalla speculazione” derivante da le ricadute del crollo di UST.

“L’ambiente è maturo perché le notizie di tali eventi possano causare increspature sui mercati, come possiamo vedere”

ha detto alla CNBC.

Le stablecoin sono un po’ come i conti bancari del mondo delle criptovalute, progettati per fungere da solida riserva di valore a cui gli investitori possono rivolgersi in tempi di volatilità del mercato. Tether e USDC, le due stablecoin più grandi, dovrebbero essere garantite da una quantità sufficiente di denaro trattenuto in una riserva per garantire che i depositanti possano ricevere i loro dollari quando vogliono effettuare un prelievo.

Ma ci sono state a lungo dubbi sul fatto che tether abbia effettivamente risorse sufficienti per eseguire il backup del peg di $ 1 previsto. Tether, la società con lo stesso nome, in precedenza aveva affermato che tutti i suoi token erano garantiti 1 a 1 da dollari detenuti in una riserva.

Tuttavia, dopo un accordo con il procuratore generale di New York , è stato rivelato che Tether faceva affidamento su una serie di altre attività, tra cui le “commercial papers” una forma di debito non garantito a breve termine, per sostenere il proprio token. Da allora Tether ha ridotto la quantità di commercial paper nelle sue riserve e afferma che prevede di ridurre ulteriormente le sue partecipazioni nel tempo.

Giovedì precedente, Paolo Ardoino, Chief Technology Officer di Tether, ha insistito sui possessori di tether ricevi sempre $ 1 quando riscatti i loro token.

Circa 300 milioni di token tether sono stati ritirati negli ultimi 24 ore “senza una goccia di sudore”, ha twittato.

Nicholas Bonnet, un quant del broker di criptovalute Aplo, ha detto che alcuni trader stavano sfruttando il calo in tether tramite giochi di arbitraggio, essenzialmente acquistando il token per meno di $ 1 e poi riscattandolo con un dollaro.

“I pool di liquidità di prima mattina che ti permettevano di scambiare il tether con altre cose erano quasi vuoto”, ha detto.

“Ciò potrebbe aver creato un effetto a spirale di panico a breve termine da parte delle persone vedendo che il tether veniva scambiato al di sotto del peg e non aveva un modo rapido per uscire tether.”

 

Fonte: CNBC